La lavatrice, a carica frontale o a carica dall'alto, slim, da incasso o portatile, è un elettrodomestico indispensabile per lavare in modo impeccabile, in pochissimo tempo e senza sforzi grandi quantità di bucato. Ormai è impossibile non averne una in casa e la sua presenza è diventata fondamentale. Quando è comparsa sul mercato è stata una vera e propria rivoluzione perché ha permesso alle donne di liberarsi dal gravoso impegno di lavare i panni a mano e di avere molto più tempo libero. Questa attività, infatti, poteva richiedere anche un'intera giornata. I primi paesi in cui iniziarono a comparire le prime macchine lavapanni, realizzare in legno e che si azionavano a mano, furono l'Inghilterra e la Germania, nel XVII secolo. La prima lavatrice elettrica, invece, fu inventata nel 1910 da un ingegnere americano, Alva J. Fisher. Oggi in commercio c'è una scelta vastissima e scegliere le migliori lavatrici non è facile.

Ma quale lavatrice comprare? Non basta, infatti, scegliere la lavatrice dal design più bello, né tanto meno ci si può basare solo sul prezzo o sulla marca. Bisogna valutare attentamente, oltre alla marca, tutte le caratteristiche tecniche dell'apparecchio e scegliere così il migliore in base alle proprie esigenze e al rapporto qualità-prezzo. Le lavatrici slim, compatte o quelle portatili, ad esempio, sono adatte a chi ha poco spazio, oppure ai single e alle coppie che non hanno molti panni da lavare ogni giorno. I modelli più capienti, che riescono a lavare fino a 9-10 kg di bucato, sono invece più adatti alle famiglie.

Oltre alla capacità di carico, bisogna poi valutare anche il numero e i tipi di programmi di lavaggio. Le migliori lavatrici hanno di solito programmi specifici per capi delicati, come quelli in seta e in lana, che altrimenti andrebbero lavati a mano. Altri fattori decisivi nella scelta sono la velocità della centrifuga, la classe energetica che ne determina i consumi, la rumorosità, i materiali e l'ingombro.

Per aiutarvi a fare la giusta scelta, abbiamo stilato una classifica delle lavatrici delle migliori marche attualmente in commercio, aggiornata a marzo 2021. Di ogni lavatrice troverete un'approfondita scheda informativa con le caratteristiche tecniche, i pro e contro di cui tenere conto e alcuni suggerimenti su dove comprarla al prezzo più conveniente. Inoltre, troverete una pratica guida all'acquisto, con tutti i fattori da valutare. Prima però capiamo come funziona una lavatrice e quale comprare per soddisfare le proprie esigenze di spazio e di lavaggio.

Come funziona una lavatrice

La lavatrice è un elettrodomestico che inzuppa, deterge, muove gli indumenti sporchi e li pulisce, eliminando macchie e sporco. Successivamente i panni vengono strizzati per rimuovere l'acqua in eccesso. Ma come funziona precisamente una lavatrice? I panni e la biancheria sporca vengono inseriti all'interno del cestello rotante e, in seguito, vengono inzuppati con dell'acqua molto calda che riempie la vasca contenente il cestello. Un altro getto d'acqua scioglie poi il detersivo che viene inserito all'interno dell'apposito cassetto. Una volta che il detersivo arriva all'interno del cestello questo si aziona e inizia a muoversi mischiando acqua e detersivo e facendoli penetrare all'interno delle fibre dei tessuti. Ovviamente il cestello si muove in base al programma di lavaggio selezionato. Successivamente la lavatrice inizia la fase di risciacquo: la vasca viene di nuovo riempita con dell'acqua e il cestello inizia a muoversi ma, questa volta, per rimuovere il sapone. Completata questa fase l'acqua viene scaricata e si aziona la centrifuga, utile per rimuovere quanta più acqua possibile e rendere più rapida l'asciugatura dei panni.

Classifica aggiornata delle migliori lavatrici di marzo 2021

Per stilare la classifica delle migliori lavatrici a carica frontale, a carica dall'alto, slim, da incasso o portatili attualmente in commercio, abbiamo selezionato quelle delle migliori marche più vendute e meglio recensite su Amazon. Abbiamo inoltre tenuto conto delle caratteristiche tecniche di ogni apparecchio, del design e del rapporto qualità-prezzo. Per ogni lavatrice abbiamo indicato i pro e contro e dove acquistarla al miglior prezzo.

1. Lavatrice Samsung WW90T986ASE: la migliore a carica frontale

Iniziamo la nostra classifica delle migliori lavatrici con Samsung WW90T986ASE, ritenuta la migliore lavatrice in assoluto attualmente disponibili in commercio. Si tratta di una lavatrice a carica frontale dotata di intelligenza artificiale che impara a regolare i lavaggi in base alle abitudini dell'utente. La tecnologia Al Control, infatti, personalizza i cicli di lavaggio e suggerisce i migliori in base alle proprie necessità quotidiane, mentre la tecnologia Smart Things fornisce anche consigli e suggerimenti per ottimizzare il funzionamento dell'elettrodomestico. La capacità di carico è di 9 Kg, la velocità di centrifuga massima è di 1600 giri al minuto, mentre la classe di efficienza energetica è la A+++.

Prezzo: circa 835 Euro

Pro: è tecnologica, intuitiva e concede prestazioni di lavaggio eccellenti.

Contro: non emergono attualmente criticità da parte degli utenti che hanno acquistato questa lavatrice.

