Il pomelo è il frutto della pianta Citrux maxima, originaria della Cina, un agrume appartenente alla famiglia delle Rutacee conosciuto anche con i nomi di pummelo, pampaleone e sciaddocco o Shaddock (dal nome del capitano inglese che ne introdusse i semi nelle Indie Occidentali). Si ritiene che sia uno degli antenati del pompelmo e, più in generale, di tutti gli agrumi: è molto grande e può crescere fino a 30 cm di diametro e pesare fino a 10 kg, la sua forma non è sferica ma è simile a quella della pera, ha una buccia liscia che può essere verde o rosa e il suo sapore è simile a quello del pompelmo, ma più dolce. Il pomelo è però un agrume che non ha avuto molta diffusione commerciale: la maggior parte del suo volume e del suo peso non è infatti commestibile, tranne la polpa interna che può essere gialla, rosa o rossa. Si tratta però di un agrume dalle tante proprietà benefiche: è un ottimo antiossidante, favorisce la digestione, aiuta a dimagrire e non solo. Ecco tutte le sue proprietà.

Proprietà benefiche e nutrizionali del pomelo.

Il pomelo è un agrume ricco di acqua, circa l'85% del suo peso, inoltre è molto interessante la concentrazione di vitamine del gruppo B e vitamina C, acido folico oltre a potassio e fibra alimentare. Ma scopriamo tutte le proprietà benefiche di questo antenato di tutti gli agrumi.

Favorisce la digestione e combatte i problemi intestinali: il pomelo svolge un'azione digestiva grazie soprattutto alla presenza di fibre alimentari. Mangiare questo agrume stimola la produzione dei succhi gastrici e favorisce il transito intestinale: è utile quindi in caso di stipsi o diarrea.

Azione antiossidante: grazie all'alto contenuto di vitamina C il pomelo è un ottimo antiossidante: contrasta l'azione pericolosa dei radicali liberi prevenendo gravi malattie e tumori con effetti benefici anche sulla pelle in quanto aiuta a prevenire le rughe. La vitamina C stimola la produzione di collagene rinforzando non solo la pelle ma anche cellule e organi.

Rinforza il sistema immunitario: la vitamina C svolge un'azione benefica anche sul sistema immunitario: aiuta a rinforzarlo in quanto stimola l'attività dei globuli bianchi, oltre a combattere l'azione dannosa dei radicali liberi. Aiuta quindi a proteggere l'organismo da raffreddore, influenza e malanni di stagione.

Aiuta a dimagrire: il pomelo ha solo 38 calorie per 100 grammi di prodotto, inoltre contiene un enzima, il carnitina palmitoil transferasi, presente anche nel pompelmo, che aiuta a bruciare i grassi. È consigliato quindi come alimento da inserire nella propria dieta per chi intende dimagrire ma aiuta anche a reintegrare i minerali, per questo è adatto anche dopo l'attività sportiva.

Utile in caso di ipertensione: l'alto contenuto di potassio e magnesio dona al pomelo proprietà vasodilatatrici che apportano benefici in caso di ipertensione. Il potassio infatti, rilassando le pareti dei vasi sanguigni, permette un afflusso di sangue maggiore riducendo lo sforzo del cuore. Questa importante azione aiuta a prevenire malattie dell'apparato cardiocircolatorio, in particolare l'aterosclerosi, ictus e infarti soprattutto grazie alla presenza di magnesio e pectina, che mantengono le arterie pulite evitando il deposito di pericolose placche nei vasi sanguigni.

Combatte le infezioni urinarie e aiuta in caso di anemia: la vitamina C contenuta nel pomelo aiuta anche a combattere le infezioni delle vie urinarie, soprattutto la cistite, in quanto è in grado di ostacolare lo sviluppo dell'Escherichia coli, batterio responsabile di tali infezioni. Questa importante vitamina, contenuta un grandi quantità nel pomelo, aumenta l'assimilazione di ferro nell'organismo aiutando a combattere l'anemia.

Riduce i crampi alle gambe: il potassio contenuto nel pomelo è un toccasana per i dolori muscolari: aiuta a contrastare i crampi alle gambe, soprattutto quelli notturni, perché svolge un ruolo importante nella trasmissione nervosa dei muscoli e nella loro contrazione.

Come consumare il pomelo.

Il pomelo si consuma al naturale, come un normale frutto oppure spremuto: il suo succo è ottimo anche per condire legumi, insalate e altre verdure. La sua buccia viene utilizzata per la preparazione di canditi e, in Cina, viene consumata anche stufata o brasata. Dalla buccia del pomelo si estraggono anche oli essenziali: per creare il vostro profumatore per ambienti casalingo mettete a seccare la buccia del pomelo e bruciate un po', sprigionerà gli oli essenziali che contiene profumando la casa.

Quando acquistate il pomelo al supermercato o nei negozi bio, scegliete quelli grandi e pesanti con la buccia dura: se pesa poco potrebbe essere disidratato. Per tagliarlo procedete come fareste con l'arancia e poi eliminate la membrana presente sulle fettine e gustatelo fresco. Il pomelo può essere conservato in frigo fino a una settimana mentre resiste due o tre giorni a temperatura ambiente.

Controindicazioni.

Il pomelo è sconsigliato a chi soffre di pressione bassa o ipotensione inoltre questo agrume, così come il pompelmo, deve essere consumato con precauzione da pazienti che seguono una terapia con i seguenti farmaci: antiaritmici, antibiotici, ansiolitici della classe delle benzodiazepne, alcuni farmaci impiegati in chemioterapia, corticosteroidi, calcioantagonisti e wafarin, noto farmaco anticoagulante. È consigliabile comunque chiedere sempre il parere del medico prima di consumare il pomelo, soprattutto se si assumono farmaci o si soffre di qualche patologia.