La maggior parte delle donne ha un nemico in comune: la cellulite. Si cercano, infatti, sempre nuovi metodi efficaci per eliminare o attenuare questo inestetismo che si forma su gambe, cosce e glutei. Arrivano così in soccorso i fanghi anticellulite. Grazie al potere drenante, combattono la ritenzione idrica intervenendo sull’adiposità localizzata. Inoltre, favoriscono la circolazione sanguigna e snelliscono la figura, risultando davvero efficaci. Utilizzati fin dalle epoche classiche, in commercio esistono fanghi anticellulite a effetto caldo, molto efficaci ma meno adatti a pelli più sensibili, e quelli a effetto freddo, più delicati, che tonificano e conferiscono alle gambe una sensazione di leggerezza e freschezza.

I fanghi anticellulite sono un efficace rimedio alla pelle a buccia d’arancia, ma i benefici possono essere intensificati a seconda degli ingredienti utilizzati. In generale, sono composti da acqua termale, argilla e principi attivi funzionali per favorire un’azione drenante, astringente, dimagrante o tonificante. Bisognerebbe utilizzarli, almeno all'inizio, 2 o 3 volte a settimana per ottenere risultati in poco tempo. Basta applicare il prodotto sulla zona adiposa, fasciarla con della pellicola, attendere il tempo di posa e risciacquare. Oltre ai fanghi, bisognerebbe utilizzare quotidianamente anche una buona crema anticellulite. Se ne sconsiglia l’utilizzo a chi soffre di tiroide o ha capillari troppo fragili. Per aiutarvi nella scelta, abbiamo selezionato per voi i migliori fanghi anticellulite reperibili online.

I 7 migliori fanghi anticellulite

Per sconfiggere in modo efficace la pelle a buccia d’arancia, i fanghi sono l’ideale. Per rendervi la scelta più facile, abbiamo consultato i 7 migliori fanghi anticellulite disponibili su Amazon, tenendo conto della tipologia, dell’azione favorita dagli ingredienti e delle esperienze degli utenti.

Guam Fanghi d’alga

Se volete dei risultati certi e immediati, non potete sbagliare con i fanghi anticellulite di Guam. Seguono il tradizionale effetto a caldo. Sin dalle prime applicazioni noterete il girocoscia ristretto e la pelle più elastica e tonica. La formula senza coloranti è a basa di alghe marine, edera, fucus, oli essenziali di limone e origano, vitamine A, B e C. Applicate sulle zone critiche tramite massaggio, fasciate con della pellicola trasparente e lasciate in posa per 45 minuti, segue poi il risciacquo. Si consiglia di seguire un trattamento di 4 volte a settimana per i primi 15 giorni. Ottima la possibilità di acquistare una confezione da 1 kg.

Geomar Fango d’argilla bianca

Il fango contro la cellulite di Geomar è ideale se avete una pelle sensibile. Con la sua formula a effetto fresco, è ideale per un uso estivo. Il 95% degli ingredienti è di origine naturale. A base di argilla bianca, estratti di mirtillo, caffeina, glaucina e mentolo, ha un’azione drenante e antiossidante che elimina le tossine. Stimola la circolazione sanguigna e rende la pelle luminosa ed elastica. Grazie alla texture corposa, si stende facilmente sulla pelle e non cola per i 30 minuti di posa. Il trattamento consigliato prevede 3 applicazioni per la prima settimana e 2 settimanali per il mese successivo. La confezione contiene 650 gr di prodotto.

Collistar Gel-Fango Drenante Anticellulite

 

Se volete migliorare la vostra silhouette, non lasciatevi sfuggire questo gel fango di Collistar da 400 ml. Ha una tecnologia anticellulite snellente Slim-Drone che attacca la cellula adiposa, risultando anche più efficace della caffeina. È composto di due elementi essenziali: il fango bianco, ottimo per i sali minerali ed eliminare i liquidi in eccesso, e l’escina, che aiuta la microcircolazione grazie all’azione drenante, antiossidante e decongestionante. La texture gel-fango è facile da stendere, si assorbe velocemente e non è necessario risciacquare. La pelle risulta levigata e tonica se applicata 2 volte al giorno per 2-3 settimane.

Cell-Plus MD Fango Bianco Anticellulite

Il fango anticellulite della linea Cell-Plus è un ottimo prodotto da utilizzare sia in fase iniziale che avanzata. È consigliato anche a chi soffre di tiroide, ha la pelle delicata e i capillari fragili grazie all’assenza di parabeni e iodio. La formula a effetto freddo è a base di fango bianco, finocchio marino, sali minerali, oli essenziali e vitamine. I grassi vengono sciolti, la microcircolazione viene riattivata e i liquidi eliminati: la pelle diventa più elastica e soda. Il trattamento ideale prevede di lasciare agire il prodotto per 20 minuti e applicarlo sulle zone interessate 1-2 volte a settimana per un paio di mesi. La confezione include 1 kg di prodotto.