2. Lavatrice Haier HW80-B14636: la migliore per consumi ridotti

La lavatrice Haier HW80-B14636 è un modello a carica frontale con una capacità di lavaggio a pieno carico di 8 Kg e con una velocità. di centrifuga massima di 1400 giri/minuto. Tra le sue principali caratteristiche segnaliamo la presenza dell'opzione "Vapore Steam Wash", che distende le fibre dei tessuti consentendo al detergente di penetrare più a fondo e di rimuovere anche le macchie più difficili, e il trattamento anti-batterico ABT Su oblò e guarnizioni che elimina il 99,8% dei batteri e ne previene la proliferazione. Il motore diretto "Direct Motion", infine, la rende estremamente silenziosa. Classe energetica: A+++ – 50%. Misure (larghezza x altezza x profondità): 55 cm x 59.5 cm x 85 cm.

Prezzo: circa 400 Euro

Pro: ha programmi adatti a tutti i principali tipi di tessuti, consuma pochissimo grazie alla classe energetica A+++ -50%, è poco ingombrate ed economica. Ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che hanno acquistato questo prodotto.

3. Lavatrice SanGiorgio SES510D: la migliore economica

SanGiorgio SES510D Lavatrice slim

La lavatrice slim fatta in Italia SanGiorgio SES510D è profonda solo 45 cm, ma ha una capacità di carico leggermente inferiore alla precedente (5 kg). Ha 15 programmi di lavaggio, tra cui quello per capi sintetici, per capi in cotone, per capi in lana, per i jeans, per la camicie, per l'abbigliamento sportivo, per i delicati e perfino per tende e piumoni. Inoltre, dà la possibilità di regolare la temperatura e la velocità della centrifuga (massimo 1000 giri). Altre utilissime funzioni sono l'ammollo, l'acqua in vasca, il prelavaggio, i risciacqui extra e la partenza ritardata, per programmare il lavaggio. Per una maggiore sicurezza, la lavatrice è dotata di controllo antischiuma e antitrabocco. Classe energetica: A+. Misure: 85 x59,5 x 45 cm.

Prezzo: circa 250 Euro

Pro: ha tantissimi programmi di lavaggio ed è possibile regolare la temperatura e la centrifuga in base alle esigenze. Consuma poco e costa poco.

Contro: secondo alcuni utenti Amazon che l'hanno acquistata e recensita, è un po' rumorosa.

4. Lavatrice Beko WTX61031W: la migliore con pareti anti-vibrazioni

Lavatrice Beko WTX61031W

La lavatrice Beko WTX61031W è leggermente più ingombrate dei modelli slim visti precedentemente (è profonda 49 cm) e ha una capacità di carico di 6 Kg. Grazie alla classe energetica A+++, consuma pochissimo. La centrifuga ha una velocità massima di 1000 giri e i programmi di lavaggio sono in tutto 15, tra cui quelli per capi in cotone e sintetici, quello per la lana, garantito Woolmark, il programma specifico per piumino, quello per le camicie, che riduce le pieghe, e quello veloce da 30 minuti. Inoltre, è possibile programmare il lavaggio con la partenza ritardata. Il punto forte di questa lavatrice è il sistema Aquafusion, che chiude temporaneamente il tubo di scarico nelle fasi iniziali del ciclo di lavaggio, evitando sprechi di detersivi e garantendo una pulizia più profonda. Le pareti Silent Tech della lavatrice sono pensate per assorbire le vibrazioni e ridurre il rumore. Rumorosità: 63 dB in fase di lavaggio, 78 dB durante l'asciugatura. Misure: 60 x 49 x 84 cm.

Prezzo: circa 300 Euro

Pro: grazie alla classe energetica A+++ e al sistema Aquafusion, consuma poco ed evita gli sprechi. Ha programmi adatti a tutti i tipi di capi e tessuti.

Contro: ad eccezione del programma breve da 30 minuti, gli altri programmi di lavaggio hanno una lunga durata.

5. Lavatrice Candy CSS14102T3-01: la migliore tecnologica

La lavatrice Candy CSS14102T3-01 attualmente è la più venduta su Amazon e ha tantissime recensioni positive. Ha una capacità di carico di ben 10 kg, ma è profonda 54 cm. Si tratta di una lavatrice smart, che può essere collegata allo smartphone scaricando l'applicazione Candy simply-Fi. L'app aiuta a trovare il ciclo di lavaggio più adatto e monitora il funzionamento della lavatrice, grazie alla funzione Smart Check-up. In caso di malfunzionamento o guasto, l'applicazione aiuta a individuare la soluzione. Ha programmi di lavaggio adatti a tutti i tessuti, tra cui quello per la lana, approvato Woolmark. La centrifuga ha una velocità massima di 1400 giri. Classe energetica: A+++. Rumorosità: 60 dB durante il lavaggio, 81 dB durante la centrifuga. Misure: 85 x 60 x 54 cm.

Prezzo: circa 530 Euro

Pro: è smart, ha una grande capacità di carico e numerosi programmi, tra cui quello breve da 59 minuti, molto efficace per i lavaggi quotidiani. Consuma poco, grazie alla classe energetica A+++.

Contro: utilizzando la centrifuga oltre i 1000 giri, i capi a volte risultano un po' stropicciati.

