Valentina Sampaio è una ragazza di 19 anni, è nata a Fortaleza, in Brasile, e nella vita fa la modella. E' bellissima, ha la bocca carnosa, i capelli lunghi e fluenti e lo sguardo profondo ma non tutti sanno che è transgender e che fin da piccola si è sempre sentita nata nel corpo sbagliato. Ha raccontato ai genitori di sentirsi donna, anche se aveva genitali maschili, da bambina e a 10 anni ha cominciato a farsi chiamare Valentina. E' proprio in quel momento che ha deciso di cominciare la transizione e di essere seguita da una psicologa per diventare donna a tutti gli effetti.

Si è sottoposta a delle cure ormonali e, avendo sempre un aspetto abbastanza femminile, non è mai stata discriminata o presa in giro. A 16 anni, ha debuttato nel mondo della moda entrando a far parte di un'agenzia di San Paolo e si è sempre distinta per talento, tanto da essere definita la nuova Gisele Bundchen. Ha posato per "Elle Brasil", è diventata ambasciatrice di L’Oreal Paris e di recente ha raggiunto un ennesimo traguardo: è la prima top model transgender ad apparire sulla copertina di  “Vogue Paris”.

A post shared by Vogue Paris (@vogueparis) on

“Questo mese siamo orgogliosi di celebrare la bellezza transgender e quanto le modelle come Valentina stiano cambiando il mondo della moda distruggendo i pregiudizi”, si legge sulla pagina Instagram della rivista. Ad averla fotografata, Mert Alas e Marcus Piggott, che hanno puntato tutto sul gioco di colori, trasformando una cover "leggendaria" in un capolavoro. Valentina, orgoglio della comunità LGBT, è una ragazza che passerà alla storia poiché simboleggia la volontà di modernizzare sia il fashion system che la società. Chissà se riuscirà ad arrivare anche sulle passerelle italiane.