Quale compro

Le migliori presse da stiro 2023: classifica e opinioni

La pressa da stiro è un elettrodomestico molto utile per stirare con facilità e in pochissimo tempo. Molto utilizzate soprattutto nelle lavanderie, oggi si sono molto diffuse anche in ambito domestico. Si possono stirare le tende, le lenzuola e tutti i capi di abbigliamento, comprese le camicie. Rispetto ai tradizionali ferri da stiro riduce i tempi di stiratura del 50% ed è molto comoda perché si può usare anche da seduti. Leggi la nostra guida per saperne di più!
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

La pressa da stiro è un elettrodomestico con la stessa funzione di un tradizionale ferro da stiro ma che permette di stirare in molto meno tempo. Molto utilizzata nelle lavanderie e nelle stirerie professionali, oggi, i modelli più piccoli, sono entrati in molte case. È molto comoda perché per le sue notevoli dimensioni permette di stirare panni di grandi dimensioni come lenzuola, tende o tovaglie ma è molto pratica anche per i capi d'abbigliamento, come pantaloni e camicie. È considerata da molte donne un modo per rendere meno noiosa questa odiatissima faccenda domestica.

Grazie alla grandezza della superficie di stiro e alla velocità con cui si riscalda, risulta molto comoda quando si devono stirare tanti capi o tessuti di grandi dimensioni. Proprio per questi motivi, è usata anche dai gestori dei B&B, dai ristoratori oltre che nelle famiglie numerose.

La sua forma ricorda un normale asse da stiro. È composta da due assi, uno fisso su cui viene poggiato il capo da stirare ed una piastra riscaldata che quando viene abbassata emetta vapore ad una potenza di circa 120g al minuto. Stira in pochissimo tempo ed è dotata di programmi pre-impostati per i diversi tessuti. Inoltre, è un elettrodomestico estremamente sicuro perché se non usato per circa 15 secondi, si spegne in automatico.

Tra i marchi più conosciuti ed apprezzati spicca Singer, storico marchio di elettrodomestici. Il prezzo di una pressa da stiro è superiore rispetto a quello di un normale ferro da stiro. Facendo un giro nella sezione "Casa e Cucina" di Amazon potrete confrontare i prezzi e leggere le opinioni di altri utenti che hanno scelto di usarla.

Le migliori presse da stiro

Abbiamo scelto per voi le migliori presse da stiro. Per la selezione abbiamo tenuto conto delle opinioni e recensioni degli altri utenti.

Singer ESP2

La pressa da stiro Singer è una vera garanzia di qualità e affidabilità. Grazie alle numerose funzioni è equiparabile ad una pressa professionale. È uno dei modelli più recenti ed è elettronico. Possiede una capiente tanica dell'acqua con un sistema a ricarica continua per un'erogazione non-stop del vapore. In base alla delicatezza dei tessuti è possibile scegliere il programma più adatto, con o senza vapore. Solo la posizione del serbatoio è considerata un po' scomoda da chi l'ha usata. Sicuramente, è tra le più sicure in commercio. Infatti, dispone di un sistema di auto-spegnimento che si attiva quando la piastra resta alzata per più di 15 secondi o abbassata per più di 10 secondi. Grazie alla presenza del maniglione, una volta chiusa, è facilmente trasportabile.

  • peso: 22kg
  • watt: 1470 watt
  • accessori: nebulizzatore, una cartuccia ed un telo per stirare

Pressa da stiro Compatta

SpeedyPress propone questa pressa da stiro compatta, facile da usare e da installare su un piano di appoggio. Possiede programmi di stiratura che si adattano al tipo di tessuto e alla delicatezza dello stesso. Inoltre, è possibile scegliere se usare il vapore oppure stirare a secco. L'area di stiro è molto ampia così come l'apertura tra le due assi. È possibile svolgere tutte le funzione stando comodamente seduti. Grazie alla presenza della maniglia e alla forma compatta si può trasportare quando serve.

