I semi di finocchio (Foeniculum vulgare) sono degli ottimi antinfiammatori, antiossidanti e ricchi di fibre, riducono il colesterolo cattivo nel sangue e aiutano a regolarizzare la pressione arteriosa, inoltre vengono spesso utilizzati come integratori naturali di rame e calcio. Oltre ad insaporire i nostri piatti in cucina, con il loro sapore fresco e dolciastro che ricorda quello dell'anice, i semi di finocchio sono quindi ricchi di proprietà benefiche e vengono utilizzati soprattutto sotto forma di tisana per sgonfiare la pancia, favorire la digestione e stimolare la diuresi.

Finocchio e semi di finocchio.

Quando parliamo di finocchio è però importante non fare confusione tra la pianta di finocchio, intesa come l'ortaggio dolce, e il finocchietto selvatico che nasce spontaneamente nelle zone marittime e di bassa collina: pianta aromatica molto diffusa anche in Italia e già conosciuta dagli antichi greci e romani per curare alcuni disturbi, tra cui quelli legati alla virilità. Di questa pianta oggi si utilizzano fiori, foglie e semi soprattutto per la preparazione di tisane e decotti e per aromatizzare pane, grissini, crackers ecc…

Proprietà e benefici dei semi di finocchio.

I semi di finocchio sono l'ideale per chi soffre di problemi intestinali in quanto aiutano a ridurre i gonfiore e favoriscono la digestione eliminando anche i crampi intestinali. Inoltre sono antinfiammatori e antiossidanti, contengono molte fibre e sono una fonte naturale di rame, calcio, buono anche il contenuto di vitamine e oli essenziali contenuti nei suoi semi, più precisamente acheni, formati da un guscio duro che contiene un unico seme. Ecco tutte le sue preziose proprietà.

Ricchi di fibre migliorano la digestione e sgonfiano la pancia: le fibre contenute nei semi di finocchio sono importanti per favorire il passaggio degli alimenti lungo il tratto dell'intestino e ci aiutano ad eliminare le tossine, depurando il nostro organismo grazie anche alle sue proprietà diuretiche. Inoltre, i semi di finocchio, stimolano la digestione eliminando anche i problemi di aerofagia: da assumere sotto forma di tisana, anche dopo pasti pesanti. I semi di finocchio sono un toccasana anche per chi soffre di gonfiori addominali, favoriscono infatti l'eliminazione dei gas in eccesso, per una pancia piatta e libera da crampi.

Azione antiossidante e aiutano a prevenire il cancro: i flavonoidi contenuti nei semi di finocchio li rendono degli ottimi antiossidanti: prevengono l'invecchiamento precoce contrastando l'azione dannosa dei radicali liberi, inoltre riducono lo stress ossidativo dell'apparato cardiovascolare prevenendo danni neurologici. Gli antiossidanti presenti in questi preziosi semi sono anche degli alleati per la lotta al cancro al colon perché, insieme alle fibre, rimuovono le tossine dall'intestino.

Potenti antinfiammatori: l'azione antinfiammatoria dei semi di finocchio è utile per trattare disturbi come il morbo di Crohn e l'artrite, due importanti malattie autoimmuni.

Riducono la pressione sanguigna: i semi di finocchio contengono potassio, utile per regolare la pressione sanguigna, contribuisce infatti a mantenerla stabile regolando il battito cardiaco. Ideale quindi per chi soffre di ipertensione

Ideali contro il colesterolo: il colesterolo è uno della cause principali di infarto, ictus e ipertensione, e può essere tenuto sotto controllo anche con il consumo di alimenti vegetali, tra cui i semi di finocchio, aiutando così a prevenire malattie dell'apparato cardiovascolare.

Ricchi di calcio e aumentano la produzione di globuli rossi: i semi di finocchio sono ricchi di calcio e ne sono un'ottima fonte anche se consumati in piccole quantità: 100 gr di semi di finocchio contengono il 120% di dose giornaliera raccomandata di calcio. Questi semi contengono anche una buona quantità di rame, minerale importante per la produzione di globuli rossi.

Si possono assumere in gravidanza e allattamento?

I semi di finocchio vengono spesso consigliati alle neo mamme per aumentare la produzione di latte e per alleviare i disturbi intestinali del neonato. Nonostante ciò è sconsigliato assumere in gravidanza e allattamento la tisana a base di finocchio a causa del contenuto di estragolo, componente naturale dei semi di finocchio e del basilico, che potrebbe essere potenzialmente cancerogeno o comunque pericoloso anche per i lattanti e i bambini piccoli.

Come consumare e conservare i semi di finocchio.

I semi di finocchio vengono utilizzati in cucina per aromatizzare carne, insaccati, legumi ma anche salse, uova e castagne, inoltre sono molto utilizzati  per la preparazione di dolci e lievitati come pane, crackers, grissini ma anche di liquori digestivi, spesso anche insieme ad altre erbe aromatiche come l'anice.

I semi di finocchio si conservano in un luogo fresco e asciutto all'interno di un barattolo ben chiuso e soprattutto al riparo dalla luce: in questo modo possono essere conservati per diversi mesi mantenendo intatto il loro particolare aroma.

Tisana ai semi di finocchio.

Come abbiamo visto la tisana ai semi di finocchio è ottima per digerire, sgonfiare la pancia e favorire la diuresi. Prepararla è molto semplice: lasciate in infusione 1 cucchiaino di semi di finocchio in 200 ml di acqua bollente per 5 minuti, filtrate e bevete dopo i pasti o al bisogno.