6. Lavatrice Bosch WAK20168IT: la migliore per rapporto qualità/prezzo

lavatrice Bosch WAK20168IT

Questa lavatrice, pur non essendo la più venduta su Amazon, ha recensioni esclusivamente positive: la Bosch WAK20168IT. Ha una capacità di carico di 8 kg e una velocità di centrifuga massima di 1000 giri. I programmi si adattano ai capi di ogni tipo ed è particolarmente utile quello rapido da 30 minuti, che può essere ridotto anche a 15, per capi freschi e puliti in pochissimo tempo. Utilissima anche l'opzione aggiungi bucato, per inserire capi nel cestello a lavaggio già avviato. La funzione ActiveWater regola in automatico la quantità d'acqua, per evitare inutili sprechi. Grazie al design anti-vibrazioni, è poco rumorosa anche durante la centrifuga. Classe energetica: A+++. Misure: 60 x 59 x 84,8 cm.

Prezzo: circa 400 Euro

Pro: è una lavatrice base con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Contro: gli utenti Amazon che l'hanno acquistata non hanno riscontrato aspetti negativi.

7. Lavatrice Indesit BWE 91284X WSSS IT: la migliore silenziosa

Lavatrice Indesit BWE 91284X WSSS IT

Un'altra lavatrice che ha recensioni totalmente positive è la Indesit BWE 91284X WSSS IT. Ha una capacità di carico di ben 9 kg e una velocità massima di centrifuga di 1200 giri al minuto. È dotata di motore inverter e display led multifuzione. Grazie al motore, al nuovo sistema idraulico e alla tecnologia Silent, questa lavatrice è silenziosissima e può essere usata anche nelle ore notturne senza problemi, con un notevole risparmio sulla bolletta. Ha 16 programmi, tra cui quello per lana, quello per piumini e il rapido da 30 minuti. Con il Delay Timer è possibile ritardare la partenza da 1 a 24 ore. Classe energetica: A+++. Misure:85 x 59.5 x 60.5 cm.

Prezzo: circa 315 Euro

Pro: è molto capiente e silenziosa. Consuma poco e ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Contro: non è adatta ai piccoli spazi.

8. Lavatrice Indesit EWD 81252 W IT.M: la migliore classe A++

Lavatrice Indesit EWD 81252 W IT.M

Quest'altra lavatrice Indesit è un modello con una capienza leggermente inferiore rispetto al precedente (8 kg), ma ha una centrifuga ugualmente potente (1200 giri al minuto) e lo stesso numero di programmi di lavaggio (16 in totale, tra cui quelli per capi delicati in lana, seta e piumini). Una volta scelto il programma, è possibile personalizzarlo scegliendo la temperatura dell'acqua e la velocità di centrifuga, per il massimo rispetto di capi e tessuti. È possibile ritardare la partenza del lavaggio e selezionare la funzione Energy Saver per risparmiare energia. Classe energetica: A++. Rumorosità: 61 dB in fase di lavaggio, 80 dB durante la centrifuga. Misure: 59,5 x 57,2 x 85 cm.

Prezzo: circa 360 Euro

Pro: offre la possibilità di regolare la temperatura e la centrifuga manualmente, indipendentemente dal programma di lavaggio. Ha un buon rapporto qualità-prezzo.

Contro: è un po' rumorosa durante la centrifuga.

9. Lavatrice Candy Aqua 1142D1: la migliore compatta

Candy Lavatrice compatta Aqua 1142D1

La lavatrice compatta Candy Aqua 1142D1 è perfetta per chi ha pochissimo spazio in casa, per i single e le coppie che non hanno bisogno di lavare grandi quantità di bucato, ma desiderano comunque una lavatrice ad alte prestazioni. Oltre che in piccoli appartamenti, questa lavatrice può essere installata anche su barche e camper. Le sue dimensioni, infatti, sono super ridotte: 44 cm di profondità, 51 cm di larghezza e 69 cm di altezza. La capacità di carico è di 4 kg. Pur essendo piccola, ha le stesse funzioni di una lavatrice tradizionale: tra i numerosi programmi, ce n'è uno per capi delicati e diversi brevi, per lavare il bucato in meno di 30 minuti. Inoltre, è possibile ritardare la partenza. Velocità massima della centrifuga: 1100 giri al minuto. Classe energetica: A+.

Prezzo: circa 390 Euro

Pro: è super compatta, si adatta bene anche agli spazi più ridotti. Ciò nonostante, ha tutte le funzioni di una lavatrice normale.

Contro: meno adatta a grandi quantità di bucato.

10. SanGiorgio SEN912D: la migliore lavatrice fatta in Italia

Lavatrice SanGiorgio SEN912D

La lavatrice SanGiorgio SEN912D, che ha caratteristiche simili all'altra lavatrice dello stesso brand che abbiamo visto più su, ha una capacità di carico di 9 kg, mentre la velocità massima della centrifuga raggiunge i 1200 giri al minuto. Ottimi i consumi, grazie alla classe energetica A+++. I programmi di lavaggio sono in tutto 15, tra troviamo quello per lana, quello per capi delicati, quello per piumoni, quello per le tende e quello per i jeans. Inoltre, è possibile regolare la temperatura dell'acqua e la velocità della centrifuga manualmente. È possibile ritardare la partenza, per avviare il lavaggio nelle ore serali. Misure: 59,5 x 60 x 85 cm.

Circa: 320 Euro

Pro: è una lavatrice molto capiente, con funzioni base che possono essere personalizzate in base alle esigenze del momento, adatta alle famiglie.

Contro: alcuni utenti Amazon che l'hanno acquistata, hanno riferito che durante la centrifuga ad alti giri tende a muoversi e far rumore.

