11:32

Question Time: risponde Andrea, fashion editor

Gli editor Donna Fanpage si confrontano con i lettori. Come? Question Time! Un appuntamento dove i redattori rispondono alle vostre domande. Eccoci al secondo appuntamento con Andrea, il nostro fashion editor. Ecco cosa ha risposto....

Question Time: risponde Andrea, fashion editor.

Nella rubrica Question Time di questa settimana vi abbiamo messo a confronto con il nostro Andrea, fashion editor Donna Fanpage. Nell’arco del tempo stabilito per l’appuntamento, attraverso la nostra pagina facebook, sono state avanzati dubbi, domande o semplici curiosità: le interazioni sono state tantissime e potrete visualizzarle sul post nella pagina fan ma, per accontentare proprio tutti, riportiamo le domande di tutti gli utenti e le risposte di Andrea.

Ciro D’Auria chiede: “Quest’anno si porta il viola?”

Andrea risponde: “Caro Ciro, dopo un paio di stagioni in cui il viola è stato una vera ossessione, per quest’estate lascia il posto ai colori fluo, ma attenzione ad usarli con cautela e mai nel total look! a presto – Andrea”

Giada Kuchiki chiede: “Come può risultare una giacchetta in jeans con le maniche strappate su una ragazza agli occhi altrui? e consigli per con cosa metterla? =)”

Andrea risponde: “Cara Giada, sicuramente è un capo piuttosto rock, se vuoi smorzarne l’effetto puoi indossarlo su di un abitino corto smanicato. A presto – Andrea”

Massimiliano Badolati chiede: “domanda da un milione di euro: camicia a righe..si/no? righe orizzontali o verticali?”

Andrea risponde: “Caro Massimiliano, come insegnano le grandi icone di stile la camicia a righe è un classico intramontabile, meglio quelle verticali (più tradizionali) ad esempio i modelli Polo by Ralph Lauren. Sulle righe orizzontali il discorso diventa piò complesso, è una scelta più rischiosa, perchè le righe si sa, allargano la figura, in ogni caso sono da eslcudere categoricamente nei look formali. A presto – Andrea”

Virginia Salmoiraghi chiede: “Mi sapresti dare un consiglio su come abbinare una gonna a vita alta in tulle rosa? maglia e scarpe.. grazie ;)”

Andrea risponde: “Cara Virginia Salmoiraghi, puoi indossarla con un top di pizzo bianco (per la mattina) o nero (per il pomeriggio o la sera); evita categoricamente il total pink e il conseguente effetto confetto; come scarpa puoi scegliere un sandalo bianco che richiami il rosa nei profili. A presto! – Andrea”

Alessandra Reali chiede: “Per chi ha capelli ricci come me e nn può fare tagli alla moda….cosa può fare oltre a disperarsi???? :D”

Andrea risponde: “Cara Alessandra Reali, in effetti i capelli ricci condizionano molto la scelta del taglio e si si vuole evitare l’effetto “affacciata dalla capana” in cui Solange Knowles è maestra si deve evitare di tagliarli motlo corti; un esempio di pettinatura molto chic lo offre il personaggio di Carrie nelle prime serie di “Sex and the city”, lei per domare i suoi ricci li raccoglieva in uno chignon piuttosto alto. A presto – Andrea”

Valentina Elena Siniscalco chiede: “Premesso che sei pettinato come Nino D’Angelo , voglio fidarmi: infradito anche quest’anno? O andranno definitivamente in soffitta?

Andrea risponde: “Cara Valentina Elena Siniscalco in realtà mi ero ispirato a vecchie icone di stile inglese, ma forse non ha funzionato…ad ogni modo l’infradito non è una reale proposta della moda, i grandi brand del lusso l’hanno messa da parte già da tempo, meglio dei sandali vecchia Capri, ma chiaramente da indossare solo al mare o in località vacanziere. A presto – Andrea”

Eleonora D’Amore chiede: “Caro Andrea, voglio metterti in difficoltà: è vero che le scarpe in color block di scarsa qualità sono decisamente truzze? E ancora: pensi che la moda fluo possa essere contagiata da un terribile “effetto evidenziatore”?

