19 Ottobre 2021
16:32

Cosa mangiare in autunno: 5 alimenti (non solo frutta e verdura) che non dovrebbero mai mancare

Mangiare alimenti stagionali è un toccasana per la salute. Alla dottoressa Valentina Galiazzo, biologa e nutrizionista, abbiamo chiesto di elencarci quali sono i prodotti d’autunno che non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola, tutte le loro caratteristiche nutrizionali e perché ci fanno così bene.
Intervista a Dott.ssa Valentina Galiazzo
Biologa e nutrizionista
A cura di Francesca Parlato

Consumare i prodotti di stagione, frutta, verdura, ma anche quelli di origine animale, è un'abitudine che dovremmo tutti noi introdurre nella nostra alimentazione per almeno tre motivi diversi. "Il primo è che ci consente di guadagnarne in salute, perché assumiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno al momento giusto" spiega a Fanpage.it la biologa e nutrizionista Valentina Galiazzo. Il secondo motivo riguarda invece il gusto: "I prodotti di stagione hanno un sapore intenso e deciso, contrariamente a ciò che non lo è". Infine il terzo ha a che fare con la natura e la sostenibilità. "Consumare prodotti di stagione è una forma di rispetto che possiamo esercitare nei confronti dell'ambiente". Con la nutrizionista Galiazzo abbiamo scelto cinque alimenti che non dovrebbero mai mancare nella nostra dispensa autunnale.

1. Gli agrumi

Ricchi di vitamine, gli agrumi sono l'alleato perfetto contro raffreddori e malanni di stagione. "Grazie al loro contenuto di vitamina C potenziano le nostre difese immunitarie e in cucina trovano largo utilizzo. – spiega la nutrizionista – Possiamo prepararci una spremuta al mattino, mangiarli a colazione o come spuntino. Ma possiamo utilizzarli anche nella preparazione di ottime insalate o come condimento per le verdure". 

2 Frutta secca

Uno degli effetti collaterali dell'autunno è sicuramente la caduta dei capelli, un classico del periodo delle castagne. La frutta secca ci viene in aiuto. "Dato l’elevato contenuto di zinco e selenio è utilissima per la salute di unghie e capelli che in autunno tendono ad indebolirsi e cadere". Un altro motivo per cui dovremmo farne scorta, mangiandola ad esempio a colazione o come spuntino riguarda le malattie cardiache. "Tutta la frutta secca è ricca di acidi grassi omega 3 e omega 6, fondamentali per l’apparato cardiovascolare". Infine la frutta secca ci può anche aiutare in caso di stitichezza. "Grazie al suo elevato contenuto di fibra, aiuta moltissimo il transito intestinale". 

3. Le triglie di scoglio

Quando si parla di prodotti stagionali ci si concentra soltanto su frutta e verdura. In realtà la stagionalità riguarda anche il mondo animale. Un classico esempio sono le triglie di scoglio. "È un pesce tipicamente autunnale. È ricco di fosforo, ferro, zinco, selenio e vitamine del gruppo B. Questi micronutrienti aiutano a migliorare le capacità cognitive, di concentrazione e a combattere la stanchezza tipica di questo periodo". 

4. La melagrana

La melagrana è un frutto che vediamo comparire soltanto per un mese l'anno e dovremmo farne scorta dato che contiene un mix di nutrienti importantissimi per combattere il sistema immunitario. "La melagrana è ricca di vitamine A e C, di antiossidanti e di sali minerali come fosforo, potassio e ferro". È un'alleata preziosa anche per le donne in menopausa. "È ricca di fitoestrogeni utili per combattere i disturbi della menopausa". Possiamo anche berne il succo. "È un vero elisir di salute, l'importante è consumarlo appena spremuto". 

5. Broccoli

Non tutti li amano, ma le loro proprietà si possono rivelare fondamentali per la salute. "Contengono vitamina K essenziale per la coagulazione del sangue e per la prevenzione dell'osteoporosi. Inoltre sono ricchi di calcio, potassio, fosforo, e poi di sulforafano e indolo-3-carbinolo, due molecole che caratterizzano la famiglia delle crucifere (di cui anche i broccoli fanno parte) e che svolgono un'azione protettiva nei confronti di patologie tumorali a carico del tratto urinario. Sono molto ricchi anche di quercetina, una sostanza che favorisce la diminuzione della pressione del sangue". Attenzione però se soffrite di colon irritabile. "Non sono l'ideale per chi ha questo tipo di problema e neanche per chi sta seguendo una dieta low fodmap".

Le informazioni fornite su www.fanpage.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
Cosa mangiare in menopausa: la dieta consigliata dalla nutrizionista
Cosa mangiare in menopausa: la dieta consigliata dalla nutrizionista
Fertilità maschile: l'esperta spiega come migliorarla con una dieta a base di frutta e verdura
Fertilità maschile: l'esperta spiega come migliorarla con una dieta a base di frutta e verdura
Alimentazione in gravidanza: cosa mangiare e cosa evitare a tavola quando si aspetta un bambino
Alimentazione in gravidanza: cosa mangiare e cosa evitare a tavola quando si aspetta un bambino
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni