Tendenze Primavera/Estate 2021
30 Aprile 2021
12:29

Le friulane, perché le pantofole chic per la casa sono diventate le scarpe must-have della primavera 2021

Stanno bene a tutte le età, sia agli uomini che alle donne: le friulane (o furlane) nascono come calzatura povera nelle campagne del Friuli ma oggi sono il simbolo di un lusso alla portata di tutti, da vero e proprio dandy. Dopo un anno in casa abbiamo messo da parte i tacchi a spillo: ora che si torna a uscire, cosa c’è di meglio di queste scarpe comode e chic?
A cura di Beatrice Manca
LAC
LAC
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Tendenze Primavera/Estate 2021

Comode e sofisticate al tempo stesso, si infilano come un paio di morbide babbucce ma non sfigurano sotto la mise più elegante. Non sorprende che, dopo un anno chiusi in casa, le friulane siano diventate la scarpa must have della stagione: ora che possiamo tornare a uscire non vogliamo rinunciare alla comodità. Le furlane, come si chiamano in dialetto, o veneziane, sono il perfetto compromesso: morbide e chic. A metà tra una babbuccia e un mocassino, questa scarpa che arriva dalle campagne del Friuli è diventata negli anni il simbolo di uno stile un po' indulgente e rilassato, da dandy inglese che riceve gli ospiti in salotto avvolto in una vestaglia di velluto. Da Emilio Pucci a The Row, da ViBi a Lac, la moda della Primavera/Estate 2021 le propone in mille versioni di colore.

La storia delle friulane, dalla campagna ai dandy

Il nome di queste scarpe – friulane, o furlane in dialetto – indica chiaramente la loro origine: nell'Ottocento venivano cucite a mano dalle donne del Friuli. Se oggi siamo abituati a considerarle calzature eleganti (e un po' snob) all'epoca erano create con materiali di scarto, come i copertoni delle biciclette. Erano la calzatura "delle buone occasioni", cioé quando non si andava nei campi a lavorare. Ma c'è un altro nome che indica queste babbucce eleganti: veneziane. Questo perché la loro fama esplose solo quando si iniziarono a vendere a Venezia, dove furono adottate dai gondolieri. La suola in gomma permetteva di non scivolare e al tempo stesso non graffiava il rivestimento del legno, in vernice di pece. La leggenda vuole che anche dogi e nobili indossavano le furlane nelle loro stanze private perché erano silenziose e permettevano di sgattaiolare dalle amanti nel cuore della notte.

LAC
LAC

I modelli di tendenza per la Primavera/Estate 2021

Le friulane hanno mantenuto la loro forma originale per oltre un secolo: basse e senza tacco, si caratterizzano per la scollatura a "ondina" sul collo del piede, molto meno scollata delle ballerine e con una morbida rientranza. Una versione molto famosa è in velluto, che permette ai colori di brillare in tutto il loro splendore: viola, rosso, verde bottiglia. Per l'estate esistono versioni in materiali più leggeri, come la tela o il cotone. Sono le tipiche scarpe che si trovano più facilmente nei negozi a produzione artigianale che nelle grandi boutique: a Milano per esempio gli indirizzi di riferimento sono Calzature Gallon e Melidé, i cui modelli oscillano sui 60 euro. A Venezia sono famose quelle firmate dalle sorelle Arrivabene, le ViBi Venezia. Ma anche il mondo del lusso si è appassionato a questa scarpa "povera": TheRow le propone in pelle martellata beige, Emilio Pucci con le stampe colorate che lo contraddistinguono, in azzurro.

Melidé
Melidé

La moda post Covid è rilassata e comoda

Il lockdown ha segnato la rivincita del leisurewear: messi da parte tacchi a spillo e abiti da cocktail, il nostro guardaroba si è riempito di tute morbide dai colori pastello, abiti in maglia e scarpe basse. Dopo moltissimi mesi chiusi in casa, quando abbiamo ricominciato a uscire abbiamo deciso di non rinunciare alla comodità, ma sfoggiando abbinamenti più cool. E qui le furlane si prendono la loro rivincita: morbide ma molto chic, sono il perfetto compromesso tra lo stile e comfort. Sono unisex, stanno bene a tutti e si portano a tutte le età: in più permettono di giocare con il colore, aggiungendo un tocco di allegria ai look della bella stagione. Non sfigurano sotto i vestitini corti e romantici, con i jeans o sotto i pantaloni palazzo, magari puntando su abbinamenti a contrasto. Insomma, non resta che provarle e divertirsi.

Emilio Pucci
Emilio Pucci
159 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni