La vita da campeggio per molti significa scomodità, improvvisazione, una tipologia di vacanza ideale solo per i più giovani e avventurosi e che vogliono fare una vacanza economica.La vita in tenda è sicuramente adatta a chi ha spirito d'avventura e ama la natura: trascorrere le vacanze in tenda significa rinunciare al comfort che può offire un albergo, non dormire in un vero letto e non avere un bagno personale, oggi però esistono attrezzature pratiche e affidabili che vi permetteranno di vivere questa esperienza in modo più confortevole. Basterà inoltre seguire dei semplici consigli, che consentiranno di vivere una bellissima vacanza in campeggio anche a coloro che pensano di odiarlo e che mai avrebbero pensato alle vacanze in tenda!

Campeggio: consigli utili per affrontare al meglio le vacanze in tenda.

Il campeggio è un'esperienza che vi permetterà di vivere a contatto con la natura, ma che non deve per forza essere sinonimo di vacanza scomode. L'importante è intraprendere questa esperienza seguendo dei semplici consigli e affrontandola anche con il giusto atteggiamento.

Procuratevi una tenda capiente ma poco ingombrante.

Il primo consiglio riguarda la scelta della tenda: dovrà essere capiente ma non gigantesca e, soprattutto poco ingombrante. Certo dipende dal numero di persone che dovranno "abitarla", ma considerate che trovare una piazzola ad agosto può essere difficile se non avete una tenda medio/piccola e facile da smontare. Preferite quelle a igloo che sono più leggere e pratiche delle canadesi, assicuratevi poi che abbiano un rinforzo per evitare che entri umidità di notte. Stendete anche un telo di plastica sotto la tenda e mettete una stuoia all'ingresso per evitare che entrino sabbia, foglie ecc…

Scegliete un campeggio con tutti i servizi essenziali e portate con voi la giusta attrezzatura.

Cercate struttura che abbiano tutti i servizi essenziali e che abbiano bagni nuovi e puliti, molte prese per la corrente, giusta illuminazione, spazi ampi, magari con erba, e poco soleggiati. Inoltre assicuratevi che ci sia un supermercato nelle vicinanze ben fornito e che abbia prezzi convenienti. In merito all'attrezzatura, ecco cosa occorre

  • Per fissare la tenda portatevi un martello che sarà utile per piantare i picchetti in terreni non troppo morbidi.
  • Portate bagagli piccoli che contengano l'essenziale e soprattutto non dimenticate qualche felpa per la sera: spesso ci sono sbalzi di temperatura, poi delle ciabatte in plastica, facili da lavare e scarpe da ginnastica.
  • Anche se nelle buone strutture non manca la carta igienica, portate comunque qualche rotolo da tenere in tenda.
  • Portate una spago da fissare per appendere la biancheria, le mollette e una bacinella per trasportare i panni.
  • Utilizzate sacchi a pelo o materassini gonfiabili per dormire: i primi da scegliere in base alla destinazione verificando al temperature per la quale è stato realizzato.
  • Portate tavolino e sedie pieghevoli in materiali che resistano a umidità e pioggia, stoviglie e fornellino a gas.
  • Non dimenticate spray antizanzare, una lampada e una torcia a batterie, per non andare a sbattere di notte.
  • Portate con voi dei passatempo piacevoli e rilassanti: libri, carte da gioco, pallone e, se ci sono bambini, dei giochi apposta per loro.

Scegliete gli orari giusti per la doccia o compratene una portatile.

Per la doccia scegiete gli orari giusti: preferite la mattina presto ed evitate l'ora prima di cena in quanto potreste trovare molta fila e l'acqua potrebbe essere fredda. In alternativa comprate una doccia portatile che dovrà essere posizionata su un treppiede: in questo modo potrete fare la doccia in qualsiasi momento, regolando anche il flusso d'acqua in base alle esigenze.

Vivete il momento dei pasti come un rituale di condivisione e variate i cibi.

Il momento dei pasti può essere un modo per socializzare e condividere con gli altri ospiti del campeggio il cibo: in caso di grigliate potrete fare a turno a cercare la legna in spiaggia, accendere il fuoco e cuocere la carne o il pesce. La grigliata o il barbecue all'aperto sono infatti i classici pasti del campeggio anche se il consiglio è quello di variare mangiando anche verdura e frutta e preparando ogni tanto anche del riso o della pasta, magari accompagnato da un bicchiere di vino da bere in compagnia.

Se si tratta della prima esperienza cominciate con un week end.

Se siete alla vostra prima esperienza in tenda, provate con un week end: sarà un modo per capire se siete adatti a questo tipo di vacanza. Se vi rendete conto di non essere fatti per il campeggio forse è meglio evitare per non rovinarsi le vacanze. Per la prima esperienza scegliete però posti ben attrezzati e organizzati, la vivrete così in modo comunque piacevole. Evitate invece posti più selvaggi per evitare di vivere l'esperienza in modo negativo.

Vivetelo come un'avventura.

Il modo giusto per affrontare la vacanza in tenda è viverla con lo spirito giusto, dovrà essere un'avventura ricca di nuove esperienze, che potranno solo arricchirvi. Lasciate stare i comfort e approfittate di questa vacanza per scoprire posti nuovi, magari parlando con le persone del luogo, che potranno consigliarvi le bellezze del posto da visitare, il posto migliore dove fare un picnic o noleggiare una bici. Non focalizzatevi su ciò che vi manca ma concentratevi sulla nuova esperienza che state vivendo.