Il topper in memory foam è un materassino sottile imbottito che si sovrappone al materasso classico per migliorarne il comfort o correggerne alcuni difetti. Usato principalmente per rendere più comodo e morbido un materasso troppo rigido, il topper viene utilizzato anche come un coprimaterasso per proteggere il materasso dall'usura e dalla polvere.
Realizzati in materiali per lo più traspiranti, sono disponibili con altezze e misure differenti per adattarsi sia ai letti singoli che a quelli matrimoniali. Anche per l'imbottitura possono essere usati diversi materiali in base al grado di morbidezza o rigidità che si vuole conferire al topper.
Tra i tantissimi modelli di topper in commercio, è importante scegliere quello che più si adatta alle proprie esigenze, capace di migliorare i difetti strutturali del materasso e favorire un sonno davvero riposante. In questa guida abbiamo selezionato per voi i migliori 10 topper in memory foam. Scopriamoli insieme

Migliori topper in memory foam: Classifica 2020

Per realizzare la classifica dei migliori topper in memory foam del 2020 abbiamo scelto i prodotti tenendo in considerazione la qualità dei materiali utilizzati in relazione al prezzo di vendita e le recensioni degli utenti che hanno acquistato e provato i prodotti.

1. Topper in memory foam Evergreen

Il topper in memory foam di Evergreen è tra i più venduti ed apprezzati su Amazon. Realizzato con Fiocchi di Memory per garantire il giusto equilibrio tra comfort e sostegno, questo prodotto di Evergreen si ispira ai futon giapponesi, i materassi arrotolati utilizzati in Giappone per molteplici usi. Con un'altezza di 7 cm, il topper è ortopedico, anallergico ed ergonomico, segue le linee del corpo senza però deformarsi grazie alla sua particolare lavorazione effetto piuma d'oca. Disponibile in diverse misure, da quelle standard dei materassi singoli e matrimoniali a quelle dei letti alla francese o ad una piazza e mezza, Evergreen propone i suoi topper con rivestimento in bambù o aloe vera.

Pro: versatile, adatto a molteplici usi e le tantissime dimensioni disponibili lo rendono adattabile a qualsiasi letto.

Contro: unico difetto del topper è la fodera non rimovibile, ma per proteggere il topper, basta coprirlo con un coprimaterasso migliorandone così anche la stabilità, fissandolo meglio al materasso sottostante.

2. Topper in memory Fresh – Baldiflex

Prodotto Made in Italy con lavorazione artigianale, il topper in memory fresh di Bandiflex offre una buona qualità dei materiali ad un prezzo molto vantaggioso. Il topper è realizzato con un'unica lastra in memory foam rivestita con una fodera in aloe vera per un piacevole sentore di freschezza.Le materie prime utilizzate sono certificate Oeko-Tex e garantite dal produttore per 10 anni. Dotato di elastici sugli angoli per fissarlo sul materasso, il topper è traspirante ed ergonomico grazie al memory foam che segue e si adatta alle curvature del corpo. Dimensioni di 160×190 cm ed altezza di 6 cm, la fodera è rimovibile e lavabile in lavatrice.

Pro: ottimo rapporto qualità/prezzo con materie prime certificate a fronte di un costo vantaggioso rispetto ad altri prodotti simili.

Contro: L'odore iniziale potrebbe essere poco piacevole ma basterà lasciarlo riposare qualche ora per farlo scomparire completamente.

3. Topper correttore in memory foam – Miasuite

Anche il topper correttore in memory foam di Miasuite è prodotto in Italia con materie prime e manifattura italiane. Si tratta di un'unica lastra di memory foam alta 5 cm rivestita con fodera in tessuto Aloe Vera rimovibile e lavabile in lavatrice. Le quattro fasce elastiche agli angoli facilitano il fissaggio del topper al materasso evitando così spostamenti e migliorando il comfort generale del topper stesso. Caratterizzato da un'estrema comodità, il topper garantisce il sostegno giusto al corpo grazie alle naturali caratteristiche ergonomiche del memory foam. Garanzia del produttore di ben 15 anni, le materie prime utilizzate nella produzione del topper sono certificate Oeko-tex.

Pro: vista la morbidezza e il comfort del memory foam, il topper risolve con molta efficacia i problemi di eccessiva rigidità dei materassi tradizionali

Contro: alcuni utenti hanno lamentato la poca praticità della cerniera della fodera che ha bisogno di un po' di attenzione in fase di apertura e chiusura.

