Brianna Barksdale è una donna di Houston, in Texas, e, come capita sempre più spesso alle donne che vogliono lasciarsi alle spalle un matrimonio conclusosi male, ha trovato il modo ideale per trovare la forza di reagire. Ha infatti deciso di bruciare l'abito da sposa indossato nel giorno del matrimonio nel momento in cui ha ottenuto il divorzio. La donna ha accusato l'ex marito di averla tradita e di essere stato violento e, dopo aver avviato delle procedure penali nei suoi confronti, ha finalmente firmato i documenti per la separazione lo scorso 31 gennaio.

Dopo qualche giorno ha capito di dover fare qualcosa di materiale per evitare che i brutti ricordi le impedissero di ricominciare e ha pensato bene di mettere in vendita tutto ciò che era appartenuto al suo ex. Ha indetto una vera e propria vendita, così da dire addio a quello che la legava materialmente all'uomo che le aveva rovinato la vita per anni. Come se non bastasse, ha pensato bene di trasformare in cenere il vestito bianco indossato per salire sull'altare. Anche se potrebbe sembrare un gesto privo di senso, per lei è stato incredibilmente catartico.

"Questo è per tutte le donne che si sono state offese e ferite dai loro partner ma che non sapevano come uscire dalla relazione. E' stata una situazione difficili, ci sono ancora delle accuse penali ma ora mi sento libera", ha dichiarato Brianna. Il marito della donna, intanto, si è dichiarato colpevole per aver aggredito un membro della famiglia e dovrà scontare 7 anni di libertà vigilata e di servizio sociale in comunità.