Negli ultimi anni spopola la dermopigmentazione, e soprattutto il tatuaggio per le sopracciglia: si tratta di un tattoo estetico volto a perfezionare, e in alcuni casi proprio a creare, la forma dell'arcata sopracciliare. Alzi la mano chi almeno una volta non ha guardato le proprie sopracciglia con rammarico per aver tolto troppi peli o per aver creato qualche piccolo disastro durante al depilazione fai da te. Le sopracciglia sono la cornice dello sguardo e se non sono perfette invece di mettere in risalto gli occhi rischiano di penalizzarli. Nel corso degli anni le tecniche sono migliorate e si sono evolute, creando a mano a mano effetti sempre più naturali e in armonia con il volto. Oggi la novità è il microblading, una nuova tecnica che permette di ottenere sopracciglia impeccabili e dall'effetto naturale.

Cos'è il microblading?

Con il microblading  si può ottenere un'arcata sopracciliare perfetta: la nuova tecnica è gettonattissima oltreoceano e sta diventando sempre più comune anche in Italia. A differenza della classica dermopigmentazione il microblading sfrutta un apparecchio diverso, ovvero una sottilissima "penna" dotata di una punta simile a una piccola lama, creata con tanti piccoli  aghi, più sottili rispetto a quelli usati per il tatuaggio semi-permanente, che iniettano sotto pelle l'inchiostro, creando peli sottilissimi e iper realistici. Dopo la seduta iniziale, il tatuaggio andrà perfezionato dopo circa 50 giorni: in questo periodo infatti è possibile che il tatuaggio sbiadisca leggermente in alcuni punti. Dopo la seduta di ritocco le sopracciglia saranno davvero impeccabili.

I vantaggi del microblading.

Nonostante sia una tecnica relativamente nuova, sembra che il microblading abbia diversi vantaggi rispetto alla dermopigmentazione. L'innovativo trattamento per avere sopracciglia perfette infatti, sembra essere meno doloroso rispetto al tatuaggio semi-permanete: la zona è molto delicata e il dolore è tuttavia soggettivo e può essere contrastato tramite apposite creme anestetiche applicate dall'operatore. La dimensione dell'ago poi, permette di creare peli sottilissimi e quindi un risultato estremamente naturale: con la dermopigmentazione classica l'effetto può essere più o meno naturale a seconda del tipo di macchinetta utilizzata, dell'esperienza e della tecnica del dermopigmentista. Altro vantaggio considerevole sembra essere la durata: il tatuaggio eseguito con la tecnica del mircroblading dovrebbe durare indicativamente dai 3 a ai 5 anni, sbiadendo in modo naturale e omogeneo, senza variare la colorazione dei pigmenti, che spesso si tramutano in blu, verdi e rossi creando un effetto poco armonioso sul viso e per nulla naturale.

Microblading: costi e tempi.

La seduta di microblading dura all'incirca due ore, a seconda del tipo di lavoro da svolgere. Quanto più l'arcata sarà da ricostruire, tanto più lunga sarà la seduta. I costi variano in base al lavoro e al professionista che lo svolge ma in media variano dai 200€ ai 500€. Essendo un lavoro di precisione e duraturo, è consigliabile rivolgersi a un professionista esperto invece che cercare solo il prezzo più basso, sinonimo a volte di bassa qualità del lavoro e degli strumenti utilizzati.