Charli Howard  è una ragazza inglese di 23 anni e di professione fa la modella. Ha un corpo perfetto, porta la 38 e, a prima vista, nessuno penserebbe mai che è troppo grassa per lavorare nel mondo della moda. Il fashion system però non sembra pensarla così, dato che più volte è stata scartata durante i casting a causa delle presunte forme “troppo” abbondanti.

Dopo che la sua agenzia le ha consigliato di dimagrire, Charli ha deciso di sfogarsi su Facebook per far capire a tutti che il mondo della moda crea degli ideali di bellezza malati ed insani. "Mi rifiuto di sentirmi in colpa perché non raggiungo i vostri ridicoli e inottenibili standard di bellezza mentre voi state seduti tutto il giorno alla scrivania, divorando torte e biscotti e criticando me e le mie amiche per il nostro aspetto fisico", ha scritto la ragazza in un post. Nonostante porti la 38, Charli subisce quotidianamente delle critiche a causa del peso e spesso si è anche vergognata del suo corpo.

Quello che si chiede è se è necessario arrivare all’anoressia per poter calcare una passerella, di certo non può tagliarsi le ossa dei fianchi solo per indossare i minuscoli vestiti che le vengono proposti dall’agenzia. “Più ci costringete a perdere peso, più gli stilisti realizzeranno vestiti che si adattino alle vostre misure, e più le giovani ragazze si ammaleranno. Non è più un'immagine che voglio rappresentare”, ha spiegato la 23enne. Il suo sfogo ha ottenuto moltissimi like, soprattutto da donne, agenzie e fotografi. Il mondo della moda trasmette un ideale di bellezza femminile insano ed è arrivato il momento di mettere fine a questa realtà raccontando le assurde storie delle ragazze come Charli.