Dal 2014 in Israele lo Stato pagherà l'aborto per le donne tra i 20 e i 33 anni che desiderano sottoporsi ad un'interruzione di gravidanza. Con la nuova legge lo Stato si impegna a finanziare, indipendentemente dai motivi personali, l'aborto per più di 6.300 donne. Il costo di tutti gli aborti sovvenzionati dallo Stato è stimato intorno ai 4,6 milioni di dollari solo per il primo anno. Un ufficiale sanitario ha spiegato durante una conferenza stampa che la decisione proviene dalla necessità di dare a tutte le donne, anche quelle con scarse risorse finanziare, la possibilità di scegliere. Durante la stessa conferenza è stato spiegato che lo Stato ha anche intenzione di alzare al più presto la fascia d'età per poter usufruire dell'aborto gratuito, tale fascia dovrebbe arrivare a racogliere anche le donne fino ai 40 anni, il tutto entro il primo anno.