Erano ormai mesi che circolavano rumors sul presunto arrivo di Raf Simons da Calvin Klein, voci che sono diventate sempre più reali dopo il licenziamento di Francisco Costa e Italo Zucchelli, i direttori creativi delle linee donna e uomo del brand americano, l'incerto passaggio è divenuto quasi certo quando Calvin Klein in persona ha affermato durante un'intervista rilasciata a WWD che l'arrivo di Simons non era stato reso pubblico solo perché lo stilista belga era ancora legato da un contratto con la Maison Dior e che l'annuncio ufficiale sarebbe arrivato intorno ai primi di agosto.

Raf Simons nominato Chief Creative Officer di Calvin Klein.

Oggi, 2 agosto, quell'annuncio è finalmente arrivato, l'azienda del gruppo PVH, di cui fa parte anche Tommy Hilfiger, ha diramato un comunicato ufficiale alle testate di settore e diffuso la notizia sui social: Raf Simons è il nuovo Chief Creative Officer di Calvin Klein con effetto immediato. Non Creative Director dunque, il ruolo di direttore creativo è stato assegnato a Pieter Mulier che curerà le linee uomo, donna e accessori sotto la supervisione di Raf Simons.

All'ex stilista di Dior e Jil Sander spetta dunque il controllo di tutte le linee di Calvin Klein, per la precisione delle linee Calvin Klein Platinum, Calvin Klein, Calvin Klein Jeans, Calvin Klein Underwear e Calvin Klein Home. Simons avrà il controllo creativo ma non solo, potrà avere l'ultima parola anche su strategie di marketing e comunicazione.

Dopo l'addio a Dior il totale controllo per Raf Simons da Calvin Klein.

Dopo l'addio a Dior, Simons trova dunque un brand che affida nelle sue mani l'intera direzione di un marchio e non solo la parte creativa. Raf è un genio del nostro secolo, un designer visionario capace di definire e strutturare tutti i tasselli che vanno a definire e creare l'immagine di un marchio, dall'ideazione del prodotto alla sua distribuzione, Calvin Klein sembra averlo capito, per questo ha affidato nelle mani del designer belga l'intero controllo. La scelta del marchio americano deriva senza dubbio da un volontà di voler dar vita ad un unica linea direttiva per l'intera azienda in modo da poter dare un'immagine più solida e strutturata in cui convergano linee maschili, femminili e accessori, prima affidate a differenti direttori creativi.

Raf Simons a New York, il debutto con Calvin Klein nell'autunno 2017.

Già da un mese Simons si è trasferito a New York per iniziare il suo lavoro da Calvin Klein, il debutto delle sue linee avverrà il prossimo anno quando in passerella sfileranno le collezione per l'Autunno/Inverno 2017, le prime firmate Simons in collaborazione con Mulier. Sicuramente la linea femminile sfilerà come ogni anno a New York durante la fashion week donna, non è chiaro se la linea maschile verrà presentata come di consueto in Italia, durante la Settimana della Moda di Milano.

Steve Shiffman, CEO di Calvin Klein, ha così commentato l'arrivo di Raf Simons:

“L’arrivo di Raf Simons come Chief Creative Officer segna un nuovo capitolo per Calvin Klein. E' dai tempi del Signor Klein in persona che il marchio non è guidato da un unico visionario creativo, sono sicuro che questa decisione avrà un impatto fondamentale per il futuro del brand. L’eccezionale contributo di Raf ha modernizzato e dato forma alla moda di oggi e, sotto la sua direzione, Calvin Klein continuerà a imporre la propria leadership come lifestyle brand nel mondo”