4. Topper in memory foam – InMaterassi

Il topper in memory foam di InMaterassi è certificato come dispositivo sanitario ed è realizzato con una lastra in memory viscoelastica lenta memoria alta 5cm e con una densità 55Kg/m3. Il rivestimento, sfoderabile su tre lati e lavabile in lavatrice, è realizzato con tessuto stretch anallergico e traspirante. Anatomico, anallergico e ortopedico, il topper è provvisto delle 4 fasce elastiche per agganciarlo al materasso ed è disponibile in diverse misure, sia matrimoniale che singolo, da 140x190cm fino a 180x200cm.

Pro: particolarmente comoda la cerniera che, coprendo 3 lati del topper, rende estremamente semplice la rimozione e l'applicazione della fodera.

Contro: alcuni utenti hanno fatto confusione in merito all'altezza del topper che, secondo quanto descrive l'azienda, è di 5 cm. Raggiunge i 6 cm insieme alla fodera.

5. Topper memory – Uttu

Questo prodotto del brand Uttu è realizzato con 2 strati: un primo strato dell'altezza di 2 cm in Red Respira Foam ed un secondo strato di 4 cm il Uttu Dynamic f0am. La tecnologia Red Respira Foam è ideata per garantire la massima traspirabilità per risolvere la tendenza del memory foam a trattenere il calore e migliorare la sensazione di freschezza del topper. La struttura Uttu Dynamic Foam, invece, migliora la capacità di sostegno del memory foam alleviando i punti di pressione che si creano all'altezza del bacino e delle spalle e bilanciando il peso del corpo, oltre ad offrire una massima libertà di movimento durante il sonno.
Il rivestimento esterno è realizzato in 60% poliestere e 40% rayon e lavorato per garantire la massima morbidezza al tocco, è rimovibile e lavabile in lavatrice. Altezza di 6 cm, il topper Uttu è disponibile in 3 misure: 80×190 cm, 160×190 cm e 190×200 cm.

Pro: ottima la praticità del topper grazie alla cerniera a due lati e il fondo realizzato in tessuto antiscivolo che ne migliora l'aderenza al materasso.

Contro: il prezzo potrebbe risultare leggermente alto se paragonato ad altri topper ma sono giustificati dalla qualità dei materiali e dalle tecnologie all'avanguardia utilizzate per la lavorazione.

6. Topper in memory – Recci

Il topper del brand Recci è realizzato in puro memory foam al 100%, privo di qualsiasi infusioni con altri materiali così da aiutare ad alleviare la pressione del corpo sul topper e distribuirne il peso in maniera omogenea. Grazie alla tecnologia di isolamento del calore che favorisce il passaggio dell'aria, il memory foam riesce a raffreddarsi molto più facilmente per offrire un riposo fresco anche nelle stagioni più calde Il rivestimento è realizzato al 60% con tessuto di bamboo per migliorare la capacità del topper di assorbire l'umidità. Ipoallergenico ed antiacaro, il topper è sfoderabile ed il rivestimento è lavabile in lavatrice. Il fondo del topper è realizzato in materiale antiscivolo per migliorarne l'aderenza al materasso. Disponibile in due differenti altezze, 4 0 6 cm, ed in diverse misure con una garanzia di 10 anni.

Pro: le diverse altezze disponibili rendono il topper facilmente adattabile alle diverse esigenze di morbidezza e sostegno.

Contro: alcuni utenti avrebbero preferito che il topper fosse dotato degli elastici per fissarlo al materasso. Il topper è però dotato di fondo antiscivolo che garantisce una buona adesione e minimi spostamenti.

7. Topper memory foam – Materassimemory.eu

Il topper in memory del brand Materassimemory.eu si differenzia da quelli fino ad ora proposti per la particolare lavorazione della superficie, una trama ‘a solchi' che aiuta ad ammortizzare il peso del corpo alleviando i punti di pressione. Il prodotto è composto da 5cm di memory foam ViscoPur D50 con una buona densità e con un buon sostegno del corpo. Il rivestimento esterno è realizzato in aloe vera, per migliorare la freschezza e a traspirabilità del tessuto, rimovibile e lavabile in lavatrice, antiacaro e anallergico. 100% Made in Italy e con garanzia di 10 anni, il topper è disponibile con altezze di 4, 5 o 7 cm.

Pro: molti utenti raccomandano il prodotto perché migliora sensibilmente la qualità del sonno, offrendo comfort e buona qualità dei materiali.