  • peso: 9kg
  • watt: 1350 watt
  • accessori: telo per stirare e schiuma RRP

Necchi SP80

La pressa da stiro Necchi ha una superficie 7 volte più grande rispetto a quella di un ferro normale. La piastra per stirare è ricoperta di teflon affinché i capi sintetici non si azzecchino e si brucino. Il getto di vapore è continuo ed ha una potenza costante. Grazie alla manopola presente sulla parte superiore è possibile regolare il calore della piastra, in base al tessuto. Il display mostra la quantità d'acqua presente nel cassetto posto in alto, facilmente ricaricabile. L'unica pecca segnalata dagli utenti è la mancanza di un filtro anti calcare, quindi è obbligatorio usare acqua demineralizzata se non si vuole rovinare la pressa o comprarne uno compatibile a spese proprie.

  • peso: 10,8 kg
  • watt: 1300 watt
  • accessori: spruzzino e telo

Pressa da Stiro per Carichi Pesanti

Questa pressa da stiro Speedypress è adatta per stirare carichi pesanti. Grazie alle dimensioni generose dall'asse è possibile stirare più capi contemporaneamente. È l'ideale per le lenzuola, le tende e gli asciugamani. Il range di temperatura che raggiunge è compreso tra i 60° e i 220°C. Il maniglione permette di trasportarla da un luogo all'altro senza troppe difficoltà. Inoltre, ha una serie di programmi pre-impostati ed è possibile scegliere quello più adatto in base al tessuto da stirare.

  • watt: 2,300watt
  • accessori: Ricambio per Copertura, Telo Imbottito e Cartuccia Filtro Dell'acqua

Pressa da Stiro a Vapore

Questo è un altro modello proposto da SpeedyPress. Riduce notevolmente i tempi di stireria grazie alla superficie dell'area di pressione che è almeno il doppio rispetto alle altre viste fino ad ora. È possibile scegliere tra la possibilità di stirare a vapore o a secco, in base al tessuto che dobbiamo trattare. Possiamo anche controllare la temperatura della piastra. Veloce da installare su qualsiasi tavolo, con comandi di facile impiego. Grazie alla potenza del getto di vapore, appiana anche le pieghe più ostinate.

  • peso:12 kg
  • watt: 1600
  • accessori: copriasse Extra e schiuma RRP

Speedypress con Supporto Piedistallo

Ulteriore soluzione, firmata sempre SpeedyPress, è questa con il supporto incluso nel prezzo che ci evita il disturbo di pensare ad un piano d'appoggio. Grazie alle sue notevoli dimensioni, è particolarmente adatta per le famiglie numerose o le piccole attività di ricezione come B&B. In questo modo si riducono i tempi di stiratura del 60%. Lo stand, insieme agli altri accessori in dotazione, giustifica il prezzo più alto rispetto alla media. Sono presenti diversi programmi adatti ai diversi tessuti come il nylon, la lana o il cotone. Inoltre, ci sono due opzioni di stiratura: manuale o automatico. Con l'opzione manuale sarà possibile scegliere quando usare il getto di vapore.  Infine, è dotata di sistemi di sicurezza di auto-spegnimento che si attivano  in caso di inutilizzo dopo un tempo prestabilito di pochi secondi.

  • peso: 16 kg
  • watt:2200
  • accessori: Copriasse Extra, schiuma RRP e spruzzino

SpeedyPress

L'ultimo modello della classifica firmato SpeedyPrees ha una linea più moderna. Anche in questo caso è previsto un cavalletto. Può essere utilizzato come pressa a secco totale o con vapore automatico senza gocciolamento. Il vapore parte direttamente quando si abbassa la pressa. Facile da riporre e da trasportare grazie alla presenza del manico.  Sul display è possibile controllare la temperatura ed il calore raggiunto. In dotazione c'è anche il filtro anticalcare, unico per prolungare la durata della macchina e della funzione vapore. Il serbatoio può essere riempito durante la stiratura. L'indicatore del serbatoio dell'acqua mostra il livello dell'acqua durante il suo utilizzo, così sarà più facile capire quando fare un rabocco.

