Lavorate in un ambiente prevalentemente maschile? Attenzione, potrebbe avere delle ripercussioni incredibili sulla vostra salute. Potreste infatti andare incontro ad uno stress fuori dal comune che genera vere e proprie modificazioni ormonali verificabili. A dimostrarlo è uno studio condotto da Bianca Manago e Cate Taylor, due ricercatrici dell’Indiana University a Bloomington. Sono state analizzate le fluttuazioni di cortisolo, uno dei principali ormoni legati allo stress, nel corso di un’intera giornata lavorativa di una donna che per motivi professionali si ritrova a contatto con l’85% dei colleghi di sesso maschile.

Una volta esclusi i fattori individuali che avrebbero potuto influenzare i risultati, è stato chiaro che le variazioni nelle concentrazioni dell’ormone erano significativamente alterate rispetto al normale. I problemi che le donne più incontrano nel momento in cui sul lavoro sono circondate da uomini sono i più svariati. Isolamento sociale, prevenzione sul grado di competenza, alternanza di invisibilità ed eccessiva visiblità e sexual harassment sono le cose di cui più ci si lamenta.

Non si tratta del primo studio che affronta una situazione simile, ma questa ricerca non si basa più solo su dei test psicologici, ma su dei parametri biologici che hanno un impatto reale sulla propria salute. Tutte coloro che non vogliono stressarsi a causa del lavoro devono dunque optare per una professione che fa entrare in contatto con un pubblico femminile. I rapporti con gli uomini rendono più nervose sia quando si parla d'amore che quando si parla di impegni professionali.