Lennox Moles è è un bambino australiano ed è nato prematuro alla 25esima settimana di gravidanza al termine di un parto di ben 7 ore. Appena venuto al mondo pesava solo 800 grammi e, prima di metterlo nell’incubatrice, per portare alla normalità la sua temperatura, evitando l’ipotermia, i medici del The Royal Women's Hospital lo hanno chiuso in un sacchetto di plastica. La mamma Lilly Munro non si è fatta prendere dal panico, ha capito che si trattava di una pratica comune per tenere al caldo i bambini nati prematuri.

E’ stato messo in un sacchetto che sembrava da forno ed è stato portato via. Lo hanno fatto per regolare la sua temperatura, non ho avuto paura”, ha spiegato la donna, che aveva già affrontato altre tre gravidanze prima di allora. Si era accorta che qualcosa non andava già alla 24esima settimana di gestazione e, dopo aver fatto un’ecografia, ha capito che doveva dare alla luce il bimbo il prima possibile, altrimenti gli avrebbe fatto perdere la vita. Lennox ha trascorso 111 giorni in ospedale prima di essere portato a casa, aveva solo il 50% di possibilità di sopravvivere ma oggi sta finalmente bene e i suoi genitori lo definiscono il “bambino del miracolo”.

Ha ancora dei piccoli problemi e in futuro probabilmente dovrà sottoporsi a un intervento agli occhi, che non hanno avuto il tempo di svilupparsi completamente, ma può ritenersi fortunato. Ha combattuto duramente per restare in vita ma alla fine ce l’ha fatta e rende la quotidianità dei suoi genitori assolutamente meravigliosa. Quando lo tengono tra le braccia, si sentono i più felici del mondo.