Contro: appena arrivato può risultare qualche cm più piccolo rispetto alle misure segnalate. Per i topper in memory foam è necessaria qualche ora per permettergli di raggiungere la forma standard.

8. Topper memory – Amazon Basics

Questo topper rientra tra i prodotti di Amazon Basics ed è caratterizzato da 7 zone differenziate pensare per ridurre la pressione sulle diverse parti del corpo ed alleviare i dolori articolari. Lastra in memory foam di 4 cm con trama ondulata, il topper è realizzato con materiali di qualità provviste di certificazioni CertiPur europea e OEKO-TEX. Il rivestimento rimovibile è 60% poliestere e 40% rayon e può essere lavato in lavatrice. Dotato di 4 cinghie elastiche per fissare il topper al materasso, sono disponibili diverse misure per adattarsi alle dimensioni della maggior parte dei materassi in commercio.

Pro: il prezzo di questo topper di Amazon Basics è tra i più vantaggiosi, risultando tra i migliori per questa fascia di prezzo.

C0ntro: alcuni utenti hanno trovato le rifiniture un pò grossolane riuscendo, però, comunque a garantire una buona resistenza.

9. Topper in memory automassaggiante – Baldiflex

Una seconda proposta del brand Baldiflex, il modello Fresch Wave è un topper in memory automassaggiante grazie alla particolare lavorazione ad onda che garantisce una portanza differenziata. Il topper si caratterizza, infatti, proprio per la presenza di 7 zone differenziate che alleviano lo stress dei punti di pressione e rendono il riposo più comodo. La fodera Maxicool in aloe vera è realizzata con un tessuto innovativo che permette una rapida dispersione dell'umidità ed un'elevata regolazione della temperatura. Altezza di 6 cm, il topper è disponibile in diverse misure.

Pro: la trama ondulata della lastra di memory foam risulta particolarmente piacevole a contatto con il corpo, favorendone il rilassamento.

Contro: alcuni utenti hanno lamentato una non corrispondenza tra le misure dichiarate e quelle reali che differenzierebbero di qualche cm. Va fatto notare che, il memory foam necessita di tempo dopo essere stato sottovuoto a lungo, per riacquistare le dimensioni originali.

10. Topper in memory alla lavanda – BedStory

Il topper del brand BedStory è realizzato in memory foam certificato Certipur-US. La particolarità di questo prodotto è l'essenza di lavanda utilizzata per la lavorazione del topper che trasmette calma e tranquillità e aiuta a conciliare il sonno. La caratteristica ‘a lento recupero' del memory foam permette un'ottimale distribuzione del peso corporeo senza appesantire i punti di pressione in corrispondenza delle articolazioni.
La federa presenta dei punti di ventilazione che migliorano la traspirabilità, favoriscono un'autonoma termoregolazione della temperatura e una buona dispersione del calore. Ipoallergenico, il topper è utilizzabile anche da chi soffre di asma. Altezza di 5 cm, dimensioni disponibili 160x90cm e 200x200cm.

Pro: molto piacevole l'essenza di lavanda che riesce davvero a favorire il sonno e uno stato d'animo rilassato.

Contro: il topper arriva sottovuoto, prima di poterlo utilizzare sarà necessario aspettare 24-48 ore così da permettere al prodotto di riprendere forma e dimensioni originali.

Come scegliere il miglior topper memory: guida all'acquisto

Scegliere di acquistare un topper in memory foam ha degli indiscutibili vantaggi: permette di migliorare il riposo e la qualità del sonno, e, soprattutto, aiuta a migliorare il comfort di un vecchio materasso o di uno nuovo troppo rigido senza dover necessariamente cambiare il materasso stesso. In questa giuda all'acquisto vi spieghiamo cos'è il topper, a cosa serve e come scegliere il migliore per le proprie esigenze

Cos'è il topper?

Il termine topper è un termine inglese che può essere tradotto con ‘ciò che si mette sopra' o ‘ciò che sta sopra', indicando quindi l'utilizzo principale di questo prodotto che va ad aggiungersi al proprio materasso. Il topper è un materassino sottile realizzato con una lastra in memory foam – ma ne esistono anche in lattice – dallo spessore che può variare dai 3 agli 8 cm e di diverse grandezze così da adattarsi al meglio al proprio letto.
Il topper è prima di tutto un correttore che permette di migliorare alcune criticità del proprio materasso, nuovo o vecchio che sia, aiutando a dormire meglio e ad alleviare i dolori articolari.
Oltre a migliorare il comfort e la morbidezza del materasso, il topper riesce anche a proteggerlo dalla polvere e da ulteriori danni dovuti all'usura.

