Invecchiare non è sempre un’esperienza triste e deprimente, soprattutto se si è una donna e se si vive in Danimarca. Uno studio condotto da Eurostat ha infatti analizzato chi sono le persone più felici in Europa e, con un punteggio di 8.6 su 10, le danesi tra i 65 e i 74 anni sono in assoluto le più serene del nostro continente. Christian Bjørnskov, economista presso l'Università di Aarhus, ha infatti spiegato: “Gli anziani sanno bene che cosa li rende felici e vivono proprio inseguendo tutto quello che li fa stare bene. Non si preoccupano di ciò che gli altri si aspettano da loro”.

La Danimarca in tutti i sondaggi risulta essere sempre uno dei paesi in cui si vive meglio al mondo. Il motivo? E’ tutta una questione genetica. I danesi infatti avrebbero un gene in particolare che influenza i livelli cerebrali di serotonina, la sostanza chimica fondamentale per il controllo dell’umore. La felicità del popolo è anche capace di influenzare la produttività di un paese, non a caso la Danimarca è uno degli stati europei in cui sistema economico, politico e sanitario funzionano meglio.

Non dovrebbe sorprendere dunque se il tenore di vita è elevatissimo. La popolazione ha il tempo di coltivare i propri hobby e le proprie passioni, tanto che tutti fanno parte di almeno un club ricreativo. Nella classifica delle 10 nazioni più felici d’Europa, a seguire la Danimarca, ci sono Svizzera, Islanda, Norvegia e Canada. L’Inghilterra si classifica solo al 21esimo  posto. Brutte notizie per l’Italia, che nell’ultimo anno ha perso 0,8 punti di felicità e riesce a superare solo la Grecia.