L'estate è ormai arrivata e con lei anche le temperature bollenti che non lasciano tregua. Restare al sole per ore e ore senza bagnarsi è praticamente impossibile e chi non ha la fortuna di concedersi una vacanza deve fare il possibile per trovare ugualmente refrigerio. Sarebbe meglio evitare di dedicarsi a sport troppo impegnativi, di uscire durante le ore più calde della giornata e di esporsi al sole senza bagnarsi. E' possibile però combattere le temperature elevate con una serie di rimedi naturali. Scopriamo quali sono.

Come combattere il caldo?

A casa – Tenere la casa fresca per tutta la giornata non è semplice, soprattutto quando nelle ore più calde viene voglia di aprire tutti i balconi e le finestre. Per contrastare le temperature bollenti, è necessario chiudere le tapparelle e riaprirle solo con l'arrivo del fresco della sera. Nell'attesa, può essere utilizzato un ventilatore da soffitto, che abbassa le temperature consumando meno di un condizionatore. Bisogna inoltre preferire delle tende di tessuto chiaro, spegnere gli elettrodomestici ed evitare di utilizzarli nelle ore più calde. Arredando casa con delle piante, darà infine degli enormi benefici contro il caldo.

In ufficio – Gli uffici solitamente sono dotati di aria condizionata e permettono di trovare refrigerio durante le ore lavorative. I problemi arrivano quando si esce per tornare a casa. Per rinfrescarsi in pochi secondi, si può portare uno spray di acqua termale in borsa. Vaporizzandola su viso e gambe, aiuterà ad abbassare la temperatura corporea. Spesso quando si sta seduti per intere giornate, il caldo causa gonfiore alle gambe, per combatterlo bisogna stendersi sul divano sollevandole, per poi immergerle in acqua tiepida, bicarbonato e sale grosso a fine giornata.

Al mare – Andare al mare è il rimedio più efficace per combattere il caldo ma, anche quando ci si trova in spiaggia, bisogna seguire una serie di accorgimenti per non soffrire troppo a causa delle temperature elevate. Innanzitutto, bisogna bagnarsi regolarmente, preferendo le prime ore delle giornata rispetto a quelle più calde. Sarebbe meglio inoltre usare un ombrellone, così da non rimanere troppo sotto i raggi del sole, ed evitare dei pranzi troppo elaborati. Bisogna preferire invece la frutta fresca, capace di idratare il corpo e di saziare.

Di notte – Quando il caldo non dà tregua, dormire può diventare praticamente impossibile. Se non si può ricorrere a un condizionatore o a un ventilatore, si possono seguire una serie di accorgimenti, come ad esempio assumere delle posizioni "anti-caldo" ben precise. In questo modo, la sudorazione verrà ridotta al minimo e il caldo verrà combattuto in modo naturale.

I cibi anti caldo

Colazione – Per combattere il caldo fin dalle prime ore della giornata, è necessario cominciare con una colazione ricca di vitamine, zuccheri e sali minerali. Via libera dunque a succhi di frutta alla carota, mango e ananas, ai quali si possono aggiungere delle fette biscottate con un velo di marmellata o, ancora meglio, della frutta fresca di stagione. Chi non rinuncia al latte deve berlo freddo, con un po' di caffè e un po' di crusca. In alternativa, ci si può preparare anche del latte e menta, perfetto per combattere il caldo. Da evitare sono le merendine, i cornetti e tutto quello che contiene grassi animali, utili solo ad appesantire il corpo.

Pranzo – A pranzo, bisogna cercare di non appesantirsi troppo, soprattutto quando si passano le giornate al mare o a lavoro. L'ideale è consumare insalate, pasta fredda, carni magre, pesce, passati di legumi, yogurt, frullati, macedonie e frutta fresca. Pesca, melone, anguria sono ricchi di acqua e di carotenoidi, sostanze fondamentali per proteggere la pelle dai raggi del sole e per contrastare l'afa estiva. Anche a pranzo sarebbe meglio evitare i fritti, gli insaccati e i primi piatti troppo elaborati, che aumentano la sudorazione e il senso di spossatezza poiché obbligano il corpo a fare più fatica durante la digestione.

Cena – La sera a cena ci si può concedere sia primo che secondo, a patto che siano piatti leggeri. Pasta fredda con pomodorini, mozzarella ma anche degli spaghetti con zucchine e menta sono perfetti per contrastare il caldo. Per il secondo, bisogna privilegiare i piatti a base di pollo, sogliola, cetrioli, magari arricchiti da una buona insalata. La frutta fresca, inoltre, non deve mai mancare.

Le bevande rinfrescanti contro l'afa.

Non bisogna inoltre mai dimenticare di bere molto, non solo durante i pasti. Bisognerebbe cercare di bere almeno due litri d'acqua al giorno, evitando le bibite gassate e frizzanti che spesso sono ricche di zuccheri. Si possono preparare anche dei drink "fai da te" rinfrescanti con acqua e frutta fresca. In alternativa, si possono bere delle spremute di pompelmo e limone oppure delle centrifughe. L'importante è che nulla sia troppo freddo, così da evitare delle congestioni.

Come vestirsi per combattere il caldo?

Per combattere il caldo, è necessario scegliere anche l'abbigliamento giusto. In estate, sarebbe meglio dire addio a jeans aderenti e skinny, agli abiti sintetici e a quelli troppo stretti che impediscono la traspirazione, favorendo anche l'insorgere di cattivi odori. L'ideale è invece scegliere dei tessuti leggeri e freschi come il cotone, il lino, la canapa o la seta, che combattono la sudorazione eccessiva e le antiestetiche macchie di sudore. Anche la scelta dei colori è fondamentale per combattere il caldo: i colori scuri come il nero e il blu sono da evitare poiché trattengono il calore del sole, meglio scegliere il crema, il bianco, il panna e i colori pastello.