Volete tornare in forma dopo le feste e, per farlo, state seguendo una dieta a base di insalata? Attenzione, potrebbe non essere l’opzione migliore per pranzare in modo sano. Alcune verdure e alcuni frutti come il cavolo, le noci, l’avocado e tutti gli ortaggi a foglie verdi potrebbero aumentare l’ansia, il nervosismo e i sintomi dell’insonnia. A rivelarlo, uno studio condotto dall’esperta di nutrizione Svetlana Kogan, secondo il quale spesso degli alimenti simili sono contaminati con il rame.

Quest’ultimo può avere innumerevoli effetti positivi: aumenta la produzione di collagene, migliora l’assorbimento del ferro e supporta la crescita ma, quando viene assunto in quantità eccessive, potrebbe diventare tossico per il corpo, tanto da avere gli stessi effetti di sei tazzine di caffè bevute in pochi minuti. Le noci ne contengono 1,6mg, le nocciole 1,73 mg, l'avocado 0,19 mg, e la cosa non è sempre benefica. “Molti miei pazienti si sentono ansiosi, depressi e non riescono ad addormentarsi. Spesso è perché hanno mangiato troppe verdure”, ha spiegato la dottoressa. Quando il rame viene assunto in quantità elevate, si ha una scarica di adrenalina costante e, di conseguenza, poco dopo ci si potrebbe sentire nervosi, spossati, irritabili.

Come se non bastasse, la cosa aumenterebbe anche il rischio di andare incontro a malattie come demenza, ipertensione, depressione, schizofrenia. Il consiglio, dunque, è non affidarsi a delle diete "fai da te" che potrebbero mettere la propria salute a rischio ma, piuttosto, rivolgersi a degli esperti, così da rendere la propria alimentazione sana e variegata. Solo in questo modo si riuscirà a perdere peso senza andare incontro ad alcun problema.