11. Lavatrice Beko WUX61032W: la migliore slim

La lavatrice slim a libera installazione Beko WUX61032W rimane uno dei migliori prodotti attualmente in commercio per rapporto qualità-prezzo. Si tratta di una lavatrice poco profonda, con una capacità di carico di 6 kg. La centrifuga ha una velocità massima di 1000 giri e può essere regolata in base alle necessità. In programmi di lavaggio sono in tutto 15, tra cui quello per lana, approvato Woolmark, il lavaggio a mano e quello rapido. Classe energetica: A+++. Misure: 60 cm x 45 cm x 84 cm.

Prezzo: circa 230 Euro

Pro: è poco ingombrante e ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Contro: si tratta di un prodotto basico, ma comunque efficiente e capace di concedere ottime performance di lavaggio.

12. Lavatrice Whirlpool AWE6010: la migliore a carica dall'alto

Un'altra lavatrice dall'ottimo rapporto qualità prezzo è Whirlpool AWE6010 a carica dall'alto e a libera installazione, ideale per chi non ha ampi spazi domestici a disposizione e cerca un elettrodomestico compatto facile da posizionare. Con una capacità di carico di 6 Kg ed una velocità di centrifuga massima di 1000 giri/minuto offre ottime prestazioni di lavaggio, lasciando gli indumenti poco umidi e facili da asciugare. Tra i suoi programmi segnaliamo "Rapido 30", che concede un bucato perfetto in soli trenta minuti, e la funzione "6° Senso" che protegge i capi anche più delicati. Classe energetica: A++. Misure: 40 x 60 x 90 cm.

Prezzo: circa 280 Euro

Pro: l'ottimo rapporto qualità prezzo, le dimensioni compatte e la presenza del programma di lavaggio rapido.

Contro: il design può risultare un po' antiquato.

13. Lavatrice Miele WSA 033 WCS: la migliore con motore inverter

La lavatrice standard a carica frontale Miele WSA 033 WCS ha una capacità di carico di 7 Kg e una velocità di rotazione massima della centrifuga di ben 1400 giri/minuto. Questa lavatrice è dotata di un cestello a nido d'ape che fa scivolare la biancheria su un sottile strato d'acqua, evitando che i tessuti strofinino contro le pareti del cestello. Tra le sue principali caratteristiche segnaliamo la presenza di diverse funzioni speciali: "Lana", "Express 20′", "Capi outdoor" e "Impermeabilizzare". Il motore inverter con tecnologia "ProfiEco" garantisce lavaggi profondi, silenziosi ed economici. Classe energetica: A+++. Misure: 63.6 x 59.6 x 85 cm.

Prezzo: circa 700 Euro

Pro: è un elettrodomestico efficiente, facile da utilizzare e di indiscussa qualità.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti Amazon che hanno acquistato questa lavatrice Miele.

14. Lavatrice Hotpoint RSG 923 EU: la migliore classe A+++

Con una capacità di carico di ben 9 Kg e una velocità di centrifuga massima di 1200 giri/minuto, la lavatrice Hotpoint RSG 923 EU a carica frontale è ideale per le famiglie numerose o per chi utilizza frequentemente questo elettrodomestico. Tra le sue principali caratteristiche segnaliamo, oltre all'efficienza, la silenziosità e il design moderno, che la rende esteticamente gradevole. Essendo a libera installazione e non ingombrante risulta facilmente posizionabile. Classe energetica: A+++.

Prezzo: circa 350 Euro

Pro: il rapporto qualità prezzo e gli ottimi risultati di lavaggio con qualsiasi tipologia di tessuto.

Contro: tutti gli utenti Amazon sono soddisfatti dell'acquisto.

15. Lavatrice Candy CBWMS 914TWH-S: la migliore a incasso

La lavatrice Candy CBWMS 914TWH-S a incasso ha una capacità di carico di 9 Kg ed una velocità di centrifuga massima di 1400 giri/minuto: questo vuol dire che offre ottime prestazioni di lavaggio e che i capi, una volta terminato il ciclo, risulteranno poco umidi e facili da asciugare. Dispone di motore inverter, efficiente e silenzioso, e di connettività Wi-Fi che permette di gestirla anche da remoto e della pratica partenza ritardata. Tra i programmi segnaliamo quelli rapidi, il programma lana e "Hygiene 60°" che rimuove sporco e batteri dai capi in cotone anche a 60°. Classe energetica: A+++. Misure: 59 x 82 x 54 cm (LxAxP).

Prezzo: circa 450 Euro

Pro: è una lavatrice perfetta per soddisfare le esigenze di lavaggio di una famiglia, anche numerosa, concedendo ottime performance. Ottimo anche il rapporto qualità/prezzo.

Contro: alcuni utenti Amazon segnalano che la centrifuga può risultare leggermente rumorosa.

16. Lavatrice Samsung WW70K510UW: la migliore per potenza della centrifuga

La lavatrice a carica frontale Samsung WW70K510UW, con capacità di carico di 7 Kg e velocità di centrifuga massima di 1400 giri/minuto, è molto comoda e pratica, grazie al sistema "Add Wash" che consente di inserire capi o detergente in più in qualsiasi fase del lavaggio. La presenza della tecnologia "Smacchia Tutto Plus" aiuta a rimuovere facilmente anche le macchie più ostinate, mentre il programma "Eco lavaggio" permette di lavare gli indumento, con alte o basse temperature, risparmiando energia ed offrendo un pulito ottimale. Classe energetica: A+++. Misure: 60 x 85 x 55 cm (L x A x P).

Prezzo: circa 500 Euro

Pro: dispone di motore digital inverter che garantisce risparmio energetico, ottimi risultati e bassa rumorosità.

Contro: se si spegne accidentalmente, la lavatrice non mantiene il programma di lavaggio, che va reimpostato nuovamente.

17. Lavatrice oneConcept DB004: la migliore portatile

Concludiamo la nostra classifica delle migliori lavatrici di marzo 2021 con un modello particolare, completamente diverso da quelli che abbiamo descritto ed analizzato fino a questo momento. OneConcept DB004 è una lavatrice portatile ideale per chi vive da solo in un piccolo appartamento, per gli studenti, o per chi è solito fare delle vacanze in campeggio o in camper. Dispone di un pratico sistema di sicurezza anti-trabocco, di scarico orientabile e di due allacciamenti per l'acqua. La potenza di lavaggio è di 380 W, quella della centrifuga di 160 W, mentre la capacità di carico è di 4,8 Kg. Le dimensioni sono ovviamente compatte ed il prezzo è ottimo rapportato alla qualità della lavatrice.

Prezzo: circa 150 Euro

Pro: le dimensioni contenute e la capacità di carico soddisfacente per una lavatrice così compatta.

Contro: il manuale di istruzioni non è disponibile in italiano.

Quale lavatrice comprare?

Per essere certi di acquistare una lavatrice che soddisfi le proprie esigenze, anche di spazio, occorre tenere in considerazione soprattutto le diverse tipologie disponibili in commercio. Sul mercato, infatti, oltre a quelle classiche a carica frontale, ci sono le lavatrici a carica dall'alto, quelle slim, le lavatrici a incasso e quelle compatte e portatili. Scopriamo insieme quali sono le loro caratteristiche e quando comprarle.

Quando comprare una lavatrice a carica frontale

Le lavatrici a carica frontale, indubbiamente le più diffuse ed utilizzate, sono le normali lavatrici caratterizzate dalla presenza di un oblò frontale. Vengono preferite perché hanno generalmente una capacità di carico e performance maggiori rispetto a quelle delle altre tipologie disponibili in commercio. Il loro acquisto è consigliato alle famiglie numerose.

Quando comprare una lavatrice a carica dall'alto

Le lavatrici a carica dall'alto sono quelle caratterizzate dal vano per inserire il bucato posto nella parte superiore dell'elettrodomestico e dall'assenza del classico oblò presente sulla parte frontale. Si tratta di un tipo di lavatrice perfetto per chi ha poco spazio a disposizione o per chi cerca un elettrodomestico facile da posizionare e che non occupi troppo spazio. Comoda e facile da utilizzare, è una soluzione pratica per riempire e svuotare rapidamente il cestello senza doversi piegare troppo con la schiena.

Quando comprare una lavatrice slim

Le lavatrici slim sono un'ottima soluzione per chi cerca un elettrodomestico poco ingombrante ma ugualmente potente. Si tratta probabilmente dei modelli più diffusi e più venduti, proprio perché coniugano praticità, eleganza, modernità ed efficienza.

Quando comprare una lavatrice a incasso

Le lavatrici a incasso sono molto potenti e, come si intuisce dallo stesso nome, possono essere incassate in qualsiasi spazio, del bagno, del ripostiglio o ovunque si preferisce. Chi decide di acquistare un modello a incasso può anche non badare molto all'estetica dell'elettrodomestico, perché possono essere "nascosti" nel vano. Infatti, rappresentano un'ottima soluzione per tutti coloro che cercando una lavatrice che potente ma che può essere inserita all'interno di uno spazio ridotto.

Quando comprare una lavatrice compatta o portatile

Le lavatrici compatte o portatili sono quelle indicate per tutti coloro che vivono vivono da soli in appartamenti non troppo grandi. Questi elettrodomestici, anche se piccoli, sono ugualmente capienti e capaci di concedere ottimi risultati di lavaggio. Il loro acquisto è indicato anche per le famiglie che sono solite fare le vacanze in campeggio o in camper o per le coppie senza figli.

Come scegliere la lavatrice: guida all'acquisto

Quale lavatrice comprare? La domanda, a questo punto, sorge spontanea. Per scegliere le migliori lavatrici bisogna tenere conto di diversi fattori, come le dimensioni, la capacità di carico, il numero e la tipologia dei programmi di lavaggio, il consumo, la rumorosità, la marca e, ovviamente, il prezzo.

Vediamo nei dettagli quali sono le caratteristiche che dovete valutare prima di procedere all'acquisto.

Dimensioni

Il primo fattore da considerare è la dimensione della lavatrice, che deve ovviamente adattarsi allo spazio disponibile, in particolar modo se ad incasso, che sia il bagno, un locale lavanderia o altri ambienti della casa predisposti. Quando parliamo di dimensioni, non ci riferiamo solo alle misure della macchina, ma anche alla capienza del cestello e al tipo di carica. Le lavatrici slim, ad esempio, hanno una profondità inclusa tra 40 e 45 cm e sono adatte a chi ha poco spazio, ma per le famiglie numerose sarebbe preferibile una lavatrice con un cestello da non meno di 8 kg. Inoltre, la carica dall'altro potrebbe essere la soluzione giusta per chi non ha nel bagno abbastanza spazio da garantire l'apertura dell'oblò.

