La piastra per capelli è considerata da molte donne uno strumento indispensabile per lo styling: aiuta ad avere una chioma liscia e in ordine, non solo a chi ha i capelli ricci o ribelli, ma anche a chi vuole avere una piega sempre perfetta. Spesso infatti i continui lavaggi e l'umidità rendono i capelli crespi e opachi, per questo dopo l'asciugatura una passata di piastra diventa irrinunciabile per donare alla chioma ordine e lucentezza. In vendita ne esistono diverse tipologie e modelli: in ceramica, a vapore, a ioni o tormalina, ognuna con determinate caratterisriche. E allora, come scegliere la piastra per capelli migliore? Il primo passo è acquistarne una di qualità, ma è importante anche non utilizzarla troppo spesso o nel modo sbagliato, per evitare di stressare e rovinare i capelli. Ecco allora tutto ciò che c'è da sapere sulle piastra per capelli con i consigli per utilizzarla al meglio.

Piastra per capelli: tipologie e quali scegliere per la propria capigliatura

Le piastre per capelli vengono utilizzate di solito da chi ha la chioma riccia e vuole renderla liscia, ma possono servire anche per ottenere il risultato opposto, e cioè capelli ondulati: le normali piastre liscianti possono infatti essere utilizzate anche da chi ha i capelli lisci e vuole realizzare delle pettinature mosse, oppure da chi, nonostante la capigliatura liscia, vuole essere sempre perfetta e in ordine. Ma scopriamo quali sono le principali tipologie e le migliori da scegliere.

La piastra in ceramica è quella più diffusa e richiesta ed è anche tra le migliori da scegliere: non aggredisce troppo i capelli perché distribuisce bene il calore, inoltre non è necessario passarla troppo volte per ottenere un risultato perfetto. La piastra a vapore è dotata di un serbatoio che va riempito prima dell'utilizzo anche con prodotti alla cheratina: aiutano quindi a limitare i danni dovuti allo shock termico e prevengono la formazione delle doppie punte. C'è poi la piastra con ioni o tormalina che aiuta a mantenere i capelli idratati, evitando il rischio bruciature, oltre a ridurre l'elettricità statica e l'effetto crespo, per un risultato impeccabile.

Quale piastra per capelli scegliere allora? E qual è l'intensità di calore giusta per non rovinare i capelli? Chi ha i capelli lunghi e mossi dovrà optare per una piastra larga e lunga, chi ha i capelli ricci deve preferire quella agli ioni per ridurre il crespo mentre, per chi ha i capelli corti, meglio modelli di dimensioni più compatte e con piastra stretta. In merito all'intensità del calore, invece, potete utilizzare la piastra a una temperatura compresa tra 210/230°C se avete i capelli spessi, mentre non deve superare i 200°C in caso di capelli mossi. Per i capelli sensibili e per quelli normali o tinti, bisogna mantenere la temperatura tra 120/150°C. Chi ha i capelli bianchi, invece, deve usare la piasta a una temperatura massima di 180°C. Prima dell'acquisto valutate anche l'ergonomia della piastra: è importante infatti che sia maneggevole e che l'impugnatura sia agevole, per rendere la stiratura più semplice.

Piastra per capelli: come utilizzarla al meglio e gli svantaggi da conoscere

Per evitare di stressare troppo i capelli è importante seguire delle semplici regole: fate scaldare la piastra fino alla temperatura adatta alla vostra capigliatura e utilizzatela su capelli asciutti, se non volete rischiare di bruciarli, altrimenti acquistate piastre per capelli con la funzionalità "wet to dry" da utilizzare anche sui capelli umidi; applicate poi un olio o una lozione protettiva, per evitare di rovinare i capelli con le alte temperature, e rimuovete tutti i nodi prima di cominciare. Prendete una ciocca alla volta e passate la piastra partendo dalla radice fino ad arrivare alle punte: non passatela troppe volte sullo stesso punto perché potreste indebolire i capelli. Procedete quindi lisciando tutte le ciocche fino a completare il vostro styling.

Ora che sappiamo come utilizzarla al meglio, scopriamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi da conoscere. Come abbiamo visto la piastra per capelli ha dei vantaggi irrinunciabili per chi vuole sfoggiare una chioma impeccabile: aiuta a lisciare la capigliatura o ad arricciarla, a seconda dell'utilizzo e delle esigenze, ed è lo strumento ideale per avere i capelli perfetti e in ordine in poco tempo e senza l'aiuto del parrucchiere. Inutile negare però che la piastra ha anche degli svantaggi che è importante conoscere per un utilizzo più consapevole. Le piastre producono molto calore e ciò può mettere a rischio la salute dei nostri capelli, che potrebbero bruciarsi. Per questo è importante utilizzarla con moderazione e con le dovute precauzioni. Il primo passo è scegliere sempre una piastra che abbia la regolazione della temperatura, così da scegliere quella più adatta in base alla tipologia di capelli.

Piastra per capelli: i modelli top da scegliere

Tra le piastre da scegliere ci sono alcuni modelli top, ognuno con diverse caratteristiche, ma tutti di ottima qualità. Della linea Bellissima di Imetec ci sono una serie di modelli davvero interessanti: la Absolue BA 230 (118,00 euro), una piastra larga che regala un liscio assoluto in un'unica passata, ideale per capelli lunghi. Sempre della stesso marchio c'è la Beach Waves Multi Star (79,90 euro) la piastra scelta da Belen Rodriguez per realizzare delle bellissime onde ai capelli. Chi invece vuole uno stile diverso ogni volta potrà scegliere la Creativity Multistyler Creator B6 200 (78,90 euro) con la quale è possibile realizzare diversi styling grazie alle tante cover disponibili. Infine, per capelli lisci che resistono all'umidità, c'è la piastra a vapore caldo Perfect Steam Pro B23 100 (179,00 euro) sempre della linea Bellissimi Imetec che assicura risultati incredibili e di lunga durata anche su capelli ricci e crespi.

Del marchio Remington invece troviamo la S7412 Air Plates (72,00 euro), una piastra a lamine sospese che modella le ciocche alla perfezione, oltre alla S8590 Keratin Therapy Pro (79,99 euro) che si prende cura dei capelli anche grazie a un sensore che li protegge dal calore. Della linea GA.MA troviamo tra i modelli top la CP1 Wide Tourmaline 5D (79,90 euro) una piastra a ioni che garantisce capelli lisci e brillanti, la tormalina invece, garantisce una protezione dal calore. Della Ghd segnaliamo la Gold classic styler (189,00 euro) ideale sia per lisciare al meglio i capelli che per creare onde perfette.