Chissà se nel 1978 uscendo dalle sale cinematografiche gli spettatori di Grease erano stati minimamente consapevoli che quello che avevano appena guardato era destinato a diventare una pietra miliare del cinema, il musical per eccellenza. In questi 22 anni non esiste individuo che non si sia ritrovato a fare i conti con questo film almeno una volta nella vita, perché non solo è periodicamente riproposto in tv, ma è uno dei temi più gettonati alle feste in costume, è stato riportato a teatro, le canzoni sono proposte alle feste in spiaggia così come in discoteca. Insomma, Grease più che un cult è un tormentone! Tutti hanno ben chiara in testa l'immagine di un giovanissimo John Travolta (appena 23enne) che balla con Olivia Newton-John sulle note della celeberrima You're the one that I want. Il look rock di Sandy fa da controparte a quello decisamente più bon ton fino a quel momento sfoggiato. E che dire di Danny: irresistibile e destinato a fare strage di cuori, con la T-shirt abbinata ai jeans e al chiodo di pelle, come un perfetto James Dean. Proprio l'abbigliamento ha una parte molto importante nel film, che ha contribuito a decretarne un successo così durevole. Ecco alcune curiosità al riguardo.

1. La giacca di pelle di Sandy venduta all'asta e poi restituita

Sandy non ha esattamente uno stile seducente: non indossa shorts o tubini aderenti, non esagera coi colori, mantenendosi sempre su outfit soft dalle delicate tonalità pastello. Ma quando si tratta di mettere da parte la mise da brava ragazza ci riesce benissimo. Eccola indossare, dunque, in una delle scene cult del film un giubbotto di pelle nera decisamente rock. Forse non tutti sanno che il capo è stato messo all'asta insieme ad altri oggetti di scena legati al musical per raccogliere fondi a favore dell'Olivia Newton-John Cancer Wellness and Research Centre di Melbourne. Il centro di ricerca e cura contro il cancro è stato fondato in Australia dall'attrice, che per tre volte si è ammalata al seno. Ebbene, il ricco collezionista che ha acquistato la giacca per 243.000 dollari (circa 220.000 euro) ha sì fatto la donazione all'istituto, ma ha poi ha fatto un gesto curioso e unico: ha restituito la giacca alla legittima proprietaria, preferendo che a conservarla per sempre fosse lei. Nessuno conosce l'identità dell'uomo, che si è solo definito il fan numero 1 di Olivia Newton-John.

2. I pantaloni di pelle di Sandy le sono stati cuciti addosso

Strizzatissima in un paio di pantaloni skinny di pelle (che aderenti è dire poco), Sandy scuote i fianchi ma anche una volta per tutte il cuore di Danny, mostrandogli il suo lato più deciso e ribelle. E pensare che il regista aveva scelto la Newton-John perché incantato dalla sua delicatezza! Era molto in dubbio, non sapeva se sarebbe stata in grado di interpretare bene quella scena, come invece è stato. Una scena memorabile, da guardare e riguardare, che però non è stato poi così semplice girare. Sì perché non tutti sanno che quei pantaloni così esageratamente attillati venivano letteralmente cuciti addosso all'attrice ogni mattina. Lo ha raccontato lei stessa, specificando che per una settimana era stata costretta a fare esageratamente attenzione a ogni pasto. Inoltre, altra curiosità, quando è stata girata la scena finale c'era una temperatura di oltre 40 gradi: non proprio l'ideale per ballare fasciata in un paio di pantaloni di pelle nera.

3. Il cast dopo 40 anni con gli abiti di scena

Non tutti sanno che a dicembre dello scorso anno i 40 anni di Grease sono stati festeggiati in grande stile con una reunion del cast. Per l'occasione i due attori protagonisti si sono presentati al Coral Sky Amphitheatre di West Palm Beach con gli abiti di scena: era la prima volta che li indossavano, da quando erano stati usati per girare sul set. John Travolta dunque ha sfoggiato l'iconico chiodo di pelle, mentre Olivia Newton-John la gonna midi a ruota color giallo pastello con la camicetta bianca.