16:04

Zatteroni e plateau per la Primavera/Estate 2012

Zatteroni e maxi plateau in legno o sughero sono l'ultima moda in fatto di scarpe. Da Dolce&Gabbana a Christian Dior ecco i modelli più particolari per tutte coloro che amano camminare ad "alta quota".

Zatteroni e plateau per la Primavera/Estate 2012.

L’estate del 2012 vedrà il ritorno sulla ribalta modaiola degli zatteroni. Non si tratta di semplici plateau ma di altissime zeppe molto simili a quelle di gran moda negli anni ’70. In questo caso, a differenza dei tacchi a spillo, la comodità è garantita, ma attenzione alle altezze vertiginose, il pericolo di caduta è sempre in agguato. Le fashion addicted non potranno rinunciare ad un paio di altissimi zatteroni resi particolari da colori, forme e materiali. Infatti anche per il modello di scarpe più in del momento gli stilisti hanno scelto di stravolgere le regole proponendo disegni originali e materiali come legno e sughero, i quali offrono quel tocco vintage molto ricercato. Oltre alle zeppe fanno ancora capolino nelle collezioni P/E dei più grandi stilisti le scarpe con tacco alto e plateau. Quest’ultimo tipo di scarpa sta pian piano lasciando il passo a décolleté e sandali più bassi e classici, che impazzeranno nei prossimi anni, ma svariati marchi continuano a proporre un modello che ha fatto la felicità di ogni donna. Zatteroni e plateau rispettano i vari trend di stagione, come il color block ed il fluo, ma soprattutto la tendenza che prevede l’utilizzo di materiali come legno e rafia per creare accessori. Quella che segue è una rassegna dei modelli più originali e inconsueti.

Maxi zeppe per la P/E 2012 – Tra i modelli con maxi zeppa uno dei più belli è sicuramente quello presentato da Dolce&Gabbana sulle passerelle primaverili (immagine principale). Si tratta di scarpe spuntate dalla para alta ricoperta  da fantasia a contrasto con il disegno della stoffa che ricopre l’intero piede fino alla caviglia. Il duo di stilisti siciliani sembra aver voluto creare un paio di “scarpe foulard”, infatti la tomaia è in tessuto fantasia annodato alla caviglia con un nodo a fiocco. Anche Balenciaga e Lanvin propongono modelli altissimi ma con colori più neutri e senza fantasia, i due marchi in questo caso giocano con i materiali e le forme: il primo proponendo una para in rafia ed intrecci geometrici sul collo del piede mentre il secondo crea zatteroni con para a snake print e intreccio in corda sul davanti. Lanvin gioca ancora con la stampa sul modello in pelle nera e para in legno su cui sembrano applicati dei grossi diamanti ma si tratta invece di un disegno stampato. Yves Saint Laurent sceglie  lo stile “marinaretto chic” per gli zatteroni in suède nero con para rossa decorata da stelle marine stampate.

Splendido il modello in tela grigio e viola, con stampa camouflage e profili in pelle, della capsule collection firmata dall’artista contemporaneo Anselm Reyele per Dior. Charlotte Olympia non rinuncia al suo stile giocoso ed originale e propone un divertente modello in rafia con pon pon e decorazioni sulla para dello stesso materiale. Yves Saint Laurent resta fedele allo yachting style realizzando per la P/E 2012 un modello in satin blu notte con stelle marine decorative e soprattutto con un’originale suola ondulata accentuata da un profilo bianco candido. Marni propone un modello ricoperto da una delle classiche stampe che hanno reso famoso il marchio, in questo caso i sandali con para più bassa sono decorati con un disegno a cerchi sui toni dell’arancio e del beige.

Zatteroni in legno e sughero – Il Must di stagione sono sicuramente gli zatteroni con para e tacchi in legno o sughero. Louboutin alza a dismisura l’atezza della zeppa nel modello in sughero con cordoncini color ocra e lembi di pelle che chiudono la punta della scarpa. Proenza Schouler propone per la P/E 2012 un modello aggressivo con tomaia spuntata e cinturino dietro la caviglia in pelle nera martellata e para in legno rigato. Anche Valentino e Jimmy Choo scelgono il sughero per i sandali in pelle nera intrecciata, con borchie decorative, e per l’originale modello con tomaia spuntata a rete e lacci in una dolce tonalità di pesca.

