16:52

Negli States le coccole sono in vendita

Avete una voglia di coccole così forte da essere disposti anche a pagarle? Oltre oceano, negli Stati Uniti, apre il primo centro dedicato all’affetto, una vera e propria “coccoleria”. Per un’ora di abbracci “basta” spendere 60$.

Negli States le coccole sono in vendita.

Vi è mai successo di avere un’ improvvisa e incontenibile necessità di coccole? Un amore che finisce, un momento di difficoltà o semplicemente bisogno di affetto. A tutti capita di avere bisogno di un abbraccio, di un contatto umano, senza per forza tirare in ballo il sesso, ma non sempre l’affetto che cerchiamo arriva. Perché non farsi coccolare da uno sconosciuto? O perché non farne un business? Dopo la giornata internazionale dell’abbraccio (tra pochi giorni, il 22 luglio), festeggiata in tutte le principali piazze del mondo,  in cui tutti devono distribuire almeno 7 abbracci nel corso della giornata a sconosciuti e non, le coccole diventano un vero e proprio lavoro.

L’idea è venuta a Jackie Samuel, americana 29 enne, laureata e agente immobiliare, che, per “arrotondare” le entrate, un mese fa, ha aperto nel cuore di Rochester, nello stato di New York, “The snuggery”, in italiano “La coccoleria”. Il “negozio di coccole” sta avendo un gran successo, nonostante la cifra richiesta non sia proprio per tutte le tasche: 60 dollari per un’ora di abbracci in un comodo letto nel centro del punto vendita. Le coccole, come sottolinea la fondatrice di “The snuggery” , non hanno nulla a che vedere con il sesso, anzi la nudità non è proprio permessa.

L’idea è nata da una vera e propria passione, quella di Jackie, per le coccole, da qui l’idea di trasformarla in un’impresa: “Penso che ci sia moltissima gente che non ha nessuno nella vita che gli dia un tocco rassicurante, gli abbracci fanno bene”. Afferma la giovane. Dietro a tutto ciò, però c’è anche una preparazione da manuale: Jackie Samuel è tutt’altro che incompetente, infatti le sue conoscenze in fatto di coccole derivano dallo studio de “Il sutra delle coccole”, un manoscritto in cui si illustrano 100 diverse posizioni. La 29enne sogna di allargare il suo business e, se un giorno le entrate saranno sicure e stabili, promette di offrire un servizio gratuito a chi non si può permettere di pagarlo. Nell’attesa che l’idea arrivi anche da noi… L’appuntamento è per il 22 luglio, giornata internazionale degli abbracci… Gratis!

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE