autoabbronzanti

In estate (ma anche durante il resto dell'anno) tutte sogniamo una pelle abbronzata, sana e luminosa. Non sempre, però, è possibile prendere il sole. Inoltre, non dimentichiamoci che un'eccessiva esposizione ai raggi UV, specialmente senza un'adeguata protezione solare, fa male alla pelle. Per fortuna c'è un modo per abbronzarsi senza solesenza l'utilizzo delle lampade e, di consegenza, senza esporsi ai raggi UVA e ultravioletti: usare un autoabbronzante.

Gli autoabbronzanti sono dei cosmetici a base di DHA (diidrossiacetone), una sostanza ricavata dalla canna da zucchero, che a contatto con la cheratina della pelle la scurisce in modo naturale. Ultimamente sono disponibili prodotti che presentano sia il DHA sia altri zuccheri, come l'eritrulosio. Questa sostanza permette di ottenere un'abbronzatura  più naturale e non tendente a quell'antiestetico arancione.

In commercio si trovano tantissimi tipi di autoabbronzanti, per il viso e per il corpo, in crema, gel e mousse, olio, spray o gocce.

Gli autoabbronzanti di ultima generazione sono facili da usare, non lasciano macchie e donano alla pelle un piacevole colorito dorato. Vediamo meglio come funzionano, come si applicano, quali vantaggi hanno e quali sono i migliori da provare.

I 10 migliori autoabbronzanti del 2020

Di seguito troverete i migliori autoabbronzanti di quest'anno. Nella nostra selezione troverete i prodotti più acquistati online e che hanno ricevuto un maggior numero di recensioni positive.

1. Collistar Gocce Magiche Corpo-Gambe

Collistar Gocce Magiche Autoabbronzanti Corpo-Gambe

Le Gocce Magiche di Collistar per corpo e gambe sono un autoabbronzante fluido concentrato a effetto ultra rapido. La texture è leggera e setosa, si spalma facilmente e lascia la pelle idratata e profumata. Le Gocce Magiche si assorbono velocemente, non lasciano aloni sulla pelle e non macchiano i vestiti. Sono ottime quindi per chi cerca un prodotto facile da utilizzare.

2. Garnier Ambre Solaire Natural Bronzer

autoabbronzante Garnier Ambre Solaire Natural Bronzer

Un ottimo autoabbronzante economico è il Natural Bronzer di Garnier Ambre Solaire. Si tratta di un latte idratante adatto a tutto il corpo e al viso, con un attivo autoabbronzante di origine vegetale e olio di albicocca. Idrata la pelle e allo stesso tempo dona un colorito dorato, dall'effetto molto naturale.

3. Australian Gold Gradual Sunless Lotion

autoabbronzante Australian Gold Gradual Sunless Lotion

L'autoabbronzante Gradual Sunless Lotion di Australian Gold dona alla pelle un'abbronzatura scura e intensa. La sua formula contiene DHA, eritrulosio, estratto di guscio di noce e caramello, per un'abbronzatura rapida in sole 2-4 ore. L'estratto di prugna kakadu, ricca di vitamina C, l'aloe vera, il burro di karitè e altri preziosi oli naturali nutrono la pelle e stimolano la produzione di collagene, prolungando così la durata dell'abbronzatura.

4. NYK1 Tan Force Mousse Autoabbronzante

NYK1 Tan Force Mousse Autoabbronzante

Il Tan Force di NYK1 è un autoabbronzante in mousse, trasparente e facilissimo da applicare. Non lascia aloni, non macchia la pelle né i vestiti. A differenza di molti altri autoabbronzanti, non unge e non contiene fastidiose profumazioni. La sua formula naturale al 95% idrata la pelle e dona un'abbronzatura a lunga durata (circa 10 giorni, anche esfoliando la pelle regolarmente).

5. Avène Gel autoabbronzante idratante per viso e corpo

L'autoabbronzante idratante di Avéne, adatto anche per il viso, è un gel leggero, che non unge e che lascia sulla pelle un piacevole profumo. Può essere utilizzato anche da chi ha la pelle molto sensibile perché la presenza di Acqua Termale Avéne, gli conferisce proprietà lenitive ed addolcenti. Basta applicare poco prodotto per donare alla pelle un colorito sano e naturale.