I modelli più originali – Oro metallizzato e nero intenso creano un originale gioco visivo nei sandali allacciati alla caviglia di Moschino, mentre Giuseppe Zanotti sceglie una tonalità di celeste fluo per il modello con plateau ricoperto da pietre e strass colorati. Davvero originali i décolleté con zeppa di Brian Atwood, il designer decora la sua creazione con una stampa in black and white che ricorda un quadro di Keith Haring. Acne sceglie invece il color block, in rosso e fucsia intenso, per il modello a zoccolo con tacco largo e plateau.

Maxi tacco e maxi plateau – Le donne che sceglieranno i modelli seguenti di certo non passeranno inosservate data l’altezza di tacchi e plateau. Il modello con intreccio frontale e cinturino posteriore in celeste pastello di Rochas riesce ad essere originale pur nella semplicità delle linee. Yves Saint Laurent propone per la P/E 2012 una splendida collezione di scarpe con maxi para arricchite da una punta in metallo dorato mentre Casadei segue il trend del colore fluo e delle scarpe scultura nel modello dal tacco traforato in legno. Essenziali ma imponenti le maxi scarpe di Celine con para in rosa antico e tomaia nera impreziosite da grosso cinturino con fibbia sulla caviglia.

I plateau per la P/E 2012 – Le scarpe con tacco alto e plateau continuano ad essere di gran moda per la prossima stagione calda. Il modello basico viene arricchito con strisce di pelle ondulata sui toni del rosso e del rosa e con borchie metalliche nella creazione di Alaia. Ancora onde decorative per le spuntate con cinturino alla caviglia in rosso e nero di Vionnet. Burberry Prorsum gioca con i colori, come l’azzurro fluo, e con fili di perle in legno mentre Brian Atwood rende imponente la sua creazione con enormi plateau profilati da motivo ad intreccio.

Le parole chiave per la P/E 2012 sono colore e originalità per questo motivo i modelli seguenti sono perfetti per rendere indimenticabile il vostro outfit primaverile. La creazione più particolare è sicuramente quella di Joanne Stoker che realizza un paio di spuntate gialle con tacco in legno mogano profilato in nero e plateau destrutturato in sughero. Charlotte Olympia cede ai colori pastello e a forme che ricordano la natura creando slendidi sandali con foglie in suède e plateau in rafia intrecciata. Sembrano un’opera d’arte futuristica i plateau spuntati in vernice blu elttrico, fucsia e nero, la base della scarpa gioca con colori e forme creando un gioco visivo molto particolare. Il brand Martino&Rodrigues accosta ad un classico suède nero leziose ruches colorate che arricchiscono la punta del sandalo con cinturino alla caviglia e plateau con punta rialzata.

Anche il marchio Etro sceglie legno e sughero per i sandali con lacci alla caviglia e pvc intrecciato sulla punta che ricorda la rafia. Martino&Rodrigues propone ancora tre modelli molto particolari, perfetti per tutte le donne che amano impreziosire il proprio look con scarpe eccentriche ed originali. Il primo modello in pelle color cioccolato rispetta il trend dello stile etnico con decoro frontale a rombi. I sandali con maxi tacco e plateau ricurvo in pitone sono arricchiti sul davanti da una splendida domaia traforata che crea un disegno simile ad una farfalla. Se il vosto obiettivo è stupire potrete scegliere il terzo modello firmato Martino&Rodrigues con tomaia spuntata in pitone e maxi ruches in pelle sulla caviglia.

Zatteroni e plateau faranno la felicità di tutte le donne che non riescono a rinunciare ai tacchi alti e al comfort. Gli zatteroni saranno i veri protagonisti della prossima estate, anche in questo caso oltre all’altezza è necessario osare con forme, colori e materiali particolari. I plateau continuano a regnare nelle collezioni di svariati stilisti con la loro forma slanciata ed elegante. Grazie a decori e forme che sembrano sculture questi modelli potranno impreziosire i vostri outfit per la prossima Primavera/Estate 2012.

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE