Cherie Carline è una donna della Nuova Zelanda e quello che le è capitato è assurdo. Di recente aveva bisogno di fare la tintura e ha pensato bene di cambiare parrucchiere. Si è recata in salone di bellezza aperto da poco nella sua città ma ad oggi rimpiange quella scelta. Le è stato infatti applicato un prodotto così aggressivo e con così tanta ammoniaca che si è ritrovata con il cuoio capelluto completamente bruciati e i capelli spezzati.

"Avevo la testa rossa a causa della combustione. Il parrucchiere non avrebbe dovuto lasciarmi da sola, i capelli sul lato sinistro della testa erano quasi scomparsi", ha spiegato la donna ancora sconvolta. Per fortuna il danno è stato riparato da un altro hair stylist, che non solo le ha tagliato quasi tutta la chioma, eliminando le parti bruciate e danneggiate, ma le ha fatto fare anche dei trattamenti curativi, evitando ogni tipo di prodotto chimico.

Cherie non potrà fare la tintura fino a quando non starà meglio ma non dimenticherà mai più il terribile dolore provato quando il parrucchiere le ha messo quel prodotto sulla testa. Ora consiglia a tutte le donne di non scegliere l'hair stylist in base al prezzo più economico, è necessario affidarsi dei professionisti qualificati del settore, soprattutto quando bisogna fare dei trattamenti più aggressivi, così da non andare incontro a inconvenienti come quello capitato a lei. Prendersi cura dei propri  capelli è importante per ogni donna ma è necessario fidarsi davvero del proprio parrucchiere prima di fare qualcosa di estremo.