  • watt: 2600
  • accessori: Filtro anti-incrostazioni acqua, copertura di ricambio e schiuma sottosmaltata

Elnapress 720 – Pressa da stiro

Se cercate un modello dal design più accattivante, questo di Elnapress è quello che fa per voi. Regolazione elettronica della temperatura per nylon, seta, lana a cotone. La vera novità è la luce posta sulla piastra riscaldante che permette di vedere bene i dettagli e le pieghe. La piastra d'appoggio è antiaderente. La tavola per la stiratura delle maniche è integrata con 2 estremità libere. Dopo 15 minuti di inutilizzo si attiva in automatico la funzione di spegnimento per ridurre i consumi ed evitare che si bruci qualche tessuto.

  • peso: 13,5 kg
  • watt: 800

Come scegliere la miglior pressa da stiro a vapore

Comprare una pressa da stiro è una scelta da fare ponderando bene vari fattori. Rispetto ad un ferro da stiro tradizionale, la pressa è molto più ingombrante e costosa quindi è sicuramente un' acquisto impegnativo. Prima di comprarne una, vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche principali.

Vapore

La prima cosa da valutare prima di acquistare una pressa da stiro è la potenza del getto di vapore. Il vapore è importantissimo per appianare le pieghe e stirare i panni, anche quelli tutti stropicciati. Quindi, se la maggior parte della biancheria che abbiamo da stirare è composta da tovaglie, lenzuola e tende, è bene scegliere la migliore erogazione di vapore sul mercato. In genere, un modello economico va sui 45 g/min (grammi al minuto) mentre uno di buona qualità è sui 90 g/min.  Proprio come un ferro da stiro tradizionale, è possibile scegliere quando emettere il getto di vapore. Per esempio, può esserci utile a pressa chiusa per stirare i tessuti più pesanti o anche in verticale, cioè quando la pressa è aperta. Questa funzione è molto utile quando vogliamo solo riprendere i capi che abbiamo già stirato ma che nell'armadio si sono sgualciti.

Watt

Ma quanta energia assorbe dalla rete domestica una pressa da stiro? La risposta è molta. Questo dato tecnico è sicuramente uno dei primi da valutare anche per quanto riguarda i consumi. Ovviamente, la pressa consuma molto di più rispetto ad un tradizionale ferro da stiro ma questo viene compensato dai minori tempi di stiratura. Infatti, come abbiamo accennato il tempo che si impiega è ridotto del 50%. I watt determinano anche il tempo che ci mette la piastra a riscaldarsi. Più è elevato il wattaggio meno tempo impiegherà la piastra a raggiungere la temperatura ideale per stirare. L'assorbimento di una pressa per uso domestico è tra i 1300 W e i 2900 W e le più potenti sono pronto entro 2 minuti mentre quelle meno potenti entro 4 minuti.

Capacità serbatoio

La capacità del serbatoio dell'acqua determina 2 fattori: la velocità di riscaldamento e la durata e l'autonomia del lavoro. Infatti, più è grande e più acqua può contenere, più saremo in grado di stirare a lungo senza interruzioni. Esistono diversi modelli sul mercato con differenti capacità di carico. Ovviamente, questa dipende anche dalla gamma. In genere, la capacità può variare da 300 ml ad 1 litro.

Dimensioni e peso

Le presse da stiro professionali usate in passato erano molto grandi ed ingombranti. Oggi, quelle destinate ad un uso domestico hanno dimensioni ridotte. Tra i vari modelli ci sono quelle più compatte e quelle di dimensioni maggiori. Quando valutiamo quale è più adatta alle nostre esigenze, consideriamo ancora una volta che tipo di biancheria e panni andremo a stirare. Con una piastra ed un'area di pressione di dimensioni maggiori riusciremo a stirare più agevolmente e più velocemente tovaglie, tende e lenzuola e allo stesso tempo potremo stirare capi più piccoli contemporaneamente. I modelli più piccoli hanno un’asse da circa 55 x 22 cm, mentre le presse da stiro più grandi sono da circa 100 x 30 cm. Nella scelta consideriamo anche che una volta usata, dovrà essere chiusa e riposta. Quindi optiamo per una pressa che rientri nello spazio che abbiamo a disposizione. Inoltre, se non è provvista di cavalletto dovremo anche trovare un piano di appoggio che sia libero da intralci in modo da stirare in totale sicurezza.

