E' inutile negarlo, il sesso piace a tutti ed è una delle attività più soddisfacenti al mondo. Anche se secondo il luogo comune è l'uomo quello "instancabile", che va alla continua ricerca di nuove partner, ormai i tempi sono cambiati e le donne sono decisamente più emancipate e libere rispetto al passato. SpeedDate.it, il portale che dà ai single la possibilità di incontrare nuovi potenziali partner, ha disegnato una vera e propria "Geografia del sesso", indicando quali sono le regioni italiane in cui ci si dà più fa fare tra le lenzuola.

I dati emersi da un sondaggio realizzato su un campione di 5.000 persone tra i 18 e i 40 anni sono stati chiari: il 28% degli italiani ama "farlo strano", cioè all'aperto o in posti insoliti come il parco, il treno o i bagni pubblici, cosa che non viene più considerata un tabù ma che anzi è un modo per rendere più stuzzicante il rapporto di coppia. Questa percentuale si alza in Lombardia ed è pari al 48%, in Piemonte al 46%, e in Emilia Romagna al 45%, in queste tre regioni le donne sarebbero più fantasiose. E' però al centro e al sud che le femminucce sarebbero più intraprendenti, in particolare in Lazio, Campania e Sicilia, dove amano prendere loro l'iniziativa.

L'83% delle palermitane adora farlo in spiaggia, mentre il 68% delle romane non prova imbarazzo nel compiere il primo passo, così come il 62% delle napoletane. Insomma, è chiaro che il modo di comportarsi del sesso femminile è cambiato radicalmente rispetto al passato. Oggi le donne non hanno paura di corteggiare, di essere disinibite o impetuose, vanno alla ricerca di un vero uomo che, dopo chiacchiere e tenerezze, passi alle "vie di fatto".