L'acne è uno dei problemi più diffusi tra gli adolescenti nel periodo dello sviluppo. E’ causato da una produzione eccessiva di grasso che blocca i follicoli dei peli, creando il terreno ideale per la riproduzione dei batteri. E' proprio per questo che si vengono a creare i brufoli che, toccati in continuazione con le mani sporche, finiscono per lasciare delle macchie sulla pelle.

Di recente, però, uno studio condotto presso la National University Yang-Ming di Taiwan è stato scoperto il rimedio naturale ideale per ridurre gli antiestetici brufoli. Si tratta del tè verde che, grazie ai suoi poteri antiossidanti, sarebbe capace di ridurre le infiammazioni e le infezioni batteriche. In particolare, è stato chiesto a un gruppo di donne di assumere per 30 giorni un bicchiere di tè verde al giorno e il risultato è stato sorprendente. In poco tempo, il numero di brufoli che si venivano a formare intorno a naso, bocca e mento è drasticamente diminuito.

L’antiossidante dagli effetti “miracolosi” si chiama epigallocatechina-3-gallato o EGCG e sembra essere un vero e proprio toccasana per il trattamento dell’acne. Tutti coloro che vogliono sconfiggere un disturbo della pelle simile possono dunque provare ad assumere ogni giorno una tazza di tè verde per almeno un mese. Attenzione però a non esagerare. Contenendo elevate quantità di caffeina, potrebbe causare ansia, tachicardia, insonnia e mal di testa. Quelli che, nonostante ciò, non intendono rinunciare alla bevanda possono optare per la sua versione decaffeinata, che contiene le stesse quantità di antiossidanti.