Avere la pancia piatta è il sogno di tutte le donne. Ma, spesso, ci si ritrova con l'addome appesantito oppure gonfio e non si riesce a porre rimedio a questo inestetismo. A volte, neppure le diete drastiche funzionano e si rischia, al contrario, di ritrovarsi magre ma con il ventre a palloncino. La fermentazione, i cibi lievitati, le bevande gassate, la stitichezza e lo stress possono rendere la vostra pancia gonfia e dura. Le fibre, che tutti i nutrizionisti consigliano di mangiare ogni giorno, sono fondamentali per la regolarità intestinale e di conseguenza per un’attività sana dell'apparato digerente. Quando il gonfiore è sporadico può dipendere da una cattiva alimentazione, magari quando esageriamo nei week end con cibi poco salutari. In questi casi è possibile ritornare ad avere una pancia piatta in due giorni, seguendo la giusta alimentazione e bevendo tisane sgonfianti e depurative. Oltre all'alimentazione è fondamentale svolgere la giusta attività fisica anche dedicando pochi minuti al giorno a casa con esercizi efficaci da eseguire costantemente, questo vi aiuterà anche a scaricare lo stress oltre che a dare benefici al corpo. Vediamo insieme quali sono i cibi sì e i cibi no e gli esercizi mirati per avere una pancia piatta!

Dieta per la pancia piatta: ti basta una settimana.

Cibi sì: sono ottimi i cereali integrali, meglio se a base di crusca, così come il pane e la pasta integrali stando attenti a non esagerare perché se ingeriti in quantità eccessive possono irritare l’intestino e favorire l’accumulo di gas. La frutta (soprattutto uva, ananas, kiwi, avocado, papaya) e la verdura sono i cibi più facilmente digeribili e i principi nutrizionali in essi contenuti sono ottimi drenanti che facilitano l’eliminazione delle sostanze tossiche; la carne, il pesce e le uova sono ricchi di proteine e danno un carico di energia importante senza fermentare nello stomaco. Lo yogurt bianco, ricco di fermenti lattici. Tra gli alimenti sgonfianti anche il limone che, con l'acido ascorbico, migliora la digestione, dà una sensazione di sazietà, evita la formazione di gas intestinali e brucia i grassi.

Per avere la pancia piatta in una settimana, potete fare la dieta del limone che aiuta a depurare l'organismo e a sgonfiare la pancia.

Cibi no: da evitare alcune verdure che gonfiano come: cipolle, crauti, verza, cavolfiori, broccoli, legumi, carciofi ed è importante condire sempre con olio di oliva, meglio se a crudo, assolutamente vietato è il consumo bibite gassate di ogni genere così come quello di alcolici, in particolar modo della birra. Evitate di abbinare amidi e zuccheri che insieme fermentano e favoriscono il gonfiore addominale. Inoltre è importante non perdere mai d'occhio la bilancia e non esagerare con i grassi: i condimenti e i dolci favoriscono l'accumulo di grasso che sulla pancia.

Lo studio presentato a Expo per aver la pancia piatta in un mese.

A Expo 2015 è stata presentata dal professor Enrico Stefano Corazziari una dieta che permette di avere la pancia piatta che consiste nell'eliminare dall'alimentazione i cibi Fodomap, cioè ad alta fermentazione, e permette di raggiungere risultati incredibili in un mese. Questo particolare regime alimentare nasce da uno studio presentato all’EXPO di Milano dal professor Enrico Stefano Corazziari, gastroenterologo dell’Università La Sapienza di Roma, e alla “Digestive Disease Week” di Washington.

Secondo la ricerca bisogna eliminare dalla propria dieta i cosiddetti alimenti Fodomap, cioè quelli che fermentano troppo nell'organismo provocando dei gonfiori addominali. Legumi, carciofi, broccoli, aglio, cachi, anguria, mele, pere, cereali e latte sono solo alcuni dei prodotti dall'alta capacità fermentativa. La ricerca ha analizzato gli effetti che la dieta priva di Fodmap ha avuto su 100 persone di entrambi i sessi. Il 40% di loro è riuscito a avere la tanto desiderata pancia piatta in un mese e addirittura coloro che hanno seguito questo regime alimentare per 16 mesi hanno raggiunto risultati ancora più incredibili. La dieta è particolarmente efficace per le persone con un intestino irritabile, ma è consigliabile per tutti coloro che soffrono di problemi di pancia gonfia. In Italia, almeno il 20% della popolazione ha dolori e gonfiori addominali. Le cause sono molteplici e spesso si tratta di vere e proprie patologie intestinali oppure di intolleranze alimentari. Il consiglio è sempre quello di consultare un esperto prima di far affrontare al proprio corpo una dieta drastica.

Rimedi per la pancia gonfia.

