La pulizia dei pennelli per il trucco è fondamentale: se le setole non sono perfettamente pulite rischiamo di rovinare la nostra pelle. I pennelli per il trucco devono essere puliti con regolarità per mantenerli al meglio, ma soprattutto per eliminare batteri e impurità che vanno poi a depositarsi sulla pelle causando irritazioni, infezioni o allergie.

Come pulire i pennelli da make up con metodi semplici ed efficaci

La pulizia dei pennelli per il trucco è un'operazione semplice da non sottovalutare: è importante lavare i pennelli del trucco con una certa frequenza, almeno una volta a settimana. Vediamo come:

Acqua e shampoo per bambini per una pulizia profonda

Per pulire i pennelli per il trucco in profondità il metodo più consigliato è: acqua e shampoo per bambini, o comunque shampoo delicato. È un metodo adatto sia ai pennelli in setole naturali che a quelli sintetici. Evitate invece di utilizzare il balsamo che rende le setole troppo morbide: in questo modo il pennello perderebbe in aderenza. Ma vediamo come procedere.

  • Bagnate le setole sotto acqua tiepida e versateci sopra una o due gocce di shampoo premendo delicatamente sul palmo della mano così da creare la schiuma;
  • eliminate la schiuma sciacquando i pennelli sotto l'acqua corrente, facendo attenzione a non far bagnare il manico per evitare che l'acqua venga a contatto con la colla. Non utilizzate acqua calda perché potrebbe danneggiare le setole;
  • continuate a sciacquare fino a che l'acqua non diventa limpida, a quel punto tutto lo sporco è stato rimosso.
  • per l'asciugatura: metteteli all'aria aperta con le setole rivolte verso l'alto oppure in posizione orizzontale con le setole che sporgono nel vuoto. In questo modo non si rovineranno. Non appoggiateli su un asciugamano perché ciò potrebbe favorire la formazione di muffa;
  • tenete i pennelli lontano da fonti di calore e non asciugateli con il phon, lasciate che sia l'aria ad asciugarli. Quelli per occhi e labbra si asciugheranno entro un paio d'ore mentre i pennelli più grandi possono impiegarci diverse ore (potete lasciarli asciugare tutta la notte).

Olio di oliva o di mandorle dolci per pennelli molto sporchi

Per pulire i pennelli particolarmente sporchi, soprattutto se avete utilizzato make up in crema, non vi basteranno acqua e sapone per pulirli a fondo. In questo caso vi servirà dell'olio:

  • procuratevi un foglio di carta assorbente, piegatela in quattro parti e versateci sopra l'olio (vanno bene quello di oliva o di mandorle dolci);
  • passa le setole sull'olio con un movimento circolare muovendo il pennello da un lato all'altro della carta così da eliminare lo sporco;
  • ora sciacquate le setole con l'acqua tiepida evitando di bagnare il manico. Continuate a sciacquare fino ad eliminare la maggior parte dei residui di sporco e trucco;
  • ora procedete con il normale lavaggio con lo shampoo delicato così come abbiamo illustrato sopra.

Alcool per una pulizia più veloce

Alcool è il metodo più veloce per pulire i pennelli per il trucco, è l'ideale quando dobbiamo cambiare colore di ombretto: una passata con l'alcool e siamo pronte per applicare un nuovo colore. Ma è adatto anche ai pennellini del rossetto o dell'eyeliner. La tipologia di alcool più indicata è l'alcool etilico che potete trovare in farmacia e al supermercato. Ecco come utilizzarlo:

  • prendete un piccolo contenitore, bagnatelo con un po' di alcool e passateci sopra il pennello;
  • dopo strisciate le setole su un panno per controllare se lo sporco è andato via;
  • potete anche passare direttamente un panno bagnato di alcool sulle setole.

I pennelli saranno così puliti e disinfettati. Questo però non è un metodo da utilizzare troppo spesso: l'alcool, infatti, tende a disidratare e quindi, con il tempo, potrebbe danneggiare le setole che diventano più ruvide.

Latte detergente per una pulizia dolce o salviette struccanti per una pulizia last minute

Latte detergente e salviette struccanti sono metodi veloci per la pulizia dei pennelli, soprattutto le salviette sono l'ideale per le situazioni di "emergenza": da utilizzare quando andiamo di fretta ma abbiamo la necessità di pulire i nostri pennelli, soprattutto quelli per gli ombretti o per le labbra. Vediamo come utilizzare i due metodi:

  • per la pulizia con il latte detergente: versatene un po' in un recipiente, la quantità giusta per immergerci il pennello, di modo che il prodotto penetri bene tra le setole. Lasciateli qualche minuto, fino a che non vedete che il trucco comincia a sciogliersi. Infine sciacquante con acqua tiepida. Aspettate che si asciughino bene prima di utilizzarli.
  • la pulizia con le salviette struccanti è molto veloce ma meno efficace. Si tratta di passare semplicemente i pennelli passando la salvietta tra le setole. Dopo la pulizia passate i pennelli su un panno asciutto per eliminare l'umido lasciato dalla salvietta.

Brush cleanser per una pulizia senza risciacquo

In commercio esistono anche i "brush cleanser" prodotti appositi per la pulizia dai pennelli che ormai producono quasi tutte le case cosmetiche. Possono essere una soluzione veloce, in quanto senza risciacquo, ma da non utilizzare come routine di pulizia: va bene solo di tanto in tanto.

  • Per pulire i pennelli basta spruzzare il prodotto sulle setole per poi passarle su un panno pulito;
  • per la pulizia dei pennelli grandi spruzzate il prodotto molto vicino alle setole per evitare di sprecarlo mentre, per i pennellini, il metodo migliore è quello di spruzzare il prodotto su una salvietta per poi passarci sopra i pennelli.

Come pulire i pennelli per il trucco: consigli utili per mantenerli al meglio

Una volta visti i metodi di pulizia, scopriamo quali sono i segreti e i consigli utili per mantenere al meglio i nostri pennelli e farli durare più a lungo.

  • Non utilizzate mai l'acqua calda per lavare i pennelli: il risultato sarebbe più veloce ma il calore rovina le fibre delle setole, soprattutto se si tratta di pennelli sintetici;
  • lavate i pennelli naturali almeno una volta a settimana e quelli sintetici ogni due giorni;
  • una volta lavati i pennelli non li strofinate ma tamponateli solo un po'. Evitate poi di toccateli e non soffiateci sopra: rischiate di far depositare di nuovo i batteri sulle setole;
  • lasciate asciugare i pennelli all'aria in posizione orizzontale e con le setole che sporgono. Non utilizzate il phon in quanto il calore potrebbe rovinare le fibre;
  • quando lavate i pennelli non devono rilasciare la tintura che è stata utilizzata dalle setole, perché potrebbe far male alla nostra pelle. Il consiglio è quello di fare una prova lavando il pennello subito dopo l'acquisto: se l'acqua è limpida potete utilizzarlo, altrimenti meglio evitare;
  • una volta che i pennelli si sono asciugati riponeteli in verticale o nel loro astuccio per evitare che le setole si deformino;
  • se però il vostro pennello è rimasto per molto tempo nella posizione sbagliata, e le setole si sono piegate, allora inumiditele, strizzatele e poi passatele su un sapone asciutto. Quando le setole saranno completamente ricoperte di sapone modellatele e poi lasciatele asciugare. Dopo sciacquate con acqua tiepida e fate asciugare bene. Le setole torneranno apposto.