Negli ultimi anni la tendenza dei capelli colorati è sempre più in voga: colori pastello, nuance pop e vibranti e accostamenti di colore davvero vivaci sono all'ordine del giorno ma non sempre si ha il coraggio di osare con decolorazioni permanenti che richiedono tempo e cura, oltre che cambiare look in modo duraturo. La soluzione per chi vuole osare con colori estrosi senza cambiare look in modo permanente sono le tinte temporanee colorate, facili da usare e che svaniscono dopo pochi lavaggi.

in foto: L'Oréal

Cosa sono le tinte temporanee per capelli?

Le tinture temporanee sono colorazioni provvisorie per i capelli da utilizzare quando vuoi un look dai colori estrosi senza però ricorrere a decolorazioni e tinte permanenti. Spray, gel, shampoo e riflessanti colorati sono sempre più diffusi per dare al look un tocco frizzante ma non troppo estroso. Le tinte temporanee infatti hanno un effetto diverso a seconda del colore del capello naturale ma non sono mai troppo accese: sul biondo o i colori più chiari il risultato apparirà più visibile, mentre sul capello scuro sarà meno evidente. La differenza con le tinture semi permanenti è la durata: mentre le tinte temporanee durano all'incirca uno o due lavaggi, quelle semi permanenti durano in media fino a 10 lavaggi, sbiadendo poco alla volta.

I colori più gettonati.

Tra tutte le nuance di tinte temporanee disponibili sul mercato i colori più gettonati sono i rosa, i blu e i verdi. Tre colori che potrai trovare in diverse sfumature, da quelle più chiare e delicate e a quelle più accese e vibranti: i rosa spaziano dal rosa pastello fino al fucsia e al viola, così come il blu si declina dall'azzurro e al blu notte e il verde spazia dal verde acqua a quello smeraldo. Una stessa colorazione inoltre, potrà risultare in modi differenti a seconda del colore di capello originale: quando si tratta un capello biondo il colore sarà molto più acceso mentre sul capello scuro sarà meno evidente, soprattutto se si scelgono colori troppo chiari.

Tinture temporanee: quali prodotti utilizzare.

Negli ultimi anni sono davvero tantissimi i brand che hanno lanciato tinte temporanee per i capelli: tra i prodotti più celebri ci sono quelli della linea Colorista di L'Orèal. Lo Spray 1 Day per esempio  è facilissimo e veloce da applicare e svanisce dopo un solo lavaggio: il prodotto perfetto da utilizzare per una serata a tema o per dare un tocco di vitalità alla tua chioma. Washout è invece la gamma di prodotti che dura fino a due settimane, dai 2 ai 15 lavaggi: è composta da più di 10 colori che spaziano dal rosa tenue al blu intenso.  Per un effetto estroso e localizzato puoi anche utilizzare il Dye Har Temporary Hair Color Gel di Manic Panic: un gel colorato che fissa e tiene in posa i capelli, colorandoli allo stesso tempo. Color Bug di Kevin Murphy è una sorta di ombretto per capelli, che puoi utilizzare semplicemente appoggiando l'applicatore sulle ciocche che vuoi colorare, sfumando il colore. Ad ogni passaggio il colore sarà più intenso e vivace. Scopri nella gallery tutti i prodotti da utilizzare!

Come si usano le tinte temporanee?

L'utilizzo delle tinture temporanee cambia a seconda del prodotto scelto: se hai deciso di puntare sui gessetti colorati o sui prodotti che emulano gli ombretti, non dovrai fare altro che applicare il prodotto sulle ciocche da colorare con una leggera pressione. Se ti sei indirizzata sul prodotto spray invece, dopo aver realizzato il tuo styling e protetto i vestiti con un asciugamano dovrai vaporizzare il prodotto precedentemente agitato: il colore sarà subito visibile e potrai mixare anche spray dai colori differenti. Se scegli invece shampoo o creme colorati dovrai seguire le indicazioni del prodotto specifico: solitamente si utilizzano durante il lavaggio dei capelli e vanno lasciati in posa per un tempo medio di 20 minuti.