Possiamo affermare che la pressa non è un elettrodomestico maneggevole ma comunque in base al peso può essere, più o meno, facile trasportarla. Il peso dei modelli può variare dagli 8kg fino ai 30 kg.

Materiali

La struttura esterna della pressa è in plastica e metallo. Anche il cavalletto usato, in genere, è realizzato in metallo. Prestiamo attenzione ai materiali che rivestono il cuscino sull'area di pressione e la piastra dove poggiamo i nostri capi. La copertura del cuscino è morbida, lavabile e sfoderabile. Per quanto riguarda la piastra questa è realizzata in materiale termorifrattore. Ma nei modelli più economici può essere in alluminio, altrettanto efficace ma più soggetto a graffiature. È importante che sia antiaderente come i tradizionali ferri da stiro ma non è necessario che sia particolarmente scorrevole perché l'uso è diverso.

Funzioni

In base al modello che sceglieremo potremo avere una pressa molto versatile che ci permette di usufruire di diverse funzioni. Vediamo insieme le principali.

  • Programmi pre-impostati: usare dei programmi pre-impostati ci aiuta ad ottenere il miglior risultato evitando di rovinare i tessuti con temperature troppo alte o getti di vapore inadeguati. Comunque il libretto delle istruzione fornisce tutte le informazioni ed i suggerimenti per non sbagliare.
  • Esclusione vapore: anche se il vapore è l'elemento fondamentale per appianare pieghe e trattare i tessuti più pesanti, talvolta non è necessario. Alcune presse ci permettono di inibire l'emissione di vapore quando non ci serve.
  • Autospegnimento: questa è una funzione molto importante che rende sicura la nostra pressa e mette al sicuro noi e anche i nostri vestiti.

Display

Il display non è sempre presente in tutte le presse, ma quando c'è è molto utile. Infatti, attraverso il suo uso possiamo gestire e controllare tutte le funzioni che ha la nostra pressa. Inoltre, attraverso l'uso di luci che si accendono e spengono ci indica quando la piastra è a temperatura oppure quando l'acqua nel serbatoio è insufficiente e va caricata per proseguire la stiratura. Ci informa anche se la pressa è spenta oppure accesa.

Altre informazioni utili che compaio sul display sono i consumi, la potenza raggiunta ed il programma che stiamo per utilizzare. In genere, sia nei modelli economici che in quelli più cari il display è touch.

Sicurezza

La pressa da strio più sicura è quella che ha la funzione di auto-spegnimento. Come funziona? È molto semplice. I tempi variano nei diversi modelli, ma, in generale, dopo 8 secondi che la piastra resta chiusa senza essere utilizzata si spegne. Questo evita il consumo di corrente e cosa più importante, non si rischia di bruciare i capi rimasti all'interno della pressa. Allo stesso modo, trascorsi 15 secondi con l'area di pressione sollevata, se questa non viene usata si aziona lo spegnimento.

Un altro elemento che rende la pressa molto sicura è la presenza di un blocco con chiavistello. Una volta chiusa la potremo trasportare o riporre, senza il rischio che si apra con la piastra ancora calda.

Infine, le presenza di piedini in gomma antiscivolo alla base. Questo ci permetterà di stirare su un appoggio stabile e sicuro eliminando il rischio che traballi. Molto importante se in casa ci sono bambini o animali domestici.

Accessori

Gli accessori sono molto importanti perché ci permettono di usare al meglio il nostro la pressa. Generalmente, i più utili e ritenuti indispensabili vengono forniti con l'acquisto della pressa. Per altri dobbiamo provvedere noi a comprarli separatamente. Vediamo quali sono.

