Lo yoga è uno sport che fa bene sia al corpo che alla mente, tanto da avere molti elementi in comune con la psicologia. E’ un’attività che pone l’attenzione sulla persona, sul suo benessere, sulla cura del sé, che viene accolto, valorizzato e ascoltato durante gli allenamenti. Esistono diversi tipi di yoga, ognuno con le sue caratteristiche e con i suoi obiettivi, ma tutti riescono a potenziare la propria interiorità, donando alla mente concentrazione e una visione più chiara della realtà.

E ‘ proprio per questa sua capacità di dare sostegno nel superamento dei limiti che lo yoga riesce a combattere la paura. Per avere risultai ottimali, bisogna praticare lo Hatha Yoga, cioè lo yoga posturale, capace di rendere forti e coraggiosi con precise posture. La posizione sulla testa, chiamata Sirsasana, è quella più efficace. Non è facilissima da realizzare ma, una volta conquistata, genera effetti fisici e mentali importanti, portando il praticante a confrontarsi con le sue paure e a comprenderle, osservandole e superandole.

Col tempo, si imparerà a guardare il mondo dal basso verso l'alto, cioè una prospettiva diversa, e si perderanno tutte le incertezze e le titubanze. Anche coloro che non si sentono abbastanza elastici per mettere in pratica la Sirsasana, devono sapere che è una posizione accessibile a tutti, basta solo affidarsi ad un buon insegnante. Lo yoga non prende “di petto” i limiti che ci imponiamo attraverso la mente ma fa leva sul respiro e sul rilassamento dei muscoli per indurci a superare ogni tipo di paura che affligge la nostra esistenza.