Andrea risponde: “Cara Eleonora è esattamente così: le scarpe di scarsa qualità copiano i trend lanciati dai grandi marchi, ma purtroppo a volte le cose riescono male, così per le scarpe e in generale per tutti i capi che compongono il color block; se la palette dei colori non è ben studiata nelle tonalità si trasforma in un vero disastro. Quanto ai colori fluo il rischio “effetto evidenziatore” è possibile, per questo il consiglio fondamentale è di limitarne l’uso ad un solo capo e/o accessorio in un look piuttosto neutro. A presto – Andrea”

Basilio Hallward chiede: “Sotto una gonna è ancora consono mettere gli stivali o credi che, se capitasse una situazione interessante, il pedalino faccia troppo lo scostumato?”

Andrea risponde: “Caro Basilio, gli stivali sono uno degli accessori a cui mai una donna rinuncerebbe, purtroppo è sfociato nel malcostume di indossarli in estate e questo è un vero crimine della moda. Quanto al pedalino: sì è assolutamente poco indicato e non solo “se capitasse una situazione interessante”. A presto – Andrea”

Giuseppe Senese chiede: “Ciao, perché secondo te va così di moda il color fluo? Per me è un pugno nell’occhio, non indosserei mai capi così “sgargianti”. Cosa ha dettato tale moda?”

Andrea risponde: “Caro Giuseppe, la tendenza fluo per questa stagione arriva direttamente dalle passerelle milanesi dello scorso settembre dedicate appunto alla moda donna P/E 2012. In generale il ritorno ai colori fluo è il proseguimento di un percorso che nelle ultime stagioni di moda estiva ha messo al centro il colore, così dopo il color blok ecco ancora un modo più “eccentrico” di utilizzarlo. Ovviamente non sei il solo detrattore, per fortuna le proposte della moda sono varie. A presto – Andrea”

Ciro D’Auria chiede: “Grazie per la risposta Donna Fanpage. Ma i colori fluo anche per l’uomo? A me piace fare tipo il “canadian man” sono troppo retrò?”

Andrea risponde: “Caro Ciro, sì il fluo è un trend anche della moda uomo, ma in misura minore; se sei più “canadian man” dai uno sguardo alla collezione Dsquared2 di questa primavera/estate, una parte della loro sfilata è ispirata proprio a quello stile, non è retrò, è un classico che non passa mai di moda. A presto – Andrea”

Marta Vittoria Cagnoli chiede: “Cosa consiglieresti di acquistare tra i capi in saldo in est periodo perché attuali anche nella prossima stagione? ;) grazie a presto”

Andrea risponde: “Cara Marta Vittoria, l’inverno prossimo sarà un trionfo di opulenza, quindi largo a tutto ciò che sono decorazioni, pizzi, oro; purtroppo difficilment troverai del velluto nero e tessuti broccati in saldo nelle collezioni estive, ma se volessimo fare una previsione sull’estate 2013 che sfilerà a settembre, potremmo seguire l’indicazione di Anna Dello Russo che prevede una afse di assestamento e quindi pulizia e tinta unita: se trovi dei tubini colorati in saldo vai tranquilla! A presto – Andrea”

Daniela Grasso chiede: “Secondo te per una ragazza che porta gli occhiali è meglio taglio di capelli corto o lungo? Ciuffo o senza?”

Andrea risponde: “Cara Daniela, indossare o meno gli occhiali non influisce sul taglio di capelli, lì è una questione di armonia con il viso, anche se in generale su chi indossa delle montature spesse e ha i capelli molto corti l’occhiale risalta di più, in quel caso quindi dipende dall’importanza che si vuole dare all’occhiale nel definir eil proprio look. Quanto al ciuffo meglio evitarlo e lasciare libera la fronte. A presto – Andrea.”

Manuela Ravalli: “Ciao Andrea, noi donne andiamo sempre nel pallone quando dobbiamo fare un regalo ad un uomo: qual è l’oggetto evergreen da regalare per non sbagliare? Grazie!

Andrea risponde: “Cara Manuela, generalmente si pensa che il regalo ad un uomo con cui non si sbaglia sia l’orologio: nulla di più sbagliato. L’unico vero accessorio che utilizzano tutti gli uomini è il portafogli, quello sarà sempre utile. A presto – Andrea”

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE