Il mirtillo rosso americano (in inglese cranberry) è un vero e proprio toccasana per le infezioni delle vie urinarie, soprattutto in caso di cistite, ma è utile anche in caso di patologie all'apparato respiratorio, aiuta il sistema cardiocircolatorio e previene il cancro. Il mirtillo è un frutto di bosco dalle tante virtù benefiche, i nativi americani apprezzavano particolarmente il cranberry per le sue virtù nutritive e curative: veniva utilizzato per curare le infezioni delle vie urinarie e come antibatterico per disinfettare le ferite. Ma scopriamo di più su questo prezioso alimento.

Mirtillo rosso: il miglior rimedio naturale contro la cistite.

La principale proprietà del mirtillo rosso è quella di prevenire la comparsa di infezioni delle basse vie urinarie che provocano dolore e fastidio durante la minzione. Queste infezioni si verificano quando la presenza di alcuni microorganismi presenti nel tratto urinario supera la soglia di normalità per il nostro organismo. In particolare il mirtillo rosso riduce l'adesività alle pareti della vescica dei batteri del tipo Escherichia Coli che provoca la quasi totalità delle infezioni urinarie, in primis la cistite. Ciò grazie all'azione delle proantocianidine, in particolare quelle dette di tipo A che non permettono al batterio di attecchire alle mucose delle vie urinarie. Il mirtillo rosso rende anche le urine più acide creando un ambiente sfavorevole ai batteri, aiutando anche a prevenire le recidive: la cistite infatti si può manifestare anche per 3 volte nell'arco di un anno.

Come assumerlo.

Per prevenire la cistite è consigliabile assumere il succo di mirtillo rosso o degli integratori a base di questo benefico frutto. In caso di cistite già manifestata meglio utilizzare l'estratto secco di mirtillo rosso da acquistare in erboristeria o in farmacia. Sia come preventivo che come curativo, meglio consultare il medico prima di assumere questi integratori.

Altre proprietà del mirtillo rosso.

Oltre a prevenire e curare le infezioni delle basse vie urinarie, il mirtillo rosso è efficace anche contro la fragilità capillare grazie alla presenza della mirtillina che combatte anche l'affaticamento della vista mentre le antocianine agiscono sulla circolazione periferica e sui capillari della retina. Inoltre il mirtillo rosso è efficace anche per la cura di infezioni da funghi (micosi) ed è in grado di attenuare gli inestetismi della pelle causati dalla couperose, inestetismo che si presenta con un arrossamento cutaneo soprattutto su guance e naso. Ma scopriamo le altre proprietà benefiche del mirtillo rosso.

Benefico per il sistema circolatorio: la presenza di flavonoidi riduce il rischio di problemi al sistema circolatorio, proteggendo la salute del cuore: si riduce quindi la possibilità di soffrire di aterosclerosi che può provocare infarto o ictus. Altro beneficio riguarda il colesterolo: il mirtillo rosso è in grado di aumentare il colesterolo buono (HDL) nel sangue.

Favorisce la digestione: le fibre contenute nei mirtilli rossi favoriscono la digestione e aiutano la regolarità intestinale. Per usufruire di tutti i suoi benefici mangiate direttamente la bacca di mirtillo oppure preparate un frullato. Per realizzare un digestivo naturale preparate un succo con mirtillo, mele e un po' di zenzero da consumare dopo i pasti.

Previene il cancro: le proantocianidine e i flavonoidi contenuti nel mirtillo rosso aiutano a prevenire la crescita delle cellule tumorali. In particolare riduce il rischio di ammalarsi di cancro al seno.

Rinforza il sistema immunitario: bere succo di mirtillo rosso aiuta a rinforzare il sistema immunitario proteggendo l'organismo da influenza e raffreddore, grazie ai polifenoli che svolgono un'efficaze azione protettiva.

Antiossidante e aiuta a dimagrire: il cranberry è ricco di vitamina C potente antiossidante che riduce gli effetti dannosi dei radicali liberi, oltre a rinforzare il sistema immunitario. Il mirtillo rosso è ottimo anche per dimagrire: bevete il suo succo puro e senza zuccheri a colazione, un ottimo modo per iniziare la giornata con una bevanda antiossidante e dietetica.

Alleato della salute orale: gli acidi del succo di mirtillo mantengono sano lo smalto dei denti inoltre le proantocianidine agendo sui batteri aiutano anche a prevenire la carie. Ovviamente il consiglio è quello di consumare esclusivamente succo senza zuccheri aggiunti.

Utile anche in gravidanza: il mirtillo rosso contiene vitamina C e vitamina E che aiutano a prevenire la gestosi (o pre-eclampsia) in gravidanza che si presenta con innalzamento della pressione del sangue e che può provocare un parto prematuro o danni alla mamma e al bambino. Prima di assumere il mirtillo rosso, così come qualunque altra sostanza in gravidanza, consultate prima il vostro medico.

Come consumare il mirtillo rosso in cucina.

Dal punto di vista alimentare il mirtillo rosso può essere utilizzato in cucina in diversi modi: per la preparazione di marmellate, frullati, gelatine, muffin, biscotti oppure i frutti freschi si possono gustare con i cereali al mattino oppure per preparare pietanze a base di carne bianca (pollo, tacchino o maiale). I mirtilli rossi secchi possono essere invece un ottimo spuntino spezza fame. Altri modi in cui possiamo assumere il mirtillo rosso è sotto forma di succo da bere puro al 100% o come integratori o estratto secco.

Infuso di mirtilli rossi per combattere la cistite e non solo.

Con i mirtilli rossi secchi, che potete acquistare in erboristeria, potete preparare una tisana ottima non solo per combattere la cistite ma anche per ripristinare la circolazione del sangue e prevenire la cellulite. Lasciate in infusione per alcuni minuti i mirtilli secchi in acqua calda e poi filtrate. Il mirtillo rosso ha un sapore aspro per questo è consigliabile dolcificare la tisana con un po' di miele o sciroppo d'agave: evitate però lo zucchero per non vanificare i suoi effetti benefici. Bevetene fino a 3 tazze al giorno.