6. Collistar Gocce Magiche Viso

Collistar Gocce Magiche Autoabbronzanti Viso

Le Gocce Magiche Collistar esistono anche per il viso. Hanno una formula concentrata ad azione ultrarapida, grazie al DHA Rapid e all'estratto di mallo di noce. Le Gocce Magiche non sono solo un potente autoabbronzante, ma anche un trattamento di bellezza antietà, perché contengono vitamina E e altri attivi naturali che idratano la pelle e la levigano. Si stendono facilmente, senza lasciare macchie e aloni, e si assorbono in fretta.

7. Nature's Argà Gocce di Sole

 autoabbronzante Nature's Argà Gocce di Sole

Un altro ottimo autoabbronzante viso in gocce a effetto ultra rapido sono le Gocce di Sole di Argà. La loro formula naturale contiene olio di argan bio, acido ialuronico, olio di carota, olio di loofah, vitamine C ed E, tirosina e DHA. Danno un'abbronzatura rapida e allo stesso tempo nutrono la pelle in profondità.

8. Salviette autoabbronzanti Comodynes

Salviettine autoabbronzanti Comodynes

Le salviette autoabbronzanti Comodynes sono perfette per chi vuole un prodotto facile da utilizzare e pratico da portare in viaggio. Abbronzano la pelle in sole tre ore, non la seccano e non lasciano macchie. Sono realizzate in tessuto di fibre naturali al 100%, morbido e delicato sulla pelle, non contengono parabeni né allergeni.

9. Spray autoabbronzante That'so Sun Makeup

autoabbronzante That'so Sun Makeup

Un altro autoabbronzante facile da utilizzare è lo spray That'so Sun Makeup. Basta spruzzarlo uniformemente su tutto il viso per ottenere un'abbronzatura rapida, uniforme e molto naturale. Può essere usato anche su collo, sul décolleté, sulle braccia e sulle gambe. Il formato on-the-go è comodissimo da portare in viaggio.

10. Lancaster Infinite Bronze fluido colorato per il viso

Il fluido colorato per il visto Lancaster Infinite Bronze è una crema facile da applicare e che dona un colorito molto naturale, caratteristica che permette di utilizzarla anche come base per il trucco o in sostituzione del fondotinta. Risulta leggero e dona luminosità alla pelle. Occorre poco prodotto per dare al visto un sano colorito.

Come scegliere il miglior autoabbronzante

Abbiamo visto che cosa sono, come funzionano e quali sono i migliori autoabbronzanti, ora vediamo come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Il primo fattore da considerare è la formula, che può essere fluida, in crema, in gel, in spray, in mousse o in salviette.

È importante poi valutare l'inci del prodotto, cioè gli ingredienti, specialmente se si vuole utilizzare un autoabbronzante naturale. Ovviamente, sono elementi determinanti nella scelta anche la rapidità con cui si ottiene il colorito abbronzato e la sua durata. Vediamo tutto nei dettagli.

Formula

Esistono diversi tipi di autoabbronzante e ogni formula è pensata per un determinato tipo di pelle. Le principali sono:

  • crema, adatta a pelli secche. Gli autoabbronzanti in crema sono di solito molto nutrienti e idratanti, quindi sono ottimi per idratare la pelle e allo stesso tempo colorarla. Vanno massaggiati a lungo fino al completo assorbimento e riducono il rischio di macchie, perché non si accumulano sulle zone secche. Sono adatti sia al corpo che al viso;
  • gel, adatta a pelli grasse e miste. Gli autoabbronzanti in gel sono molto più freschi e leggeri di quelli in crema e sono quindi i migliori per chi ha la pelle grassa. Si assorbono molto velocemente, per questo vanno applicati con cura, altrimenti possono creare macchie. Esistono prodotti di questo tipo sia per il corpo che per il viso;
  • spray, adatti a tutti i tipi di pelle. Gli autoabbronzanti in spray vanno spruzzati direttamente sulla pelle, con movimenti circolari e a una distanza di circa 20 cm. Sotto ottimi per il corpo, specialmente per le zone difficili da raggiungere, come la schiena e il retro delle gambe. Bisogna fare però molta attenzione a spruzzarli uniformemente;
  • fluido, perfetta per la pelle normale e mista. Gli autoabbronzanti fluidi hanno una consistenza leggera e idratante, sono semplici da applicare e danno un'abbronzatura graduale. Sono adatti soprattutto al viso, specialmente quelli in gocce, ma anche al corpo. L'unico svantaggio è che impiegano un po' di tempo ad asciugarsi;
  • mousse, adatti a tutti i tipi di pelle, sopratutto grassa e mista. Gli autoabbronzanti in mousse sono leggeri e facili da applicare, soprattutto usando gli appositi guanti. Si possono applicare più strati di prodotto per ottenere un effetto intenso. Sono pensati principalmente per il corpo;
  • salviette, adatte a tutti i tipi di pelle. Le salviette autoabbronzanti sono ottime per il viso, ma possono essere usate anche sul corpo, specialmente in viaggio, perché facili da trasportare e da usare.

