Lady Diana è rimasta nel cuore di tutti e, nonostante siano passati più di 20 anni dalla sua morte, continua a essere il simbolo della dolcezza, una principessa che è riuscita a ribellarsi alle rigide regole reali con la semplicità del suo sorriso. Al di là di tutti i look in pieno stile anni '80-'90 che ha sfoggiato durante le numerose apparizioni pubbliche, a renderla iconica è stato anche il suo taglio di capelli, il caschetto corto e vaporoso, ancora oggi considerato un vero e proprio must-have. Com'è nata l'acconciatura della Duchessa? A rivelarlo è stato il parrucchiere che l'ha creata, Sam McKnight, che nel 1990 divenne hairstylist personale di tutta la Royal Family.

Quand'è che Lady D. h deciso di cambiare look

Si chiama Sam McKnight ed è il parrucchiere che negli anni '90 ha curato gli hair look dei Royals, Diana compresa. Intervistato di recente da Vogue UK, ha ricordato il primo incontro con la compianta principessa: all'epoca Lady D. era giovanissima e la sua bellezza mozzafiato non poteva passare inosservata. "Ho incontrato la principessa del Galles durante un servizio fotografico. Ricordo questa giovane donna bionda dalle gambe lunghissime scendere le scale con un grande sorriso, facendoci sciogliere all'istante", ha spiegato il parrucchiere. È proprio dopo lo shooting che la Duchessa gli chiese di darle un consiglio in fatto di capelli. Quale fu stata la risposta di Sam? Avrebbe tagliato radicalmente la sua chioma.

Il taglio corto è diventato il suo marchio di fabbrica

La cosa inaspettata è che Diana accettò di farsi rivoluzionare la pettinatura, dicendogli "Benissimo, perché non tagli subito i miei capelli?". Da quel momento in poi disse addio alle acconciature vistose degli anni '80 e, così come la maggior parte delle modelle dell'epoca, optò per un taglio dal mood androgino ma allo stesso tempo estremamente chic. A "opera finita" la Duchessa si sentì così soddisfatta da non aver mai più modificato quel look da perfetta donna in carriera: negli ultimi suoi 5 anni di vita il caschetto corto, sportivo e raffinato divenne per lei un vero e proprio "marchio di fabbrica". In quante ancora oggi si ispirano al suo hairstyle?