Il rosmarino (Rosmarinus Officinalis) appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e il suo nome deriva dalle parole latine ros (rugiada) e maris (del mare). Ha origine in Europa e cresce soprattutto nei luoghi sassosi e collinari; in Italia ha trovato il clima ideale nella zona dei laghi prealpini e nella Pianura Padana. Della pianta si utilizzano i fiori, le foglie e i rametti; è ricco di antiossidanti tra cui polifenoli e flavonoidi che migliorano la circolazione sanguigna, abbassano il colesterolo e favoriscono un buon funzionamento di fegato e reni. Nel rosmarino troviamo anche vitamina C e tannini che hanno proprietà astringenti, oltre a un'ampia varietà di oli essenziali, tra cui spicca l'eucalipto, che dona alla pianta proprietà balsamiche utili per curare raffreddore e tosse. Oltre al rosmarino ci sono altre piante le cui foglie sono ricche di oli essenziali: il basilico, che appartiene alla stessa famiglia del rosmarino (Laminaceae) che ha anche proprietà diuretiche e calmanti; l'origano, i cui oli essenziali sono dei potenti antisettici, così come l'alloro, una pianta sempreverde che è nota per le sue proprietà digestive e antiossidanti. Ma vediamo quali sono le proprietà del rosmarino e come utilizzarlo al meglio per il benessere e la bellezza dei nostri capelli e della nostra pelle.

SOMMARIO

Come coltivare il rosmarino
Come potare la pianta del rosmarino
Proprietà e benefici del rosmarino
Controindicazioni del rosmarino

Come coltivare il rosmarino?

La coltivazione del rosmarino prevede l'esposizione al sole della pianta, che preferisce il caldo e cresce meglio se la poniamo al sud. La moltiplicazione del rosmarino può avvenire per talea: nella stagione primaverile il rosmarino va rinvasato in un vaso dal diametro maggiore e va messo un nuovo terriccio. Sul fondo non dimenticate di mettere dei sassolini per permettere all'acqua di drenare. Innaffiatela costantemente a partire dal primo giorno evitando i ristagni di acqua. Dopo il primo anno di vita dobbiamo innaffiare meno la pianta, in quanto più resistente. Un fertilizzante organico per le pianti verdi vi aiuterà, ogni quindici giorni, a concimare il terreno.

Come potare la pianta del rosmarino?

Il periodo più buono per potare un rosmarino è la primavera. Non dovete tagliare in profondità e approfittate del periodo dopo la prima ondata di crescita, quando vengono fuori le gemme fogliari. State attenti a non tagliare il legno che produce rosmarino con quello che non ne produce.

Proprietà e benefici del rosmarino.

Oltre ad essere una pianta aromatica, il rosmarino ha tante proprietà utili al benessere del nostro corpo e alla nostra bellezza.

Proprietà terapeutiche: grazie al contenuto di oli essenziali, il rosmarino è un ottimo rimedio contro raffreddore e tosse, vi basterà preparare un decotto per liberare le vie nasali, utile anche in caso di forte mal di gola per disinfettarla e debellare i batteri. L'alto contenuto di tannini, che hanno funzione astringente, rende il rosmarino un potente antidiarroico e aiuta a regolare il flusso mestruale. Il rosmarino ha anche delle note proprietà tonificanti e fortificanti: viene spesso utilizzato in casi di stanchezza e debolezza per trovare l'energia e la forza. Utile anche in caso di mal di denti, torcicollo e per proteggere il fegato dallo stress eccessivo. È un alleato di stomaco e pancia grazie alle proprietà digestive e carminative che aiutano contro gastrite, reflusso gastroesafageo e pancia gonfia, aiutando ad espellere i gas intestinali. Inoltre aiuta ad abbassare il colesterolo e la glicemia riducendo il glucosio nel sangue. La sua azione tonico vascolare aiuta ad alzare la pressione, risultando un valido aiuto per i soggetti ipotesi.

Benefici del decotto di rosmarino: cura il  mal di gola e combatte la cellulite.

Per trarre benefici dal rosmarino bollito potete preparare un decotto con delle foglie tenere, se avete l'opportunità di raccoglierle da una pianta, o potete acquistarle essiccate in erboristeria. Il decotto è un toccasana per il mal di gola ma anche per tosse e raffreddore; per prepararlo mettete 50 gr. di rosmarino in una pentola con circa mezzo litro di acqua, portate ad ebollizione e lasciate bollire per 10 minuti, spegnate e lasciate raffreddare per 5 minuti. Filtrate con un colino e mettetelo in una tazza. È consigliato bere almeno una tazza al giorno, o due in caso di mal di gola intenso. Inoltre potete preparare un decotto per contrastare la ritenzione idrica (prevenendo così l'insorgere della cellulite): vi serviranno 10 foglie di rosmarino, lavate bene, e una tazza d'acqua. Versate in un pentolino e fate bollire, poi filtrate il decotto e lasciatelo intiepidire. Bevetelo dopo i pasti, da uno a tre volte al giorno per un effetto drenate.

