Non tutte le pelli sono perfette e tra i difetti più comuni ci sono senza dubbio i pori dilatati: più o meno visibili, rendono la grana della pelle imperfetta e l'incarnato poco compatto. Tipici delle pelli grasse e delle pelli mature solitamente si concentrano nella zona T, ovvero su fronte, naso e mento, ma spesso sono particolarmente visibili anche sulle guance. A differenza di altri inestetismi il make up potrebbe evidenziarli ulteriormente: ecco perchè è importante seguire una beauty routine dedicata a minimizzare i pori per ottenere un incarnato omogeneo e uniforme. Ma quali sono gli step fondamentali per minimizzare i pori dilatati? Scopri nella gallery tutti i prodotti da utilizzare per una pelle perfetta!

Per camuffare i pori dilatati puoi sfruttare i rimedi naturali come il ghiaccio o le maschere astringenti fai da te a base di argilla verde o albume d'uovo, ma è la corretta skincare routine a fare la differenza. Fondamentale per la cura della pelle, lo è ancora di più per chi ha i pori dilatati. Il primo step riguarda la detersione: pulire la pelle è il passaggio fondamentale per eliminare impurità ed eccesso di sebo e deve essere effettuata la sera dopo essersi struccate e al mattino prima di applicare la crema idratante. Utilizza un detergente delicato in modo da non seccare troppo la pelle o irritarla: è perfetto il Rare Earth Deep Pore Daily Cleanser di Kiehl's che al suo interno contiene argilla bianca. Se hai poco tempo puoi utilizzare i Super Acids X-treme pore shrink cleansing pads di Rodial, degli speciali cuscinetti arricchiti con gli amminoacidi della mela, acido salicilico e probiotici che detergono a fondo la pelle riducendo i pori. Dopo la detersione, devi applicare il tonico: illumina  e rende più compatta la pelle, migliorando la grana della pelle, controllando anche l'eccesso di sebo. Da provare  Effaclar Lozione Astringente di La Roche Posay: a base di acqua termale, restringe i pori e ne contrasta l'ostruzione.

Dopo aver deterso e applicato il tonico, è il momento di un altro step importantissimo, quello dell'idratazione. Spesso si pensa che le pelli grasse non abbiano bisogno di creme idratanti, ma non c'è nulla di più sbagliato. Anche le pelli miste e grasse necessitano di idratazione, a patto che si scelga la crema giusta per contrastare l'eccesso di sebo: sono perfette quelle prive di oli, preferibilmente dalla consistenza leggera e in gel che non appesantiscono la pelle. Prova il  Siero purificante Pori dilatati e imperfezioni visibili di Sephora per un'azione purificante, oppure la Pink Perfect Crème di Erborian che ha anche un'azione illuminante.

Detergente, tonico e crema sono i passaggi chiave per prendersi cura della pelle con i pori dilatati ma non sono da sottovalutare neanche le maschere e gli scrub. L'azione esfoliante infatti, permette di pulire a fondo la pelle eliminando le cellule morte, ma deve essere delicata ed effettuata non troppo di frequente. Le maschere hanno un'azione purificante e aiutano a mantenere la pelle luminosa e compatta, contrastando anche le impurità come i punti neri. La Pore Refining Solutions Charcoal Mask di Clinique: assorbe l'oleosità e la polvere di carbone libera i pori dalle impurità. Da provare anche la Deep pore decongesting clay mask di Clarisonic, maschera purificante da utilizzare una volta alla settimana. Per un'occasione importante infine, puoi applicare prima del make up un primer che minimizzi i pori: prova il Pore Vanishing moisturiser di The Estée Edit by Estée Lauder.