Katie Page è una donna del Colorado e la sua storia sta facendo il giro del web. Quando aveva circa 30 anni ha dovuto affrontare il trauma di un divorzio e da allora ha preso una decisione drastica: voleva una vita "fuori dal comune". Ha così cambiato lavoro, ha acquistato una nuova casa e l'ha ristrutturata, rendendola proprio come immaginava nei suoi sogni. Dopo aver passato due settimane in questa realtà abbastanza "stabile", ha ricevuto una email dalla chiesa locale, nella quale le si chiedeva se fosse stata disposta a diventare mamma adottiva.

Dopo aver valutato l'idea, ha deciso di accettarla e le è stato dato in affidamento in neonato che era stato abbandonato in ospedale. Lo ha portato a casa e lo ha chiamato Grayson, amandolo proprio come un figlio a tutti gli effetti. Dopo qualche anno, l'assistente sociale le ha chiesto se poteva aiutare anche un'altra bambina abbandonata di 4 mesi e, vedendo che nessuno rispondeva all'annuncio, ha accettato ancora, chiamando la piccola Hannah. La cosa incredibile, però, è che dopo aver fatto alcune ricerche in ospedale, ha scoperto che i due suoi figli adottati erano fratelli.

A darne la conferma è stata la loro mamma naturale, contatta dai servizi sociali. E' rimasta incinta due volte e in entrambi i casi ha abbandonato i bimbi poco dopo la nascita, incurante del fatto che li avrebbe lasciati senza alcun punto di riferimento. Oggi è felicissima di avere una famiglia tanto particolare e sogna di adottare anche il terzo figlio, così da essere letteralmente "sommersa" dall'amore.