  • filtro anticalcare: il calcare presente nell'acqua che usiamo per stirare è il nemico numero uno della nostra pressa. Infatti, col tempo questo corrode e ostruisce il serbatoio e gli ugelli. Il filtro evita tutto ciò e va sostituito dopo averlo usato per diversi mesi. Se però non ne abbiamo uno a disposizione il consiglio è di usare l'acqua distillata e non quella del rubinetto. In questo modo garantiremo una vita più lunga alla nostra pressa.
  • cartuccia di ricambio: è una cartuccia filtro anticalcare da sostituire al filtro quando è rovinato e usurato.
  • maniglia: la presenza di una maniglia deve essere compresa nella struttura della pressa. È un elemento molto comodo, soprattutto, per trasportarla nonostante il peso.
  • luce: alcuni modelli, come abbiamo visto nella classifica, hanno un sistema di illuminazione posto sulla parte superiore. Questa è utile per stirare anche in condizioni di scarsa illuminazione e vedere le eventuali pieghe.
  • supporto: come abbiamo visto, per essere usata la pressa ha bisogno di un piano d'appoggio. Possiamo tranquillamente metterla su un tavolo o su una superficie idonea ma, talvolta, le case produttrici ci vengono incontro fornendo dei piedistalli, o cavalletti, dove sistemare la pressa.
  • cuscino copriasse: il cuscino è sempre fornito, ma talvolta viene fornito anche un cuscino di ricambio per quando quello in dotazione si rovina.
  • spruzzatore: è molto utile quando abbiamo bisogno di inumidire un capo prima di stirarlo.
  • guanti termici: quest'accessorio ci permette di stirare in piena sicurezza anche se siamo distratte. Infatti, i guanti termici proteggono le mani dalle bruciature accidentali che possono essere provocate dal calore della pressa.

Prezzo

Il prezzo di una pressa da stiro è molto elevato, ed è sicuramente superiore a quello di un tradizionale ferro da stiro. Alcuni modelli arrivo anche a superare i 1000 euro. Un'alternativa valida potrebbe essere quella di considerare l'acquisto di una pressa da stiro usata, magari scegliendone una che sia in buono stato e che sia venduta per mancato utilizzo.

Marca

Singer è sicuramente il marchio più riconosciuto ed apprezzato nell'ambito di alcuni elettrodomestici, questo perché è anche molto antico. Un altro brand molto diffuso è SpeedyPress che offre un'ampia selezione di presse da stiro sul mercato.  Questi marchi sono presenti nei grandi magazzini di elettrodomestici come Mediaworld e UniEuro, ma potete confrontare i vare modelli e leggere comodamente le schede tecniche nella sezione "Casa e Cucina" di Amazon.

Come usare la pressa

La pressa da stiro ha un funzionamento abbastanza semplice e molto intuitivo. Infatti, è molto simile ad un tradizionale ferro da stiro. Però, anche se i gesti da compiere ci sembrano molto semplici, seguire dei piccoli accorgimenti può ritornarci utile. Vediamoli insieme.

Prima di tutto, sistemiamo la nostra pressa su una base d'appoggio stabile, che non traballi, e cerchiamo di inserirla direttamente nelle presa della corrente senza usare la prolunga. Questo eviterà la dispersione di corrente e farà scaldare prima la piastra. Poi passiamo a riempire il serbatoio d'acqua. Su ogni manuale d'istruzione è indicata la quantità necessaria ma, considerato che molti modelli permettono di fare un rabbocco anche mentre stiamo stirando, evitiamo di riempire il serbatoio fino all'orlo. Una volta che la piastra è a temperatura, sistemiamo per bene quello che vogliamo stirare. Questa fase è molto importante perché una volta abbassata la pressa sarà difficile appianare eventuali pieghe o spiegazzamenti. Per questo motivo facciamo in modo che i panni e i tessuti siano sempre ben distesi.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Ricondizionati eBay: fino al 60% di sconto su iPhone 14, smartphone e PC
Ricondizionati eBay: fino al 60% di sconto su iPhone 14, smartphone e PC
Offerte eBay: oltre il 50% di sconto su tutto l'occorrente per il giardinaggio e il fai da te
Offerte eBay: oltre il 50% di sconto su tutto l'occorrente per il giardinaggio e il fai da te
Le 7 migliori penne 3D del 2023: la classifica con guida all'acquisto
Le 7 migliori penne 3D del 2023: la classifica con guida all'acquisto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni