Dawson è un bambino di 5 anni e viene dall’Oregon. E’ nato senza dita della mano sinistra e, fin da piccolo, ha trovato numerose difficoltà anche per compiere gesti semplicissimi come allacciarsi le scarpe o afferrare più oggetti contemporaneamente. La cosa ha provocato molti disagi al bambino, che si è sempre considerato diverso dagli altri, tanto da piangere ogni giorno con i suoi genitori a causa della sua disabilità. La famiglia del bambino non poteva permettersi una protesi tecnologica, soprattutto perché alla sua età, crescendo molto in fretta, l’avrebbe dovuta cambiare praticamente ogni sei mesi. L’aiuto è arrivato da uno sconosciuto, che ha creato per il bambino una mano artificiale blu cobalto e nera con una stampante in 3D.

Il tutto è stato possibile grazie a E-nable, un’associazione online di volontari, che creano protesi per i bambini come Dawson. Ce ne sono di ogni modello e si ispirano ai supereroi, come Spidermen, Raptor o i Trasformer. Rayden Kahae, un bimbo di 3 anni è diventato Wolverine, Brandon Breeckner, di 5 anni, ha voluto invece la protesi di Superman. Sono tutte leggere, pesano infatti meno di mezzo chilo, e permettono di muovere ogni dito. I materiali utilizzati per realizzare le protesi da supereroe costano pochissimo, dai 20 ai 50 dollari, e funzionano bene come le protesi tradizionali. Oggi, Dawson riesce a fare qualsiasi cosa, gioca a baseball e va in bicicletta, ma il suo sogno sarebbe diventare portiere nella sua squadra di calcio preferita.