Come vestirsi a un matrimonio? Nel momento in cui siamo ufficialmente invitate alla cerimonia, il primo pensiero è: cosa mi metto? Scegliere l'abbigliamento giusto non sempre è un'impresa facile, c'è bisogno del look adatto. In questo caso le parole d'ordine sono eleganza e sobrietà, soprattutto se la cerimonia si svolge in chiesa. È importante inoltre donare personalità al nostro look per dare un tocco glamour, magari con l'accessorio giusto, ma sempre con discrezione. Se non sapete come fare, niente paura, vi sveliamo alcune  regole da seguire e gli errori da non fare per essere delle invitate impeccabili.

Come vestirsi a un matrimonio: il look perfetto per le invitate

Vediamo ora quali sono le scelte migliori da fare per essere un'invitata modello. Scegliere l'abbigliamento adatto per un matrimonio significa seguire delle regole, a cui poi abbinare un po' di estro e fantasia, ma sempre senza esagerare e tenendo presente il tipo di cerimonia a cui parteciperemo.

Pensate al vostro comfort e scegliete l'abito in base alla location della cerimonia

L'abito che sceglierete dovrà essere comodo perché dovrete indossarlo per molte ore, indossate quindi qualcosa che sia nel vostro stile aggiungendo elementi che lo rendano elegante. Fate attenzione anche ai tessuti: in estate meglio abiti leggeri in materiale naturale e non sintetico per evitare di soffrire il caldo, portate sempre con voi un coprispalle per la sera. Altro elemento importante per decidere come vestirsi al matrimonio è la location. È fondamentale per capire quale abito, accessori e scarpe indossare. Se la cerimonia si svolgerà in un giardino o su una spiaggia ad esempio, sono da evitare i tacchi a spillo e per l'abbigliamento non sceglieremo magari l'abito lungo. Se invece il matrimonio si svolgerà in una villa o su una terrazza, l'abbigliamento sarà più formale.

Vestito, gonna, pantaloni o tuta? A voi la scelta

Non è detto che ai matrimoni si debbano indossare solo i vestiti, la scelta è infatti molto più varia ci sono pantaloni a sigaretta o a palazzo, gonne ma anche eleganti tute o jumpsuit. Seguite la vostra indole anche in questa scelta.

Vestito: se il matrimonio si svolge di mattina vanno bene anche le fantasie floreali o i colori più vivaci: fucsia, arancio, giallo. Se la cerimonia è religiosa ricordarsi di coprirsi le spalle in chiesa con una stola o un giacchino. Anche i vestiti con corpetto stretto e gonna a palloncino o ampia sono molto eleganti. Se siete invitate a un matrimonio che si svolge di sera, è quasi d'obbligo l'abito lungo, evitando il nero e preferendo il blu notte se la cerimonia richiede abbigliamento formale, magari con l'aggiunta di stola e gioielli, ma sempre senza esagerare. Per una cerimonia informale possiamo concederci anche un abito che mette in evidenza le forme, con un fisico asciutto e definito, bene anche gli scolli che non devono essere troppo ampi così come l'abito, che può essere aderente ma senza fasciare troppo.  Sì anche alle pailettes. Ricordate però di non rubare la scena alla sposa, che dovrà restare la vera protagonista della cerimonia.

Pantalone o jumpsuit: i pantaloni potete sceglierli a palazzo ma anche a sigaretta abbinandoli a camicette di seta morbida o giacchini corti: per il giorno puntate pure su un rosa Chanel o sul turchese mentre per la sera è sempre consigliato il blu. Potete dare un tocco di eleganza con una cintura particolare, ma mai troppo vistosa. Altra alternativa sono le jumpsuit (tute eleganti), scegliete materiali morbidi con linea a palazzo, ma no alle scollature troppo ampie.

Gonna: le gonne da cerimonia più eleganti sono quelle longuette, lunghe o, al massimo, appena sopra il ginocchio. Da escludere quindi la gonna corta che sarebbe di cattivo gusto. Abbinatela sempre a un top di seta con giacca o a una camicia morbida sempre in seta.

I colori

Per quel che riguarda i colori, ai matrimoni sono concessi i colori pastello, le stampe floreali, il grigio perla e il rosa cipria, ma anche l'arancio, il verde smeraldo, il giallo, il lilla e l'ocra. È concesso anche l'abbinamento bianco e nero. Per la sera, se preferite l'abito scuro è consigliato il blu notte.

Le scarpe

Le scarpe possono diventare l'elemento che dona particolarità al tuo look da matrimonio. Un abito monocolore può essere impreziosito con scarpe glitterate, sandali gioiello, l'importante è che si giochi bene con tutti gli elementi per creare qualcosa di armonioso. Ai matrimoni si indossano i tacchi, mentre sono da evitare le zeppe e le scarpe basse. Certo è che se non avete mai indossato i tacchi alti non è il caso di provare a un matrimonio, quindi meglio mettere un tacco più comodo. Se le scarpe sono nuove indossatele qualche giorno prima così da non ritrovarvi la sera, dopo la cerimonia, con i piedi doloranti. Non dimenticate poi di portare delle scarpe di riserva, soprattutto se indossate tacchi molto alti.

Gli accessori

Gli accessori devono essere scelti sempre in base all'abito da cerimonia che abbiamo scelto: se l'abito è semplice e monocolore, possiamo arricchirlo con accessori più appariscenti e dal design più particolare. Se l'abito ha delle pailettes o ha dei fiori, allora sarà meglio optare per gioielli e accessori più sobri. Anche i guanti sono ammessi: corti d'estate e fino al gomito d'inverno, da togliere però in chiesa durante la celebrazione del matrimonio. Scegliete borse piccole, pochette o delle piccole tracolle: l'importante è che sia mini. Chi intende indossare un cappello dovrà sceglierne uno di qualità da tenere per tutta la cerimonia.

Gli errori da evitare quando ci si veste per un matrimonio

Vediamo ora quali sono invece gli errori da evitare quando siamo invitate a un matrimonio e i look inadeguati da non proporre.

  • No ai vestiti corti, aderenti o trasparenti che risulterebbero volgari, ma sono da evitare anche quelli con scollature o spacchi troppo vistosi: nessuno dovrà rubare la scena alla sposa, unica protagonista della giornata.
  • I colori da non indossare: al primo posto c'è il bianco: è un colore concesso solo alla sposa. Con un'altra ospite vestita di bianco si creerebbe solo imbarazzo.Tra i colori da evitare troviamo anche il rosso, che potrebbe risultare troppo eccessivo così come il viola che potrebbe essere considerato di cattivo gusto, soprattutto per i superstiziosi. L'etichetta richiede di evitare anche il nero, anche se può essere fatta un'eccezione se è ravvivato con accessori e scarpe che donano luminosità
  • Non indossate scarpe scomode: ma lo stesso vale anche per gli abiti, dobbiamo essere eleganti ma sentirci comunque a nostro agio o ci ritroveremo goffe e senza grazia in abiti che non sono adeguati a noi o con scarpe magari troppo alte, se non siamo abituate ai tacchi.
  • Evitate l'abito lungo di giorno ed anche i colori scuri. I cappellini sono concessi solo ai matrimoni che si svolgono di giorno.