Jade Beadle ha 24 anni ed ha vissuto una tragedia. Lo scorso agosto, dopo 39 settimane di gravidanza, la sua bambina, Tanya, è nata morta. Per ricordarla nel modo migliore ha realizzato una tomba diversa dal solito nel cimitero di Kindlington, a Oxfordshire. Ha la ghiaia, la recinzione e le scritte totalmente in rosa ed è decorata con una statua di un angioletto che dorme, fiori colorati, giocattoli e mulini a vento.

I funzionari del cimitero le vogliono però far rimuovere tutto perché non sarebbe in linea con le norme cimiteriali. Il Consiglio Parrocchiale di Kidlington ha infatti dichiarato: “Ninnoli e luci poste sulla tomba violano le regole del cimitero di nostra proprietà”. La bambina può avere solo una lapide, priva di decorazioni e di colori stravaganti e, se non si eliminerà tutto entro sabato, si ricorrerà all’intervento di una squadra speciale. Jade ha affermato che realizzare quella tomba le ha dato la sensazione di fare qualcosa per la sua bambina. Per tutto questo tempo è stata la sua unica consolazione. Infatti, andare al cimitero e curare nei dettagli quella creazione, l’ha fatta sentire come se si fosse presa cura anche della sua piccola.

Non ci sono né lanterne né carillon e per quanto ne so nessuno si è lamentato. E’ solo rosa. Se verrà tolto tutto è come se lei mi fosse portata via ancora una volta”, ha dichiarato la ragazza. La cameretta della piccola Tanya era infatti già pronta per il suo arrivo e con questa tomba diversa dal comune Jade ha voluto ricostruire l’atmosfera che l’avrebbe accolta in casa al suo arrivo.