Somatoline Cosmetics Drenante Fango Maschera

Con la sua confezione di 500 gr, vi proponiamo questo fango anticellulite di Somatoline Cosmetics. A base di argilla nera, escina, estratto di tarassaco e di mirtillo nero, elimina i liquidi in eccesso e le tossine. Favorisce il microcircolo e leviga la pelle, rendendola elastica e tonica. Si consiglia di spalmare il prodotto sulle zone da trattare e lasciare in posa per 20-30 minuti. Alla fine risciacquare. Ripetere il procedimento 3 volte a settimana per almeno 15 giorni e poi passare a un’applicazione settimanale per 4 mesi.

BioNike Defence Body

BioNike presenta i suoi fanghi anticellulite. Con la combinazione di argilla verde, bianca e rossa, si favorisce la microcircolazione e la pelle risulta più levigata e tonica. Addio alla coscia a buccia d’arancia grazie al Liporedux e alla sua azione sciogli grassi. È privo di iodio, per cui è adatto anche alle pelli delicate. Lasciate in posa per circa 30 minuti e poi risciacquate. Applicate a giorni alterni per due settimane e poi per ogni 3 per altri 15 giorni. Terminate il trattamento di mantenimento con un’applicazione settimanale per 4 mesi. Il formato disponibile è di 500 gr.

Equilibra Fango Termale Cellulite

Questa proposta di fango contro la cellulite di Equilibra è altrettanto valida. Privo di parabeni e coloranti, è una combinazione di argilla grigia e sali. Il 20% di Aloe Vera conferisce alla pelle una sensazione di idratazione e freschezza. La pelle diventa subito tonica e levigata grazie agli estratti di centella, edera e ippocastano, mentre il rosmarino e il mentolo regalano benessere. Occorre stendere il prodotto sulle zone più critiche attraverso dei massaggi, tenere in posa per 10 minuti e rimuovere con l’acqua. Il trattamento va eseguito per 3 volte a settimana. Adatto a chi soffre di tiroide grazie all’assenza di iodio. La confezione contiene 650 gr di prodotto.

Come scegliere i fanghi anticellulite

Per assicurarvi di acquistare i migliori fanghi anticellulite occorre tenere presente le tipologie e gli ingredienti utilizzati. Non dimenticate di verificare le tipologie di trattamento, il formato della confezione, la marca e il prezzo.

Tipologie

I fanghi anticellulite sono il primo passo per combattere la pelle a buccia d’arancia. Ne esistono di due tipi in base alla formulazione. Sono entrambi validi, ma a seconda degli effetti desiderati e della vostra cute potreste protendere per uno o l’altro.

  • A effetto caldo: sono davvero efficaci e sin dalle prime applicazioni se ne possono apprezzare i benefici. Una volta stesi sulla zona interessata, la temperatura può arrivare fino a 45°C. I grassi vengono bruciati rapidamente, favorendo la circolazione sanguigna e lo scioglimento dei grassi. Proprio a causa di quest’azione un po’ aggressiva, i fanghi caldi sono sconsigliati a persone che soffrono di tiroide o hanno una pelle molto sensibile e con capillari fragili.
  • A effetto freddo: esclusi eventuali disturbi gravi, questi fanghi possono essere utilizzati da tutti. Hanno un’azione tonificante e conferiscono una sensazione di freschezza e benessere, ideale soprattutto se vi sentite le gambe pesanti durante la bella stagione. I fanghi freddi contengono spesso alghe marine, sodio, ferro e magnesio che garantiscono un potere drenante e dermoprotettivo.

Ingredienti

I fanghi anticellulite, oltre che eliminare questo fastidioso inestetismo, possono intensificare la loro azione attraverso gli ingredienti al loro interno. I fanghi sono composti principalmente da argilla, acqua termale e principi funzionali.

L’argilla è la parte solida presente nei laghi termali o montagne. È ricca di sali minerali ed elementi organici come alghe, batteri e humus. Si distingue in base al colore che può apportare benefici diversi:

  • Argilla verde: è quella più diffusa perché ha un’alta azione drenante e tonificante grazie alla presenza di ossidi e metalli. È consigliata a chi ha una pelle grassa.
  • Argilla rossa: ha un’alta presenza di ferro che stimola la circolazione, combattendo la ritenzione idrica. È ottima per chi ha una pelle sensibile o grassa con capillari fragili.
  • Argilla bianca: grazie all’azione assorbente, elimina i liquidi e le tossine in eccesso. Drena, astringe, purifica, rassoda e previene l’invecchiamento cutaneo. Ideale per le pelli molto sensibili.
  • Argilla gialla: è composta soprattutto da rame, potassio e ferro. Riattiva la circolazione, tonifica ed elimina tossine e adiposità sottocutanee. Chiunque può sfruttarne l’azione, in particolare le pelli tendenzialmente grasse.

Il secondo elemento presente in ogni fango anticellulite è l’acqua termale. Ricca di sali minerali e oligominerali, è in grado di proteggere la cute, idratarla, tonificarla e stimolare la rigenerazione cellulare.

Il terzo componente è basato sui principi attivi funzionali. La loro presenza è fondamentale per intensificare i benefici del trattamento drenante. La maggior parte ha un’azione capillarotropa che stimola la circolazione sanguigna, aiutando i capillari. A seconda dei principi attivi presenti nei fanghi, si possono ottenere ulteriori benefici. Il tè verde elimina le tossine, la centella asiatica favorisce un’azione dimagrante, il mirtillo nero tonifica la cute, l’edera ha un potere astringente, mentre l’ippocastano e la caffeina drenano e attivano la circolazione.

Tipologie di trattamento

La parola d’ordine per le applicazioni di fanghi anticellulite è la costanza. Generalmente il trattamento si divide in due fasi: il trattamento d’urto e quello di mantenimento. In ogni caso vi suggeriamo di controllare sempre le indicazioni segnalate dai singoli prodotti.

  • Il trattamento d’urto: è la fase cruciale in cui occorre essere più costanti. Solitamente si consiglia di iniziare con 3-4 applicazioni settimanali per 7-15 giorni e passare a 2-3 durante le successive 3-4 settimane.
  • Il trattamento di mantenimento: inizia solitamente dopo un mese. Si consiglia un’applicazione settimanale fino alla fine del trattamento.

Formato

I fanghi anticellulite hanno una texture corposa in vendita in grossi barattoli. Molto spesso il formato è di 1 kg perché consente di eseguire tutto il trattamento senza dover acquistare una seconda confezione. I fanghi sono disponibili però anche in diversi formati che si aggirano intorno ai 500 grammi.

Marca

Essendo un prodotto beauty che va a contatto con la pelle, vi consigliamo di affidarvi ai brand più noti per acquistare il miglior fango anticellulite. Guam, Geomar e Collistar sono sicuramente le marche più popolari perché offrono un prodotto di qualità. Esistono, tuttavia, altre aziende che si sono affermate nel campo e che non vanno sottovalutate.

Prezzo

Esistono fanghi anticellulite per tutte le tasche. Spesso il loro prezzo è influenzato dal formato, dagli ingredienti naturali utilizzati e soprattutto dalla marca. I prodotti low cost partono dai 10 euro, mentre in media i fanghi anticellulite costano intorno ai 25 euro. Se, invece, mirate a un prodotto di qualità appartenente a un brand affermato, potreste spendere anche sopra i 45/50 euro.

Come applicare i fanghi anticellulite: benefici e controindicazioni

Per essere davvero efficaci, l’applicazione dei fanghi anticellulite deve essere costante e corretta. L’ideale sarebbe cominciare lavando le parti da trattare così gli eventuali residui di sporco verranno eliminati e i pori tenderanno ad assorbire più facilmente il prodotto. Se avete tempo, eseguite anche uno scrub per intensificare il risultato finale. Applicate il fango sulle zone critiche con un pennello o le mani: assicuratevi di massaggiare in modo circolare e deciso per favorire l’assorbimento e la circolazione sanguigna. Foderate tutto con della pellicola trasparente o indossate dei pantaloni in cartene per fanghi: eviterete di sporcare e il calore non si disperderà. Restate in posa dai 10 ai 45 minuti, dipende dalle indicazioni sulla confezione. Una volta terminato, risciacquate con dell’acqua calda. Vi consigliamo di verificare sempre le etichette delle confezioni. Per rendere ancora più efficace l'azione dei fanghi, applicate anche una crema anticellulite quotidianamente. Inoltre, abbinate il trattamento a una dieta equilibrata ricca di acqua e allo sport.

L’obiettivo principale dei fanghi anticellulite è combattere l’adiposità e la ritenzione idrica, favorendo un’azione drenante e stimolando la circolazione sanguigna. L’inestetismo viene neutralizzato attraverso il calore dei fanghi e ai suoi principi attivi. Ma non solo. Grazie alla loro efficacia, le tossine vengono eliminate e la pelle risulta più tonica, levigata ed elastica sin dalle prime applicazioni.

I fanghi anticellulite sono degli ottimi alleati per eliminare la pelle a buccia d’arancia. Nonostante gli innumerevoli benefici che apportano alla cute, il loro utilizzo non è consigliato a tutti. È preferibile, infatti, che le persone in gravidanza o allattamento consultino prima un medico. Chi soffre di tiroide dovrebbe evitarli o, al massimo, verificare che i fanghi siano privi di iodio se si vogliono utilizzare.  I fanghi anticellulite caldi sono sconsigliati anche alle persone con una pelle sensibile e capillari fragili in quanto portano rossore. Assicuratevi quindi di acquistare quelli a effetto freddo in caso di disturbi non troppo gravi.