Topper o coprimaterasso?

Molto spesso si tende a confondere il topper con il coprimaterasso anche se in realtà si tratta di due prodotti ben diversi. Il topper nasce per una precisa esigenza di correzione del materasso che può risultare troppo rigido, troppo vecchio, troppo usurato o semplicemente non più comodo. Il coprimaterasso, invece, serve a proteggere il materasso da danni accidentali, dalla polvere, dall'umidità o dal sudore del corpo e non modificano quasi mai la rigidità o l'eccessiva morbidezza del materasso. Inoltre il topper aggiunge spessore al materasso mentre il coprimaterasso è molto più sottile e molto più simile ad un lenzuolo sebbene realizzato con tessuti più resistenti.

Materiali: memory foam o lattice?

Le imbottiture dei topper possono essere realizzate con svariati materiali, sia sintetici che naturali, ma quelli più diffusi sono sicuramente il memory foam ed il lattice. Si tratta di due materiali dalle caratteristiche molto simili, entrambi ergonomici, molto elastici ed adatti a chi soffre di allergie. Sono capaci di adattarsi perfettamente al corpo senza deformarsi, garantendo sostegno e comodità. La differenza principale tra i due materiali sta nella manutenzione: il lattice è più delicato, necessita di cure particolari e, non rispondendo molto bene all'umidità, deve essere fatto arieggiare con una certa costanza. Il memory foam risulta invece più pratico.
In questa guida ci siamo concentrati soprattutto sui topper realizzati in memory foam perchè sono quelli più diffusi ed utilizzati. Ma di che materiale si tratta? Il memory foam è una schiuma a base di poliuretano sviluppata dai ricercatori della NASA negli anni '60 per migliorare il comfort delle astronavi e delle tute degli astronauti. Il materiale realizzato era capace di allievare la pressione prendendo la forma del corpo per poi tornare alla sua conformazione originale. Nacque così questo materiale viscoelastico apprezzato proprio per la sua capacità di ‘prendere la forma' del corpo senza deformarsi per poi tornare lentamente alla sua forma iniziale. Il termine memory fa riferimento proprio alla capacità di questo materiale di ‘tenere in memoria la forma'.

Misure: spessore e dimensioni

È fondamentale scegliere un topper che si adatti perfettamente alle dimensioni del materasso. In genere le aziende produttrici realizzato questi prodotti rispettando le misure standard dei letti offrendo, anche misure intermedie. Mai scegliere un topper di dimensioni inferiori a quelle del materasso: il rischio è quello di creare un dislivello che anziché migliorare la qualità del sonno finirebbe per peggiorarla.
Lo spessore è sicuramente l'aspetto principale ed il più importante. Lo spessore dei topper in commercio varia dai 3 ai 7 cm e, in linea generale, più è alto lo spessore del topper maggiore sarà la solidità e la densità del prodotto.
Chi ha bisogno di un topper correttivo per minimizzare un materasso con qualche avvallamento o dal poco sostegno, meglio optare per uno spessore maggiore, dai 5 cm in su. Se invece l'aspetto da migliorare è legato alla rigidità del materasso e si ricerca maggiore comfort, si può scegliere un topper con uno spessore di 3 o 4 cm.

Il rivestimento

Quasi tutti i topper in commercio hanno un rivestimento in tessuto che può essere realizzato in diversi materiali, sia naturali che sintetici. Il rivestimento protegge la lastra di memory foam da danni accidentali o usura e, al tempo stesso, ne migliora l'usabilità.
Molto comuni ed attuali sono i rivestimenti in aloe vera, in bambù o in tessuti lavorati per essere più traspiranti, anallergici o antiacaro che migliorano l'esperienza d'uso di questi prodotti garantendo più freschezza – nel caso dell'aloe vera – o maggiore igiene – nel caso del bambù. Nella maggior parte dei casi, il rivestimento è rimovibile e può essere tranquillamente lavato in lavatrice.

Come si usa il topper?

Il topper va posto sopra il proprio materasso fissandolo ad esso con le apposite fasce elastiche poste ai 4 angoli. In questo modo si favorisce l'adesione tra topper e materasso che combaceranno alla perfezione, senza spostamenti.
Alcuni produttori utilizzano, come metodo di fissaggio alternativo alle fasce elastiche, un fondo antiscivolo o delle piccole sfere in silicone. Per migliorare l'adesione, è possibile coprire topper e materasso con un unico coprimaterasso.