Per mantenere il bagno in buone condizioni igieniche, è neessario pulirlo a fondo, di tanto in tanto, eseguendo una pulizia più approfondita che comprenda anche le spugne da bagno. Pulire e igienizzare le spugne da bagno è infatti importante, in quanto sono un ricettacolo di germi e batteri, proprio come le spugne da cucina, e bisogna quindi disinfettarle: in questo modo evitare che i batteri presenti, dopo il loro utilizzo, possano entrare in contatto con il nostro corpo. Queste operazioni di pulizia vi permetteranno, inoltre, di utilizzare le spugne da bagno per un periodo più lungo, evitando così sprechi. Ecco alcuni semplici rimedi e consigli per pulire le spugne con metodi naturali efficaci.

Perché è importante pulire le spugne da bagno

Le spugne da bagno, quelle che utilizziamo sotto la doccia per insaponarci, diventano l'habitat ideale per i batteri ma anche di muffe e microbi, in quanto non riescono mai ad asciugarsi completamente, restando umide. Pulirle e disinfettarle è quindi un'operazione importante per prevenire rischi per la salute. Ma ogni quanto cambiarle? Le spugne naturali vanno cambiate ogni 3 settimane, perché tendono a sviluppare facilmente i batteri, mentre quelle sintetiche è consigliabile cambiarle ogni 4 settimane circa. Riguardo a quali spugne scegliere, evitate quelle a rete ma anche i materiali troppo abrasivi che possono irritare la pelle. Ma ecco come pulirle.

Acqua e aceto per disinfettarle

Riempite una tazza con acqua calda e aggiungete l'aceto. Immergete la spugna in questa miscela disinfettante fino a quando non sarà completamente impregnata e lasciatela in ammollo per almeno 10 minuti. Trascorso il tempo necessario spremetela senza rigirarla, per evitare di rovinala e lasciate asciugare all'aria. Applicate poi poche gocce di candeggina sulla spugna e sciacquatela bene. Se preferite potete sostituire l'aceto con il succo di limone, che ha lo stesso effetto disinfettante.

Acqua calda, detersivo e bicarbonato per rimuovere germi e cattivi odori

Una soluzione più semplice consiste nel pulire la spugna da bagno immergendola in un contenitore con acqua calda e 1 cucchiaio di detersivo ben miscelati. In questo modo, l'acqua molto calda e il detersivo, aiuteranno a rimuovere germi e batteri. Per un effetto ancora più igienizzante aggiungete anche un po' di bicarbonato: riempite una bacinella con l'acqua calda, un goccio di detersivo e 1 cucchiaino di bicarbonato. Immergete le spugne per 10 minuti, sciacquate e fate asciugare all'aria aperta.

Acqua fredda e cloro per una pulizia profonda

Un altro metodo, ideale per le spugne da bagno è quello di mettere la spugna sotto acqua corrente fredda, così da rimuovere i germi presenti e poi immergerla in un recipente pieno di acqua, che dovrà essere sempre fredda, aggiungete un po' di cloro e lasciate in ammollo per 10 minuti. Sciacquatela, aggiungete un po' di sapone e risciacquatela nuovamente per bene, così da ottenere una pulizia profonda.

Candeggina per sterilizzarle

Un altro metodo per sterilizzare le spugne da bagno è la candeggina. Lasciatela in ammollo in acqua fredda e candeggina sempre per una decina di minuti. Sciacquate bene le spugne con acqua corrente, aggiungete un po' di sapone, strofinatele leggermente e risciacquatele bene con acqua, meglio se calda.

Acqua bollente, limone e sale: il rimedio della nonna

Un rimedio della nonna efficace per pulire le spugne da bagno si puù realizzare semplicemente con acqua, limone e sale. Dopo aver fatto la doccia immergete la spugna in una bacinella con acqua bollente, succo di limone e 1 cucchiaio di sale fino. Lasciate in ammollo tutta la notte. Al mattino strizzate la spugna e fatela asciugare senza risciacqaurla.