Olivia Quigley ha 24 anni, viene da Brookfield, Wisconsin, ed è una velocista. La sua storia però è diversa da tutte le altre sue colleghe. Olivia affronta la vera sfida nella vita quotidiana, lontana dalla pista. E’ autistica e di recente le è stato diagnosticato un cancro al seno al quarto stadio, che le lascia poche possibilità di sopravvivenza. Dopo essersi sottoposta a 5 mesi di chemioterapia, ha chiesto ai medici di interrompere il trattamento.

Il suo sogno è sempre stato quello di partecipare ai Giochi Olimpici di Los Angeles del 2015 e così ha detto che avrebbe ripreso le cure al ritorno da questa esperienza. Lo scorso sabato, ha infatti partecipato alla cerimonia di apertura ed addirittura ha vinto la medaglia d’oro in una delle gare, sbaragliando la concorrenza. Marty Smith, sua amica e sostenitrice, ha mostrato sui social quel momento meraviglioso. Il suo messaggio è stato retweettato migliaia di volte. Sono moltissimi gli utenti del web che sono rimasti colpiti dalla sua storia e che non hanno potuto fare a meno di emozionarsi.

Naturalmente, un successo non è totale senza il sostegno della propria mamma, che era in prima fila sugli spalti ad acclamare la propria “bambina”. Olivia per il futuro spera che la chemioterapia riesca a tenerla in vita ancora per molto e che la sua storia possa essere d’ispirazione per tutti quelli che sono nelle sue stesse condizioni. Questa ragazza di 24 anni ha dimostrato che di fronte alle sfide non bisogna mai arrendersi, ma al contrario si deve sempre dare il massimo per godersi ogni attimo della propria vita al 100%.