Riassumendo, bisogna valutare:

  • la portata della lavatrice, ossia la quantità di bucato che entra nel cestello e può essere lavata in un solo ciclo. Deve essere ovviamente commisurata al numero di persone: le famiglie di quattro persone o più avranno bisogno di lavatrici con una capacità di carico di almeno 8 kg, mentre le coppie e i single possono accontentarsi di 4-5 kg di portata;
  • l'ingombro della macchina, che va valutato in base al luogo dove si intende sistemare la lavatrice. Per chi ha poco spazio, sono perfette le lavatrici slim, che hanno una profondità di massimo 45 cm. Purtroppo, per quanto pratiche, queste lavatrici hanno quasi sempre una portata inferiore agli 8 kg e non sono quindi l'ideale per le famiglie numerose;
  • il tipo di carica, che può essere frontale, ovvero con il classico oblò sul davanti, oppure dall'alto, con uno sportello sulla parte alta della lavatrice. Le lavatrici a carica dall'alto sono di solito più strette rispetto a quelle con carica frontale e quindi occupano meno spazio. Inoltre, possono essere caricate agevolmente anche quando c'è poco spazio tra la parte frontale della lavatrice e la parete.

Programmi

Un altro fattore importantissimo è la presenza di numerosi programmi di lavaggio, adatti a ogni tipo di tessuto. In tutte le lavatrici sono di solito presenti più lavaggi per cotone, con temperature dai 20° ai 90°, un lavaggio per i capi sintetici o misti, uno delicato con temperature basse e centrifuga non troppo veloce, pensato per i tessuti che si rovinano facilmente, come la seta, e un programma specifico per la lana, con basse temperature e centrifuga delicata o assente.

Le lavatrici migliori, però, hanno anche altri tipi di lavaggio, come quello rapido per capi poco sporchi, che dura 15 o 30 minuti, quello a freddo per capi scuri e colorati, quello per i jeans, quello per le camicie e le tende, che minimizza le pieghe, e quello per i piumini. Se volete lavare in lavatrice di tutto, dicendo definitivamente addio al lavaggio a mano, vi conviene scegliere uno di questi modelli.

Funzioni extra

Le lavatrici con tecnologia più avanzata hanno una serie di funzioni extra non indispensabili, ma indubbiamente molto utili. Le principali sono:

  • la possibilità di regolare la temperatura dell'acqua e la velocità della centrifuga, indipendentemente dal programma di lavaggio scelto. In questo modo, è possibile lavare in lavatrice anche i capi più delicati, senza rischiare danni;
  • il rilevamento automatico del carico, che permette alla lavatrice di scegliere il programma più adatto in base alla quantità di bucato presente nel cestello e suggerisce anche quanto detersivo utilizzare, minimizzando gli sprechi;
  • la funzione anti-pieghe, che riduce lo stropicciamento, pensata per camicie e altri capi difficili da stirare;
  • la funzione asciugatura, presente nelle lavasciuga, che oltre a lavare il bucato, lo asciugano in pochissimo tempo. Perfetta per chi non ha abbastanza spazio per installare anche un'asciugatrice;
  • il timer per ritardare e programmare i lavaggi, che permette di avviare la lavatrice nelle ore più comode, ad esempio la sera;
  • la connessione Wifi, che permette di collegare la lavatrice a un'apposita app, che dà suggerimenti su come scegliere i programmi di lavaggio migliori.

Consumo

Come tutti gli elettrodomestici, la lavatrice può incidere pesantemente sulla bolletta. Per questo è importante sceglierne una che garantisca consumi ridotti. Per quanto riguarda il consumo energetico, vi suggeriamo di scegliere una lavatrice appartenente almeno alla classe energetica A, meglio ancora se alla classe A+, A++ o A+++.

Non dimenticate di leggere sull'etichetta energetica della lavatrice anche il consumo idrico che, secondo i consumi massimi stabiliti dall'Unione Europea, dovrebbe andare da un massimo 10.450 l/anno per una portata di 5 kg a un massimo di 13.200 l/anno per una portata di 10 kg.

Rumorosità

La rumorosità della lavatrice è un fattore importante, soprattutto se abitate in un condominio e se volete usarla soprattutto nelle ore serali. Anche la rumorosità è indicata sull'etichetta energetica ed è misurata in dB. Gli apparecchi più silenziosi hanno una rumorosità di 50-60 dB in fase di lavaggio, 70-80 dB durante la centrifuga.

Le lavatrici più avanzate hanno di solito degli speciali sistemi di ammortizzazione, che minimizzano le vibrazioni del cestello e delle pareti, rendendole quindi meno rumorose.

Manutenzione

Non sottovalutate l'importanza della manutenzione: per mantenere alte le prestazione nel tempo, le lavatrici vanno pulite periodicamente, per eliminare il calcare che si accumula nel filtro e lo sporco che si deposita nel cestello. Le migliori lavatrici hanno programmi appositi che, usati a cadenza regolare e abbinati a detersivi specifici, aiutano a mantenere pulite tutte le parti.

Ovviamente, tutti gli elettrodomestici possono subire danni dovuti all'usura e possono presentare difetti di fabbricazione, quindi assicuratevi che il produttore, oltre ai due anni di garanzia previsti dalla legge, preveda la possibilità di estendere la garanzia e che abbia un buon servizio di assistenza.

Materiali

Tutte le lavatrici sono fatte con materiali antiruggine, come acciaio inox o smaltato. Le guarnizioni sono in plastica e gomma, l'oblò in vetro resistente al calore. È molto raro, se non impossibile, trovare lavatrici fatte con materiali di scarsa qualità, che subiscono danni a contatto con acqua e sostanze chimiche.

Quello che però dovete controllare è che la struttura sia solida e stabile, che i pulsanti e le manopole siano robusti e che l'oblò (o lo sportello) si chiuda ermeticamente.

Marca

Il suggerimento è quello di  affidarvi a marchi conosciuti, come quelli delle lavatrici che abbiamo inserito nella classifica, e leggere attentamente le recensioni per valutare il rapporto qualità-prezzo. Le migliori marche di lavatrici sono indubbiamente Beko, Bosch, Candy, Indesit, Whirlpool, Hoover, Miele, SanGiorgio, Samsung e Haier.

Prezzo

Ultimo fattore da considerare: il prezzo della lavatrice. Al giorno d'oggi è facile trovare ottime lavatrici a prezzi abbordabili, al di sotto dei 300 euro. Ovviamente, il prezzo deve essere sempre valutato in base alle caratteristiche dell'apparecchio: le lavatrici con una capacità di carico superiore agli 8 kg, numerosi programmi di lavaggio e connessione Wifi di solito hanno un prezzo non inferiore ai 400 euro.

Come si usa la lavatrice?

Come si usa la lavatrice e come dividere correttamente i capi sono due domande che tutti coloro che hanno avuto a che fare con questo elettrodomestico si sono posti almeno una volta nella vita. Scopriamo insieme come evitare che i panni si rovinino irrimediabilmente a causa di scelte errate di lavaggio e come fare correttamente la lavatrice. Capiremo quali sono gli indumenti e i tessuti che possono essere lavati ad alte temperature, quali a temperature medie e quali a freddo. Vedremo, infine, quali sono quelli che è preferibile lavare a mano.

Quali capi e tessuti è possibile lavare ad alte temperature

Iniziamo dai capi e dagli indumenti che possono essere lavati ad alte temperature. Specifichiamo che con "alte temperature" intendiamo quelle tra i 90° e i 70° impiegate per lavaggi molto aggressivi che pochi capi riescono a sopportare senza subire danni. I tessuti che possono essere lavati a queste temperature così elevati sono il cotone e la canapa, a patto che non siano tinti perché potrebbero scolorire. I capi che sono realizzati con questi tessuti sono generalmente le lenzuola, le camice, gli indumenti per i bambini e le asciugamani che, non a caso, sono realizzati con tessuti resistenti e che sopportano le alte temperature pure per essere puliti a fondo e rimuovere lo sporco più ostinato. Con un lavaggio a 90°, infatti, è possibile anche sterilizzare i capi.

Quali capi e tessuti possono essere lavati a medie temperature

Le "medie temperature" sono quelle che oscillano tra i 70° e i 50°, meno aggressive e che, di conseguenza, possono essere utilizzate anche con capi e tessuti più delicati. I tessuti più adatti a queste temperature sono quelli misti, formati da una percentuale di fibra di cotone e da una percentuale di tessuti sintetici, che, generalmente, sono quelli della biancheria intima, dei pantaloni e delle t-shirt. Un suggerimento prima di avviare un lavaggio di questo tipo è quello di procedere con un carico composto da indumenti che presentano gli stessi colori per evitare che stingano e di separare i capi chiari da quelli scuri.

Quali capi e tessuti è possibile lavare a basse temperature

I lavaggi con "temperature fredde" sono quelli effettuati con temperature tra i 30° e i 40°. I capi da lavare con le basse temperature sono quelli realizzati con tessuti delicati, come il jeans, i capi in fibra di cotone, in viscosa, misto lana, ecc. A differenza dei capi e tessuti che possono essere lavati a medie temperature, questi non occorre dividerli per colore perché il lavaggio è così delicato che molto difficilmente stingono. Il suggerimento resta sempre quello di controllare attentamente le etichette e di procedere con attenzione per evitare di rovinare i vostri capi preferiti. Un altro consiglio è quello di utilizzare il detersivo giusto e di non caricare mai eccessivamente il cestello.

Quali capi e tessuti è meglio lavare a mano

Ci sono, infine, alcuni capi che non possono essere lavati in lavatrice perché potrebbero strapparsi, restringersi o bucarsi. Parliamo dei capi in seta o in lana, ma anche di piumoni o di giacche, tutti indumenti estremamente delicati che con un lavaggio automatico si danneggerebbero irreparabilmente.

Come pulire la lavatrice

La lavatrice è un elettrodomestico il cui filtro va pulito periodicamente per evitare che si intasi e che, di conseguenza, sorgano fastidiosi malfunzionamenti derivanti da uno scorretto scarico dell'acqua. Capiamo nel dettaglio come pulire le varie componenti della lavatrice come l'oblò e le pareti esterne, il cestello, il filtro e le guarnizioni.

Come pulire l'oblò e le pareti esterne della lavatrice

Per pulire l'oblò e le pareti esterne di una lavatrice occorre semplicemente utilizzare un detergente spray apposito oppure una semplice soluzione naturale composta da acqua calda e aceto. Tutto ciò che bisogna fare è passare il detergente, o la soluzione preparata in casa, sulla parte esterna della lavatrice e procedere utilizzando una spugnetta, indispensabile per pulire a fondo e per rimuovere il prodotto. Nel caso in cui la lavatrice abbia componenti esterne realizzate in acciaio, il suggerimento è quello di aggiungere delle gocce di olio essenziale al limone per renderla brillante.

Come pulire il cestello della lavatrice

Per la pulizia del cestello della lavatrice il suggerimento è quello di utilizzare ingredienti naturali come l'aceto bianco, capace di eliminare i batteri e di sterilizzarlo. I metodi per utilizzare l'aceto sono due: può essere inserito direttamente all'interno del cestello oppure aggiunto all'interno del cassetto dove va il detersivo insieme ad un bicchiere di acqua calda. Dopo aver inserito l'aceto basterà semplicemente avviare la lavatrice, ovviamente non carica.

Come pulire il filtro della lavatrice

Il filtro della lavatrice è probabilmente la componente più difficile da pulire perché occorre necessariamente procedere con una pulizia manuale. Per rendere l'operazione meno faticosa e per ottimizzarla è possibile aiutarsi con delle spazzole con setole semi-dure e con un getto d'acqua. Per estrarre correttamente il filtro dalla lavatrice basta semplicemente leggere le istruzioni dell'elettrodomestico dove viene spiegato come procedere.

Come pulire le guarnizioni della lavatrice

Anche per pulire le guarnizioni gommate della lavatrice, quelle che permettono di chiudere correttamente il cestello, occorre semplicemente utilizzare dell'aceto o un detergente neutro e un panno in microfibra. L'importante è ricordarsi di procedere abbastanza frequentemente con la pulizia perché nelle guarnizioni tendono a depositarsi i residui di detersivo e a formarsi il calcare, responsabili di muffe e odori sgradevoli.

Altre domande sulla lavatrice

Prima di comprare una lavatrice i futuri acquirenti si pongono una serie di domande per capire qual è il modello più adatto alle le proprie esigenze. Di seguito troverete quelle più frequenti alle quali abbiamo cercato di rispondere nel modo più completo e chiaro possibile per aiutare chi ha intenzione di comprarne una ad avere tutti gli elementi utili per compiere una scelta oculata.

Quali sono le tipologie di lavatrici domestiche disponibili in commercio?

Le tipologie di lavatrice disponibili in commercio sono diverse. Anche se la maggior parte delle persone quando si parla di lavatrici pensa alla classica lavatrice a carica frontale, sul mercato, come abbiamo visto, sono disponibili quelle slim, quelle a carica dall'alto, quelle a incasso e quelle compatte e portatili.

Cosa guardare quando si compra una lavatrice?

Oltre alle tipologie di lavatrici di cui abbiamo appena parlato (a carica frontale, a carica dall'alto, slim, a incasso. compatte e portatili), quando si compra una lavatrice bisogna valutare le dimensioni, lo spazio a disposizione, il luogo di installazione dell'elettrodomestico, il peso, la capacità di carico (occorre fare il bucato per una sola persona, per una coppia o per una famiglia intera?), le funzionalità disponibili, la velocità dei giri della centrifuga, i sistemi di sicurezza, la silenziosità dell'elettrodomestico, la presenza della funzione di risciacquo e della partenza ritardata, la tipologia del motore e, infine, il budget a disposizione, oltre, ovviamente, alla marca.

A cosa serve il motore inverter nelle lavatrici?

Il motore inverter è, in estrema sintesi, un motore digitale non dotato di spazzole che rende la lavatrice estremamente silenziosa. Le lavatrici dotate di motore inverter, infatti, sono particolarmente silenziose, grazie ad una tecnologia che permette al motore di ruotare attraverso induzione magnetica e, di conseguenza, evitando l'attrito provocato dalle spazzole, che sono invece presenti nei motori tradizionali. Il motore inverter è estremamente vantaggioso perché riduce il rumore e le vibrazioni durante il lavaggio e la centrifuga e, inoltre, fornisce la massima potenza con minimi consumi elettrici. Anche se una lavatrice inverter ha un costo sicuramente maggiore rispetto ad una normale, questa concede grandi risparmi energetici e prestazioni ottime.

Quanti anni dura approssimativamente una lavatrice?

Difficile prevedere quanti anni dura in media una lavatrice perché tutto dipende dal modello acquistato e da quanto e come si utilizza l'elettrodomestico. In ogni caso una buona lavatrice che viene utilizzata da una famiglia può durare anche fino a 7 anni.

Quanto consuma una lavatrice?

Anche rispondere alla domanda su quanto consuma una lavatrice può risultare complesso. Quando si acquista questo elettrodomestico bisogna tenere in considerazione il fatto che i consumi riguardano non solo l'impiego d'acqua ma anche di energia, che aumenta nel caso in cui la lavatrice sia dotata di alcune funzioni, come quella dell'asciugatura. Tutto dipende poi da quanto e quando si utilizza la lavatrice e dalla classe di efficienza energetica. Il suggerimento è quello di acquistarne una con lasse di efficienza superiore alla A e con motore inverter.

Perché la lavatrice puzza?

Può capitare che la lavatrice emetta odori poco gradevoli provocati dalla formazione della muffa all'interno della vasca o delle guarnizioni. La principale conseguenza di questa problematica è che il cattivo odore vada a compromettere il bucato e che si trasferisca sugli indumenti appena lavati. Ma cosa fare per evitare che la lavatrice emetta cattivi odori? Il primo suggerimento è quello di  lasciare sempre l'oblò aperto dopo il lavaggio, in modo tale da permettere al cestello rotante e alla vasca di asciugarsi correttamente. Consigliamo, inoltre, di non lasciare mai a lungo il bucato bagnato all'interno del cestello una volta terminato il ciclo di lavaggio. Infine, è preferibile pulire regolarmente il cestello, le guarnizioni e la vasca utilizzando acqua calda e aceto.

Dove comprare la migliore lavatrice: le offerte online

Le lavatrici che abbiamo inserito nella nostra classifica sono quelle che, attualmente, hanno il miglior rapporto qualità-prezzo. Online, però, potete trovare anche tantissime altre offerte, soprattutto su Amazon, che è in assoluto il sito che offre la scelta più vasta di lavatrici di ogni tipo.

Oltre alla categoria delle lavatrici, vi suggeriamo di dare uno sguardo alla sezione dedicata alle offerte, dove ogni giorno potete trovare tantissimi prodotti in sconto, tra cui anche lavatrici e altri elettrodomestici.