La pancia gonfia è un sintomo classico che indica disturbi del nostro apparato digerente. Oltre a seguire la giusta alimentazione, inserendo nella nostra dieta cibi "sgonfianti", è importante bere tanta acqua per depurare l'organismo ed eliminare le tossine evitando così la ritenzione idrica che potrebbe essere una delle cause della pancia gonfia. Inoltre è importante mangiare lentamente masticando bene il cibo così lo stomaco lavorerà meno. Questo consiglio è da tener presente anche per tutte quelle donne che al mattino hanno la pancia piatta e la sera se la ritrovano gonfia; oltre a scegliere bene i cibi da mangiare ricordate di masticare lentamente per evitare questa fastidiosa sensazione. Altro rimedio sono le tisane da bere anche due volte al giorno dopo i pasti principali; sono da preferire quelle al finocchietto, all'anice, allo zenzero, alla cannella.Il carbone attivo e i fermenti lattici sono un valido aiuto, da prendere una volta al giorno, aiutano lo stomaco ad accumulare meno aria e riequilibriano la flora intestinale. Anche massaggiare la pancia è un ottimo rimedio in quanto favorisce il drenaggio e aiuta a ridurre il grasso in eccesso. Dopo la doccia applicate dell'olio essenziale di salvia o della crema idratante magari che contenga caffeina, eseguite dei massaggi circolari con le mani.

Tra i rimedi della nonna per la pancia gonfia c'è quello di inserire la sera, dopo cena, la frutta cotta, dalle proprietà sgonfiati e disintossicanti. Per combattere il ristagno di liquidi si può trarre giovamento anche dall'acqua di cottura della composta di frutta cotta che può essere raccolta, filtrata e conservata in frigo. Bere 2 tazze al giorno depura, drena, sgonfia e regola l'intestino. Quindi per giovare di questo rimedio casalingo: bevi il succo durante il giorno e la frutta cotta la sera!

Pancia piatta: gli esercizi e gli sport per sgonfiare la pancia in un mese.

Per avere la pancia piatta, sia per un uomo che per una donna, è fondamentale anche fare sport che, oltre a bruciare calorie e a sciogliere i grassi, provoca un massaggio naturale agli organi digestivi, favorendo l’assimilazione e l’eliminazione dei cibi. È importante praticandolo con costanza per tutto l’anno ma, se avete cominciato solo adesso non disperate, la situazione può essere migliorata mettendo in conto almeno 3 settimane di allenamento. Gli sport che tonificano le fasce addominali sono il nuoto, il combattimento, la danza e gli esercizi di aerobica mentre il pilates e lo yoga hanno un ottimo effetto sui muscoli dell’addome ma si tratta di sport che richiedono tempo per essere eseguiti correttamente. Da non sottovalutare la corsa, anche tre volte a settimana, soprattutto se, oltre alla pancia avete bisogno di dimagrire o tonificare le cosce. Per fare degli ottimi addominali in casa basta un tappetino da palestra e tanta buona volontà.

Esercizi per addominali alti e laterali: stendetevi sul tappetino, supine, gambe piegate, tenete la testa indietro e salite lentamente col busto fino ad “abbracciare” le ginocchia. Le braccia possono essere incrociate sul petto o dietro la nuca, in questo caso bisogna fare attenzione a tenere i gomiti molto aperti rispetto al viso. Ripetete questo  movimento, controllando i muscoli della pancia, per 20 volte. Aumentare col tempo la serie, fino ad arrivare a realizzarne 3, con una pausa di un minuto. Questo esercizio può essere ripetuto poi senza arrivare fino alle ginocchia, sollevando di poco il busto e schiacciando al massimo la schiena contro il pavimento. Lo stesso esercizio eseguito cercando di alzarsi prima verso destra e poi verso sinistra in modo da allenare le fasce laterali e dimagrire i fianchi. Questi esercizi sono utili anche a chi ha il ventre piatto ma ha bisogno di rassodare la pancia a causa magari di pelle flaccida o non particolarmente tonica.

Esercizi per gli addominali bassi: per gli addominali bassi, più difficili da tonificare, tenete le gambe tese e a squadra e eseguite una o più serie da 20, tenendo le mani sotto al sedere e spingendo le gambe e le punte dei piedi verso l’alto. In piscina, per far lavorare gli addominali, praticate dorso e rana. Per tonificare gli addominali è bene seguire sempre alcune semplici regole: respirare bene espirando quando si sale ed inspirando quando si scende, non inarcare la schiena e tenere il bacino schiacciato a terra, alternare delle serie di 10 o 20 esercizi ad una pausa.

Seguendo questi consigli potrete vedere dei risultati, e avere una pancia più piatta, già dopo una o due settimane. L'importante è essere costanti sia con un'alimentazione adeguata che con una regolare attività fisica.