Il caschetto detto anche carrè o bob, è un taglio classico molto versatile e amato dalle donne, tanto da essere sempre presente sulle passerelle di moda delle ultime stagioni: che sia corto, scalato o lungo (long bob) è spesso la giusta via di mezzo tra i tagli corti, i pixie cut, e i capelli lunghi. È un taglio molto femminile che può essere declinato in tanti modi diversi: liscio, sfilato, lungo, mosso, con frangia, asimmetrico. Inoltre si adatta a tutte le età e a tutte le donne: a chi ha capelli lisci o mossi, inoltre può essere raffinato ed elegante o sbarazzino, a seconda delle esigenze. I capelli a caschetto richiedono poi poca manutenzione: risulta quindi un taglio molto pratico da portare. È importante poi adattarlo al nostro stile e al nostro viso per un look perfetto. Ecco le idee per scegliere quello adatto.

Taglio a caschetto: i migliori da scegliere.

Il caschetto è un taglio che sta bene quasi a tutte e possiamo scegliere la lunghezza adatta al tipo di viso. Di sicuro è consigliato a chi ha i capelli fini e vuole dare volume alla chioma, ed è adatto ai capelli lisci ma anche mossi. Il caschetto classico è l'ideale per chi ha il viso tondo mentre, chi ha il volto più spigoloso o lungo, può puntare su un long bob per addolcire i lineamenti. Per il viso quadrato, invece, è adatto un carrè che arrivi fino a metà collo: più corto metterebbe in evidenza i tratti. Chi ha il collo molto lungo può portare un caschetto corto per ingentilirlo mentre, per un collo robusto, meglio un caschetto lungo. Il caschetto classico è un taglio molto ben definito che arriva alla mandibola con le punte che arrivano al mento. Ci sono però alcune varianti.

Caschetto classico.

Il bob classico è di solito quello liscio ma che dona volume e che è l'ideale anche per chi ama l'effetto mosso. Un taglio semplice e che dona a tutte: la differenza la farà poi il colore o la sfumatura che si sceglie per personalizzarlo. Se tagliato un po' più lungo diventa un bob elegante e raffinato, l'ideale per chi ama i tagli medi. Un taglio che si adatta a tutte le occasioni. Il caschetto mosso o ondulato è l'ideale per le donne con il viso a forma cuore, cioè con zigomi pronunciati e mento sfuggente, la scelta ideale soprattutto per partecipare ad un evento di gala o a una serata elegante.

Caschetto scalato.

Il caschetto scalato  è molto adatto a chi ha i capelli fini e piatti: la scalatura garantisce il giusto volume sulla nuca così da non appiattire la chioma. Si adatta ai capelli lisci ma anche ai capelli mossi donando un effetto naturale ma ordinato ed è facile da gestire. Possiamo portarlo super liscio, quando abbiamo bisogno di stare in ordine, ad esempio in ufficio, oppure con effetto spettinato in estate per avere un'aria più sbarazzina o quando preferiamo lasciare i capelli mossi e liberi. Lo scalato si adatta bene anche ai giochi di colore, realizzando mechès o sfumature come lo shatush, il balayage o il degradè.

Caschetto con frangia.

Al caschetto possiamo abbinare anche la frangia che è l'ideale per chi ha la fronte ampia o il viso ovale e allungato: meglio portarla piena, in questo caso. Il caschetto con la frangia è sconsigliato a chi ha la fronte bassa mentre chi ha un viso a triangolo o lineamenti mascolini, deve puntare su una frangetta più leggera e corta in modo da rendere i lineamenti più armoniosi donando un'aria più sbarazzina. Chi ha i lineamenti molto delicati può puntare anche ad una frangia netta e diritta per evidenziare i tratti e gli occhi.

Caschetto corto.

Il caschetto corto è molto di tendenza ed è l'ideale per chi ama i tagli corti ma non può rinunciare al volume. L'ideale è portarlo con ciuffo laterale ed è l'ideale per chi ha un viso ovale ma si adatta bene anche su un viso triangolare o rettangolare perché ingentilisce i tratti. Nel caso di fronte alta e mascella pronunciata puntate a dare volume all'altezza degli zigomi per un risultato perfetto. Chi ha il viso a triangolo e la fronte larga può abbinarci la frangia, così da armonizzare i lineamenti.

Caschetto lungo (o long bob)

Il caschetto lungo, che arriva fin sopra le spalle, è uno dei più versatili ed è adatto sia a capelli fini che a quelli più folti. Quello che più si adatta a tutte le forme del viso è il caschetto sfilato con capelli un po' più lunghi nella parte anteriore. Il caschetto lungo si adatta molto bene anche ai capelli mossi e folti, in questi casi viene scalato un po' sulla parte alta della testa. È facile da portare e richiede poche cure. Chi ha i capelli fini e lisci può anche provare a farlo più lungo da un lato e più corto dall'altro per dare un tocco in più al caschetto lungo e renderlo più originale.

Caschetto asimmetrico.

Il caschetto asimmetrico è più corto nella parte anteriore della nuca e più lungo davanti, a sfiorare il mento, e può essere portato sia liscio per renderlo più elegante, ma anche spettinato per un effetto più sbarazzino. Inoltre sta bene anche a chi ha i capelli ondulati e mossi ed è adatto a tutte le forme del viso. In particolare dona carattere a un viso dai lineamenti delicati e a chi ha la mascella poco pronunciata.

Taglio a caschetto: i consigli per averlo sempre al top.

Una volta che abbiamo scelto il taglio a caschetto dobbiamo prendercene cura, se vogliamo continuare a valorizzare al meglio il nostro viso. Ecco come fare!

  • Regolate il taglio ogni due mesi dal parrucchiere;
  • chi ha i capelli secchi deve utilizzare un balsamo molto leggero, magari in versione spray per idratare i capelli senza appesantirli;
  • cercate di asciugarli al naturale, quando potete, in modo da non "stropicciarli" troppo perché potrebbero indebolirsi;
  •  se proprio dovete usare la piastra e il phon, allora proteggete i capelli con una mousse o un prodotto che limiti i danni del calore e non indirizzate il phon troppo a lungo sulla nuca ma spostatelo di continuo per donare più volume;
  • per domare le ciocche ribelli potete utilizzare dell'olio secco sui capelli asciutti oppure ricorrere ad una lacca leggera, se proprio non riuscite a contenerle.