Chase Kennedy è una ragazza di 22 anni, viene da San Luis Obispo, in California, ed è diversa da tutte le altre. Sostiene infatti di avere le gambe più lunghe d’America. Misurano 129 centimetri e sono così “fuori misura” che fin da ragazzina è sempre stata la più alta, i suoi compagni di scuola addirittura la chiamavano giraffa. Nonostante i piccoli inconvenienti che ha dovuto affrontare nella sua vita, come abbassarsi quando attraversa le porte o guardare sempre tutti dall'alto, è proprio grazie alle sue gambe che ha avuto successo negli sport.

Chase oggi ha un corpo perfetto e sogna di diventare una modella. Molte agenzie però l’hanno scartata proprio perché sfiora quasi i due metri di altezza. “Sono orgogliosa delle mie gambe, non le vorrei diverse. Mi piace essere alta”, ha spiegato la ragazza. Per il momento detiene il record delle gambe più lunghe degli Stati Uniti e, se mai scoprisse che c’è qualcuno che la supera, ci rimarrebbe decisamente male. Ormai ha accettato la sua “diversità” ma per lei non è stato così semplice. Al liceo era più alta di un uomo adulto normale e tutti si sentivano intimiditi di fronte a lei.

Fin da piccola ha avuto molti problemi a trovare dei ragazzi “alla sua altezza” e ancora oggi non ha mai avuto il piacere di indossare i tacchi al primo appuntamento. "Mi sono sempre sentita imbarazzata, tanto che uscivo pochissimo da ragazzina. E’ brutto sentire i commenti dei coetanei ogni volta che si cammina”, ha spiegato Chase. Oggi, però, finalmente ha trovato l’uomo per lei, si chiama Jason ed è alto 193 centimetri. I suoi progetti futuri sono entrare nel mondo della moda e, naturalmente, nel Guinnes dei primati.