Invece, la tisana al rosmarino, può essere utilizzata per aiutare la digestione e depurare l'organismo. Preparala a casa tua unendo rosmarino, rabarbaro e finocchietto lasciandoli in infusione per qualche minuto per poi filtrare il tutto. É perfetta quando si esagera con il cibo e le abbuffate non previste dalla dieta, per eliminare la sensazione di pesantezza. La tisana al rosmarino è perfetta anche per chi si trova in una situazione di ansia e stress nervoso, inoltre ha un'azione diuretica, ed è indicato per prendersi cura delle vie urinarie. Potete preparare anche una tisana per stimolare il ciclo mestruale, ovviamente accertatevi di non essere incinte prima di assumere la tisana. Per la preparazione vi occorreranno 50 gr. di semi di finocchio, 50 gr. di trifoglio fibrino, 50 gr. di millefoglio e 100 gr. di rosmarino: miscelate le piante e mettetene 4 cucchiai in 1 litro di acqua bollente, lasciate in infusione per 15 minuti e filtrate. Da bere al mattino a digiuno e la sera prima di coricarsi.

Come utilizzare il rosmarino per la cura di pelle e capelli.

Il rosmarino viene molto utilizzato anche per la cura di pelle e capelli soprattutto grazie alle sue capacità di normalizzare la produzione di sebo e purificare la cute e la pelle del viso aiutando a combattere forfora e brufoli e a prevenire la caduta dei capelli. Vediamo i rimedi naturali più efficaci che possiamo realizzare con il rosmarino.

Benefici del rosmarino per i capelli

Rimedio contro la forfora: per prepararlo bisognerà tritare gli aghi di rosmarino e unirli al sale fino ottenendo un composto da frizionare sui capelli prima dello shampoo, ma sarà sufficiente anche diluire gli aghi in acqua tiepida e filtrare, utilizzando il composto per l'ultimo risciacquo dopo lo shampoo. Tale rimedio naturale, come altri contro la forfora, è ottimo anche per contrastare i capelli grassi e ridurre l'eccesso di sebo.

Curare i capelli grassi e spenti: per i capelli grassi dovrete preparare un infuso con 5 cucchiai di foglie essiccate di rosmarino e 250 ml di acqua bollente: lasciate in infusione per circa 15 minuti. Ora potete utilizzarlo per massaggiare il cuoio capelluto prima di procedere al lavaggio con uno shampoo neutro e delicato. Vi aiuterà a ridurre il sebo in eccesso. Invece, per dare vita a capelli spenti e opachi, vi basterà spruzzare l'infuso, attraverso un nebulizzatore, sui capelli asciutti, per renderli più luminosi.

Prevenire la caduta dei capelli: il rosmarino ha un'azione stimolante per il follicolo, rinforza i capelli fragili e previene la caduta. In questo caso utilizzare l'infuso come lozione da utilizzare dopo lo shampoo, massaggiando il cuoio capelluto e lasciando agire per qualche minuto. Dopo bisognerà sciacquare con acqua tiepida. È possibile poi realizzare uno shampoo anticaduta aggiungendo 20 ml di olio essenziale di rosmarino a 20 ml di shampoo, lasciando riposare per alcuni giorni prima di utilizzarlo.

Benefici del rosmarino per la pelle

Prevenire e curare i brufoli: con il rosmarino possiamo preparare un tonico astringente e purificante per curare pelle grassa e brufoli. Per prepararlo in modo semplice e veloce dovete lavare una manciata di rosmarino, farla bollire per almeno 5 minuti. Una volta che il composto si è raffreddato filtrate e mettetelo in un barattolino, aggiungete dell'olio essenziale di tea tree o qualche goccia di limone per renderlo più efficace contro i brufoli e applicatelo al mattino dopo aver lavato il viso e la sera dopo esservi struccate.

Per distendere le rughe: vi basterà utilizzare l'infuso di rosmarino da vaporizzare su viso e collo per distendere le rughe e tonificare la pelle.

Controindicazioni del rosmarino.

Così come tutte le erbe curative il rosmarino va usato con moderazione, e non deve essere assunto da bambini, donne in gravidanza e da chi soffre di epilessia. Dosi elevate possono causare irritazioni a stomaco e intestino e lievi gastriti. Inoltre l'olio di rosmarino non va utilizzato puro per evitare irritazioni.