Per chi segue la moda "Unwashed" la regola prevede non più di una doccia a settimana e lo shampoo ogni 10 giorni: si tratta di un trend che è partito dagli Usa, seguito da star del calibro di Brad Pitt e Russel Crowe, arrivato anche in Europa. Chi segue questa particolare rivoluzione dell'igiene personale evita lavaggi frequenti oppure utilizza prodotti naturali ricavati dalle piante e metodi alternativi di lavaggio come il co-wash (conditioner only wash) per lavare i capelli senza shampoo e in modo economico. Una tendenza al risparmio con un occhio all'ambiente: meno consumo di acqua e di detergenti inquinanti con corpo e capelli puliti e profumati in modo naturale.

Il trend Unwashed e la filosofia del risparmio: meno docce per rispettare l'ambiente.

Il trend Unwashed in Europa è stato rilanciato alcuni mesi fa da un articolo del settimanale francese L'Obs: secondo il magazine d'Oltralpe sempre più persone stanno modificando le proprie abitudini in fatto di igiene personale, a partire dalle blogger di moda, con tanto di consigli da seguire, fino ai Vip. Si riduce il numero delle docce, oppure ci si lava senza sapone, c'è poi chi lava solo le parti intime e chi fa lo shampoo ogni 10 giorni, e solo con prodotti naturali come argilla oppure polveri ricavate da piante. Non si tratta però solo di una moda, alla base dell'Unwashed c'è una filosofia del risparmio e motivazioni ambientali per ridurre i consumi e non inquinare: per fare una doccia occorrono infatti circa 50 litri di acqua. Anche per questo molti hanno deciso di ridurre il numero di docce a una o due volte a settimana e anche il tempo sotto l'acqua si riduce da 8 a 5 minuti.

Le regole base.

L'etica alla base di questa nuova filosofia dell'igiene personale consiglia quindi di lavarsi di meno e senza sapone o scegliendo prodotti naturali. Le regole base sono

  • Una doccia a settimana (in inverno anche meno);
  • fare lo shampoo ogni 10 giorni;
  • lavare i denti dopo ogni pasto solo con acqua e bicarbonato;
  • fare la barba riempiendo il lavandino e utilizzando solo acqua;
  • ad essere lavati tutti i giorni sono però ascelle, parti intime e piedi.

Co-whashing e no poo come metodi alternativi per lavare i capelli.

Chi segue il trend Unwashed utilizza metodi alternativi anche per il lavaggio dei capelli come

  • Co-washing: questo metodo prevede il lavaggio dei capelli utilizzando solo il balsamo e lo zucchero di canna, un modo per detergere la chioma in modo delicato e naturale, senza agenti aggressivi. Oltre alla versione base è possibile preparare il co-wash con balsamo, preferibilmente senza siliconi, zucchero di canna, miele, aloe e olio di karitè.
  • No poo: ancora più naturale la scelta del No poo, lavare i capelli non più di una volta a settimana solo con acqua o, al massimo, con aceto di mele o bicarbonato, utilizzando lo shampoo solo una volta al mese.

Le star di Hollywood unwashed.

Qual è il rapporto delle celebrities con la doccia? Sempre più star di Hollywood scelgono la filosofia Unwashed, tra i più famosi ci sono Brad Pitt, Russel Crowe, Johnny Deep, Vanessa Paradis e Collin Farrel. Altre star sono invece più dedite al No poo come Adele, Amanda Seyfried, Gwyneth Paltrow e Lorde. Divi del cinema e della musica che hanno quindi deciso di seguire questo particolare rituale di igiene personale come scelta ecologica, per evitare l'utilizzo di prodotti che possono essere dannosi per l'ambiente, oltre che per la propria pelle.

E in Italia?

In Italia il trend Unwashed è cominciato grazie all'alpinista, scalatore e scrittore Mauro Corona, che ha adottato già da anni uno stile di vita molto semplice vivendo con poco, immerso nella natura. Ha infatti dichiarato di non lavarsi molto spesso, soprattutto durante le sue spedizioni in montagna dove la doccia non è sicuramente il primo pensiero!