Italiana di origini ma francese d'adozione, Carla Bruni è stata una delle super modelle degli anni'90. Dopo 10 anni di sfilate e shooting lascia le passerelle per dedicarsi alla carriera musicale: oggi è la ex Première Dame di Francia, continua a cantare ed è mamma di Giulia, nata nel 2011 dal matrimonio con Sarkozy e Aurélien, avuto dalla relazione con Raphaël Enthoven. Ecco com'è cambiata nel corso degli anni.

L'esordio in passerella

Nata nel 1967 a Torino, all'età di 7 anni si trasferisce a Parigi con la famiglia: sarà proprio nella capitale francese che farà il sup debutto come modella per una campagna pubblicitaria dedicata a un noto marchio di jeans. Dopo la sua apparizione sui cartelloni pubblicitari, Carla diventa uno dei volti più richiesti: fotografa  dagli artisti più celebri, è una delle modelle più acclamate dell'agenzia City Models. Richiesta dagli stilisti più famosi, Carla arriva a guadagnare cachet astronomici: ben 7,5 milioni di dollari l'anno.

La modella cantante

La moda non è l'unica passione di Carla Bruni: seguendo le orme del padre infatti, si dedica alla musica a partire dal 1998 anno in cui abbandona le passerelle. Prima come compositrice e poi come cantante solista: nel 2003 esce il suo primo album, Quelqu'un m'a dit, che riscuote un enorme successo. La carriera musicale sembra proseguire a gonfie vele e nel 2007 segue un altro successo con l'album No Promises, dove Carla canta interamente in inglese mettendo in musica le parole delle più grandi poesie di tutti i tempi, da Yeats a Emily Dickinson. Ai primi due successi seguiranno poi Comme si de rien n'était (2008), Little French Songs (2013) e A l'Olympia (2014).

I flirt della modella

Le storie d'amore di Carla Bruni non sono di certo passate inosservate: diversi i flirt che le sono stati attribuiti nel corso degli anni, da Mick Jagger a Eric Clapton, da Donald Trump a Vincent Perez. Tra le relazioni più celebri c'è senza dubbio quella con il professore di filosofia Raphaël Enthoven: Carla si innamora di lui nonostante sia sposato con Justine Lévy, che nel successo romanzo "Rien de grave" definirà Carla come una modella "imbellita chirurgicamente" descrivendola come una "mantide" e una "sanguisuga con un sorriso da Terminator". Dalla relazione con Enthoven nascerà nel 2001 il suo primo figlio, Aurélien. Relazione più nota e chiacchierata quella con il Presidente francese Nicolas Sarkozy, iniziata nel 2007 e dalla quale è nata la figlia Giulia nel 2011.

La trasformazione di Carla Bruni

Se l'abbiamo conosciuta con un volto genuino e semplice, non si può certo dire che nel corso degli anni Carla non abbia trasformato i propri lineamenti. Osservando i primi scatti della sua carriera e paragonandoli a quelli di oggi non passa di certo inosservato l'intervento del chirurgo estetico: gli zigomi sono decisamente più alti ed evidenziati da qualche punturina di troppo, e anche il viso appare troppo tirato tanto che qualcuno l'ha persino soprannominata "donna gatto". Che Carla sia ricorsa agli interventi per mantenere intatta la bellezza che l'ha resa celebre? Il risultato però, non è certo dei migliori: scopri nella gallery com'è cambiata nel corso degli anni!