Gemma Whyatt è una ragazza di 24 anni, viene dal Cambridgeshire e fin da quando è nata ha sempre avuto il corpo ricoperti di nei. Soffre infatti di una rara condizione cutanea chiamata melanocitico congenito gigante, che porta il suo corpo a produrre maggiori quantità di melanina, facendo comparire delle grosse voglie sulla pelle. Ha i nei più grossi sulla parte superiore della schiena, sul collo, sul petto, sull'orecchio e la cosa le ha provocato non pochi disagi.

Se quando era bambina ha avuto un'infanzia normale, durante l'adolescenza le cose sono cambiate, sono stati molti quelli che hanno cominciato a prenderla in giro, facendola sentire a disagio e costringendola a coprire quei nei con sciarpe, abiti a maniche lunghe e costumi interi. A 17 anni, poi, stufa di nascondersi, è arrivata la svolta. "Ero stanca di sentirmi impacciata: ho prenotato una vacanza in Spagna con la mia amica e, per la prima volta dopo anni, ho ripreso a indossare il due pezzi", ha spiegato la ragazza, che da qui momento in poi ha cominciato a godersi la vita.

Nessuno, infatti, aveva dato particolare peso a quelle voglie e la cosa le ha fatto capire che non avrebbe più dovuto limitarsi. Oggi si accetta così com'è, i nei non sono altro che un suo tratto distintivo e non prova più imbarazzo nel mostrarli. Addirittura ha avuto il coraggio di posare per il fotografo Brock Elbank, con i cui scatti ha dimostrato che anche la diversità ha il suo fascino: tutti possono essere belli con i loro difetti e le loro imperfezioni, l'importante è imparare a non dare conto al giudizio degli altri.