Jo Fontaine è una donna di 33 anni, viene da Dunstable e quello che fa per sentirsi bella e a proprio agio con il suo corpo potrebbe lasciare assolutamente sconvolti. Ama piercing e tatuaggi ma, avendone già molti, questa volta ha voluto optare per qualcosa di diversi: la scarificazione. In pratica, la pelle viene tagliata con un bisturi e rimossa in modo permanente, fino a formare un disegno indelebile.

A differenza dei tatuaggi, non viene utilizzato l’inchiostro, ma ci si serve dei tagli. Inoltre, se da un lato i primi possono essere “cancellati” con il laser, la scarificazione è irreversibile. Jo ha deciso dunque di provare questa pratica per avere disegnate delle zampette di gatto sulla gamba. “Mi piace essere all’avanguardia. Ho 13 tatuaggi e 27 piercing, la scarificazione è qualcosa di diverso. E’ praticata nelle comunità di tutto il mondo da secoli, ma sciocca ancora molte persone perché è un processo estremamente invasivo e quasi cruento”, ha dichiarato la 33enne.

Negli ultimi tempi, imprimere dei tagli sulla pelle, però, sta diventando un vero e proprio trend nel Regno Unito e negli Stati Uniti, anche se è una pratica molto più dolorosa rispetto ai tradizionali tatuaggi. Jo oggi è felice del risultato raggiunto, ora dovrà curarne l’igiene in modo accurato, così da evitare possibili infezioni. Per il momento è come se fosse una ferita aperta, ma una volta cicatrizzata si riuscirà a vedere l’effetto finale. Chissà in quanti riuscirebbero ad avere il suo stesso coraggio pur di avere un disegno impresso sul corpo in modo davvero indelebile.