La verbena (Verbena officinalis) è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Verbenaceae molto utilizzata in fitoterapia per la sua azione calmante, utile contro lo stress, ma anche per lenire le infiammazioni muscolari, favorire la digestione e proteggere la pelle. La verbena era ritenuta erba sacra dagli antichi egizi e dagli antichi romani soprattutto grazie alle proprietà magiche e afrodisiache attribuite alla pianta. Oggi viene utilizzata soprattutto sotto forma di tisana, dalle proprietà sedative e calmanti, o come decotto per decongestionare le vie respiratorie e per alleviare i dolori reumatici. Ma scopriamo di più sui benefici e gli utilizzi della verbena.

Proprietà della verbena.

La verbena è una pianta molto utilizzata in erboristeria grazie alle sue tante virtù officinali e ai tanti utilizzi in fitoterapia: fa parte dei fiori di Bach  ed è ricca di oli essenziali e importanti principi attivi come i tannini, i flavonoidi e le mucillagini, ma la sostanza più importante contenuta in questa pianta officinale è la verbenalina che svolge un'azione analgesica, sedativa, digestiva e antinfiammatoria. Ma ecco nelle specifico le sue proprietà benefiche.

Combatte i disturbi digestivi e aiuta contro la diarrea: la verbena svolge un'azione antinfiammatoria, tonificante e antispasmodica utile per combattere i disturbi digestivi: assumere una tisana di verbena dopo i pasti favorisce la digestione ed è consigliata anche in caso di blocchi alla pancia, diarrea e colite grazie all'azione dei tannini e delle mucillagini.

Allevia gli stati di stress e previene le crisi d'asma: tra le funzioni maggiormente riconosciute alla verbena ci sono le proprietà ansiolitiche, calmanti e antistress, un rimedio indispensabile contro depressione, stress, insonnia, nervosismo e agitazione. Funziona infatti come sedativo naturale sul sistema nervoso: consigliato anche a chi soffre di attacchi di panico e ansia. Inoltre, le proprietà calmanti della verbena, agiscono anche contro mal di testa, tachicardia, nausea e svenimenti e aiuta a prevenire le crisi di asma. Vi basterà aggiungere qualche goccia di olio essenziale per concedervi un bagno rilassante utile anche contro i dolori reumatici.

Cicatrizzante e aiuta contro le infiammazioni: la verbena svolge un'ottima azione cicatrizzante sulla pelle aiutando in caso di escoriazioni e piccole ferite. Inoltre lenisce i dolori muscolari e, grazie alla presenza di vitamina A, B e C è in grado di curare le infiammazioni della gola ma anche sciatica, nevralgie, piaghe e artrite.

Disinfettante a aiuta ad abbassare la febbre: l'infuso di verbena è ottimo in caso di febbre: aiuta ad abbassare la temperatura. Inoltre svolge un'azione disinfettante sul cavo orale e la presenza di verbascoide lo rende un potente antimicrobico. La verbena aiuta anche a proteggere il fegato e favorisce la produzione di latte dalle ghiandole mammarie, grazie alle sue proprietà galattogene, per questo è consigliata alle donne in allattamento, sempre sotto controllo medico.

Azione rigenerante per la pelle di viso e corpo: in cosmetica la verbena aiuta a rigenerare la pelle di viso e corpo, è utile contro la pelle grassa, previene la formazione delle smagliature ed è un ottimo rimedio per combattere la cellulite.

Come utilizzare la verbena.

La verbene può essere utilizzata come rimedio naturale per curare molti disturbi: sotto forma di tisana con effetto calmante e digestivo o come decotto utile per contrastare raffreddore e dolori reumatici e articolari.

Tisana calmante e sedativa.

La tisana alla verbena è molto utile per combattere stress e insonnia. Potete acquistare in erboristeria la tisana alla verbena in bustine che spesso trovate abbinata alla melissa, altra erba officinale dalle proprietà calmanti. Mettete la bustina di infuso all'interno di una tazza, versate acqua bollente e lasciate in infusione per circa 5 minuti. Premete bene la bustina e aggiungete un po' di miele.

Oltre che per favorire il relax la tisana alla verbena aiuta anche a calmare la tosse, grazie alle sue proprietà sedative, ed è un toccasana in caso di bronchite in quanto svolge un'azione mucolitica.

Ricetta per l'impacco contro i dolori reumatici.

Le verbena è un ottimo rimedio anche contro i dolori reumatici e per calmare la muscolatura. Per preparare un impacco vi occorrono: 10 gr di foglie di verbena, 1 cucchiaio di farina di segale cornuta, da acquistare sempre in erboristeria, e un albume d'uovo. Montate a neve l'albume, aggiungete la farina e cuocete a bagnomaria. Aggiungete poi le foglie tritate di verbena, mescolate e applicate il composto sulle zone doloranti.

Controindicazioni.

La verbena, se assunta in dosaggi opportuni, dai 2 ai 4 grammi al giorno, non ha particolari controindicazioni. Bisogna però fare attenzione in caso di allergie o intolleranze, ma anche in gravidanza e allattamento oppure durante l'assunzione di altri farmaci: soprattutto terapie ormonali o farmaci sedativi, in tutti questi casi meglio consultare prima il medico. L'uso dei suoi oli essenziali deve essere effettuato con cautela soprattutto in soggetti con pelli sensibili, inoltre se ne sconsiglia l'uso in caso di problemi alla tiroide.