Ingredienti

Leggere l'INCI, cioè la lista degli ingredienti degli autoabbronzanti è molto importante, sia per individuare eventuali ingredienti che possono causare allergie, sia per capire quali sono gli attivi presenti nel prodotto e quali risultati si possono ottenere.

La sostanza più usata per colorare la pelle è il DHA, cioè il driidiossiacetone, uno zucchero che reagisce con le proteine della pelle e provoca la colorazione ambrata dello strato più superficiale. Più è alta la percentuale di DHA, più intensa sarà l'abbronzatura.

Spesso alla formula vengono aggiunti anche altri ingredienti autoabbronzanti, come l'eritrulosio, uno zucchero che fa tendere l'abbronzatura al marrone e non all'arancione, il caramello, l'estratto di mallo di noce e l'henné.  Specialmente negli autoabbronzanti fluidi e in crema, di solito ci sono ingredienti idratanti e nutrienti, come il gel d'aloe vera, gli oli vegetali e il burro di karitè.

In commercio si trovano anche autoabbronzanti bio, completamente naturali, che oltre al DHA contengono solo ingredienti biologici e di derivazione naturale.

Rapidità e durata del risultato

Nella scelta dell'autoabbronzante è importante tenere conto della rapidità del risultato e della sua durata. Gli autoabbronzanti istantanei hanno percentuali molto alte di DHA e donano quindi un'abbronzatura intensa già dopo poche ore dall'applicazione. Il risultato non è modulabile, quindi bisogna scegliere la giusta gradazione di colore in base al risultato desiderato.

Gli autoabbronzanti graduali, invece, hanno percentuali di DHA più basse e offrono un'abbronzatura molto più naturale e graduale nel tempo. Per ottenere un'abbronzatura intensa, basta ripetere frequentemente le applicazioni.

Per quanto riguarda la durata, varia molto in base al tipo di pelle e alla frequenza dei lavaggi, ma in generale l'abbronzatura da autoabbronzante dura massimo una settimana. Per farla durare più a lungo, vi consigliamo di esfoliare bene la pelle prima dell'applicazione.

Come utilizzare l'autoabbronzante

In primo luogo è importante preparare la pelle all'autoabbronzante. Lavate accuratamente la pelle ed esfoliatela, usando uno scrub oppure un guanto esfoliante, per eliminare tutte le cellule morte.

Dopo la doccia, idratate la pelle con una crema di facile assorbimento e non troppo unta, per evitare che l'autoabbronzante si accumuli sulle zone più secche, lasciando antiestetiche macchie. Ricordate di esfoliare la pelle regolarmente almeno due volte a settimana, anche durante l'uso dell'autoabbronzante.

L'autoabbronzante va applicato con cura per avere un risultato perfetto, senza macchie e strie. Gli autoabbronzanti spray vanno spruzzati a circa 30 cm di distanza, spalmati uniformemente sulla pelle e, se necessario, asciugati con il phon.

Gli autoabbronzanti in crema vanno massaggiati con cura fino al completo assorbimento, badando bene a non tralasciare nessuna zona. Gli autoabbronzanti in mousse di solito vanno applicati con degli appositi guanti, che aiutano a stenderli in modo uniforme.

Infine, gli autoabbronzanti in gocce possono essere usati in due modi: puri per un'abbronzatura intensa, diluiti nella crema viso o corpo per un risultato più naturale e graduale e per un'applicazione più semplice.

Come togliere le macchie dell'autoabbronzante

Scopriamo insieme come togliere l'autoabbronzante nel caso in cui non venga applicato correttamente o viene scelta una tonalità sbagliata.

  • applicate un olio corpo (va benissimo quello per bambini) sulla pelle macchiata, lasciatelo agire per qualche minuto e poi fate la doccia, strofinando con un guanto esfoliante;
  • applicate sulla macchia del succo di limone, fatelo agire per circa un'ora e poi rimuovetelo con batuffolo di ovatta imbevuto di olio corpo;
  • preparate uno scrub corpo con bicarbonato e succo di limone, stendetelo sulla pelle macchiata, strofinate, lasciatelo agire qualche minuto e poi risciacquate.

I vantaggi e gli svantaggi dell'autoabbronzante

Gli autoabbronzanti hanno numerosi vantaggi, che li rendono la soluzione perfetta per abbronzarsi senza danneggiare la pelle. A differenza di quanto molti pensano, gli autoabbronzanti non fanno male, anzi, scuriscono la pelle senza gli effetti collaterali dei raggi UV, come l'invecchiamento precoce della pelle e il rischio di sviluppare melanomi.

Gli autoabbronzanti, in crema o spray, rappresentano infatti un'alternativa sicura e sana per tutti coloro che desiderano una pelle colorata anche senza esporsi ai raggi UV, potenzialmente pericolosi soprattutto per chi ha la pelle particolarmente delicata. Questi prodotti, infatti, vengono realizzati o con dei semplici coloranti, o con uno zucchero, il diidrossiacetone, il DHA, che, a contatto con le cellule di cheratina presenti sulla superficie della pelle, cambia colore all'epidermide. Ovviamente chi ha la pelle particolarmente delicata o soggetta a dermatiti deve scegliere con attenzione il prodotto, magari avvalendosi dell'aiuto di uno specialista, ed evitare le salviette autoabbronzante che possono contenere sostanze alcoliche.

Inoltre, i nuovi autoabbronzanti hanno formule arricchite con vitamina A ed E, antiossidanti e sostanze idratanti, come l'acido ialuronico, che li rendono dei veri e propri trattamenti di bellezza. Molti autoabbronzanti per il viso possono perfino essere usati come base trucco.

Dimenticatevi degli autoabbronzanti difficili da spalmare, che lasciano antiestetiche macchie e aloni sulla pelle, perché le formule di ultima generazione, come quelle in gocce, in mousse e in spray, si applicano facilmente e colorano la pelle in modo uniforme.

Attenzione, però, anche se scuriscono la pelle, non la proteggono dai raggi UV, quindi se volete intensificare l'abbronzatura esponendovi al sole o facendo delle lampade, dovete sempre mettere la crema solare con filtro adatta al vostro fototipo.

Per quanto riguarda gli svantaggi, invece, possiamo iniziare dicendo che questi prodotti colorano la pelle con un effetto finale che è meno naturale rispetto a quello di un'abbronzatura conseguenza di un'esposizione al sole. In commercio sono però disponibili prodotti che hanno una formulazione più leggera e che conferiscono un colorito che si avvicina a quello sano e naturale dell'abbronzatura estiva.

Il secondo e ultimo contro di questi prodotti è che non sono facili da applicare, soprattutto per chi li utilizza per la prima volta. Se non si presta particolare attenzione, come sottolineato nei paragrafi precedenti, si rischia di applicare l'autoabbronzante "a macchie", ottenendo un risultato non proprio piacevole alla vista.

Dove comprare gli autoabbronzanti

Potete acquistare gli autoabbronzanti in tutte le profumerie più fornite, come Sephora, e anche in alcuni supermercati. Alcuni dei prodotti che vi abbiamo suggerito in questa guida sono abbastanza facili da trovare, come gli autoabbronzanti Collistar, ma non possiamo assicurarvi che li troverete tutti in profumeria.

Per trovare una vasta scelta di autoabbronzanti, vi consigliamo di dare un'occhiata ad Amazon, dove tra l'altro i prezzi sono spesso più convenienti rispetto ai negozi fisici.